Martedì 19 Marzo 2019 | 16:46

NEWS DALLA SEZIONE

La sfida è aperta
TUTELATI - Bietola melanzane ripiene  sivone e lampascione

Puglia, crescono i prodotti «Pat»

 
Innovazione della filiera agroalimentare
Da sinistra: Antonello Magistà (SALA), Salvatore Turturo (CHEF) e Marianna Cardone (VINO)

La «primavera» arriva in cucina

 
Prima iniziativa il 14 aprile
Da sinistra: Donato Taurino presidente di Buonaterra, Maria Teresa Varvaglione presidente Mtv Puglia, Giuseppe Schino presidente La Puglia è servita

2019, anno ad alti livelli per enogastronomia e ristorazione di qualità

 
La qualità trionfa
VERONA - La premiazione  dell’allevatrice  Mariangela Netti di Turi

Quando il latte non è tutto uguale

 

Il Biancorosso

IL PERSONAGGIO
"Tanti auguri Ciccio e non mollare"I primi 40 anni di super Brienza

"Tanti auguri Ciccio e non mollare"
I primi 40 anni di super Brienza

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoL'operazione
Taranto, la Guardia Costiera sequestra una tonnellata di ricci e "bianchetto"

Taranto, la Guardia Costiera sequestra una tonnellata di ricci e "bianchetto"

 
PotenzaSanità in Basilicata
Liste di attesa e mobilità, accordo tra aziende lucane: arriva task force

Liste di attesa e mobilità, accordo tra aziende lucane: arriva task force

 
BariL'iniziativa
Rifiuti, sindaco Modugno acquista app: mapperà la puzza

Rifiuti, sindaco Modugno acquista app: mapperà la puzza

 
FoggiaDalla Toscana alla Puglia
Frode olio, inchiesta di Grosseto tocca anche Foggia

Frode olio, inchiesta di Grosseto tocca anche Foggia

 
BatIl Puttilli
Barletta, si allontana la riapertura parziale dello Stadio

Barletta, si allontana la riapertura parziale dello Stadio

 
BrindisiL'iniziativa
Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: sarà plastic free

Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: è plastic free

 
MateraDalla Finanza
Matera, sequestrati oltre 120mila prodotti non sicurti in un negozio

Matera, sequestrati oltre 120mila prodotti non sicurti in un negozio

 
LecceBattuto Messuti
Primarie Centrodestra a Lecce, vince Saverio Congedo, coordinatore pugliese FdI

Primarie Centrodestra a Lecce, vince Saverio Congedo, di Fratelli d'Italia

 

Buongusto

Per la «cultura liquida» dell'extravergine un corso breve a Bitonto che spiega l'abc

Ci si può iscrivere entro il 19 aprile 2017

A TAVOLA - L'olio pilastro della Dieta Mediterranea

A TAVOLA - L'olio pilastro della Dieta Mediterranea

BUONGUSTO - E' in arrivo la «cultura liquida» di cui godere attraverso il piacere della tavola.

Come? Imparando a conoscere quel grande sconosciuto che, ogni giorno, invitiamo a tavola: l’extravergine di oliva. E' in arrivo un master breve dedicato a «La scienza sensoriale dell'olio di oliva e l'arte della cucina». Fatto su misura per chi ama cucinare e capire ciò che mette a tavola, è organizzato dal Centro di Ricerca sull’Olivo, l’Olio e le Olive da Mensa, dell’università di Bari.

L’obiettivo? Creare professionisti specializzati nell'extravergine come alimento, ingrediente e nutrimento. Prevede 42 ore in aula, con lezioni il pomeriggi di sette lunedì.

Su cosa? Sugli aspetti salutistici dell’extravergine di oliva, tecniche agronomiche; punti critici del processo per modulare la qualità dell’olio extravergine di oliva. Ma anche, strategie di marketing nella ristorazione, filosofia del sapore e antropologia del gusto. Fino al punto tanto dolente, al momento: la scelta dell’olio in sala ed in cucina e il menù narrato.

Chi può partecipare? Ristoratori, addetti di sala e chef, nonché a tutti i diplomati, in particolare chi può dimostrare esperienza già acquisita nella ristorazione.

Il costo? Ridotto a 299 euro più gli oneri di ammissione, grazie all’intervento del Comune di Bitonto – patria della eccellente oliva Cima di Bitonto – che ha investito in questo corso di formazione.

Si svolgerà a Bitonto, nella biblioteca comunale Eustachio Rogadeo.

Ma quanto ne sappiamo, noi, che siamo la patria degli ulivi millenari, di questo prezioso condimento? Davvero poco. Provate a fare una prova di assaggio di un extravergine genuinamente made in Puglia e, la maggior parte di voi, dirà: è troppo piccante, è amaro.

Peccato che piacevolmente piccante e leggermente amarognolo voglia dire buono, salutare e fresco: l’extravergine in natura, con le sue sfumature di intensità, è proprio così. La grande industria dell’olio, invece, ci ha abituato ad un appiattimento del gusto in cui trionfano prodotti discutibili (ma legali) in virtù di prezzi stracciati.

«L’idea è di uscire dalle aule accademiche e creare un percorso che consenta a chi gravita nella cucina professionale di valorizzare gli extravergini di qualità nella cucina e di valorizzare l’approccio esperienziale» dice Maria Lisa Clodoveo, direttore del Master breve.

Ed è la prima volta, in Puglia, che Associazione dei Frantoiani, Unione Regionale Cuochi e il Comune di Bitonto portano al pubblico i frutti della loro sinergia con il sapere universitario.

Al corso ci si può scrivere entro il 19 aprile, info t. 080-5717288 o sul sito www.uniba.it/didattica, e-mail mariantonietta.grittani@uniba.it.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400