Domenica 24 Marzo 2019 | 18:51

NEWS DALLA SEZIONE

La sfida è aperta
TUTELATI - Bietola melanzane ripiene  sivone e lampascione

Puglia, crescono i prodotti «Pat»

 
Innovazione della filiera agroalimentare
Da sinistra: Antonello Magistà (SALA), Salvatore Turturo (CHEF) e Marianna Cardone (VINO)

La «primavera» arriva in cucina

 
Prima iniziativa il 14 aprile
Da sinistra: Donato Taurino presidente di Buonaterra, Maria Teresa Varvaglione presidente Mtv Puglia, Giuseppe Schino presidente La Puglia è servita

2019, anno ad alti livelli per enogastronomia e ristorazione di qualità

 
La qualità trionfa
VERONA - La premiazione  dell’allevatrice  Mariangela Netti di Turi

Quando il latte non è tutto uguale

 

Il Biancorosso

SERIE D
Palmese - Bari: segui la diretta

Palmese - Bari termina 0-0, biancorossi sempre più vicini alla C 
Rivedi la diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

Lecce
Leuca, intercettata da Gdf barca a vela con 25 migranti

Leuca, intercettata da Gdf barca a vela con 25 migranti

 
TarantoAmbiente
Ex Ilva, Conte : «Sappiamo che il problema di Taranto è serio»

Ex Ilva, Conte : «Sappiamo che il problema di Taranto è serio»

 
FoggiaAnche lei premiata da Mattarella
È Rebecca, 10 anni da Lucera, l'Alfiere della Repubblica più giovane d'Italia

È Rebecca, 10 anni da Lucera, l'Alfiere della Repubblica più giovane d'Italia

 
MateraDroga
Coltivava marijuana in casa: arrestato 40enne nel Materano

Coltivava marijuana in casa: arrestato 40enne nel Materano

 
BrindisiIl caso
Cimitero privatizzato a Ceglie Messapica, la Lega: «È una cosa sospetta»

Cimitero privatizzato a Ceglie Messapica, la Lega: «È una cosa sospetta»

 
BatIl caso
Canosa, «Datemi i soldi per la droga» e minaccia gli anziani genitori: arrestato

Canosa, «Datemi i soldi per la droga» e minaccia gli anziani genitori: arrestato

 
Altre notizie HomeTra sacro e profano
Sannicandro di Bari, ecco i pentoloni di ceci per festeggiare San Giuseppe

Sannicandro di Bari, ecco i pentoloni di ceci per festeggiare San Giuseppe

 

Buongusto

Formaggi? Naturali per biodiversità

A Vernole (Lecce) c'è Piero Sardo, presidente Fondazione Slow Food

Piero Sardo, presidente Fondazione Slow Food

Piero Sardo, presidente Fondazione Slow Food

di Antonella Millarte

BUONGUSTO - Formaggi, figli di un Dio minore. Formaggi naturali, figli di una cultura del cibo che – prima di masticare – vuole conoscere e capire, poi gustare. Sono i due estremi di un mondo in cui lui, il latte, quando diventa una commodity senza valore intrinseco crolla, come fa anche in questa periodo nella murgia tarantina: 36-39 centesimi al litro, insufficienti a far campare l’allevatore che lo produce. Ancora latte, magari con lo stesso valore intrinseco ma – non più relegato a materia prima anonimo – ecco che diventa il “padre” di un formaggio “nobile” come quello naturale.

Sottigliezze? Gusto, salute, tradizione, si intrecciano in queste sottili differenze che, nel piatto, diventano sostanza. Su iniziativa di Slow Food Lecce, il presidente della Fondazione Slow Food per la Biodiversità Piero Sardo, martedì 19 dicembre, ore 20, ingresso libero, presenterà il libro “Formaggi naturali” che racconta una cinquantina di produzioni a latte crudo. Alle ore 21, su prenotazione, si potranno anche assaggiare i formaggi del Presidio "Bitto Storico Ribelle" presieduto da Paolo Ciapparelli visto che l’evento si terrà nel ristorante al Lilith Ristorante della Masseria Copertini di Vernole (LE). Miriana e Matteo, chef del ristorante gestito dalla Famiglia Tramis, segnalato dalla guida “Osterie dell'Italia” con la chiocciola, proporranno un menu tipico abbinato ai vini delle Agricole Vallone. Il costo della cena (che comprende una copia del volume) è di 40 euro (70 euro in coppia), info 320-6982141 oppure 347-6758177.

Il silenzio attorno al tema “fermenti” nei formaggi è assordante, visto che non è necessario indicarli in etichetta. Slow Food propone la via dei “formaggi naturali”, produzioni a latte crudo ed esenti da aggiunte non autoctone scelte da Piero Sardo, ideatore e promotore di questa svolta. Questo libro racconta le storie eroiche di chi li produce e le schede per scoprire l'assoluta eccellenza italiana nel panorama caseario.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400