Mercoledì 15 Luglio 2020 | 00:57

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Brindisi, la denuncia della Lega: «In arrivo 100 migranti positivi al Covid»

Brindisi, la denuncia della Lega: «In arrivo 100 migranti, tra loro anche positivi al Covid»

 
La protesta
Brindisi, disperazione tra i lavoratori sul futuro della Revisud

Brindisi, disperazione tra i lavoratori sul futuro della Revisud

 
Trasporti
Brindisi, «Disservizi per navi e passeggeri. Si apra tavolo di concertazione»

Brindisi, stagione crocieristica: dopo luglio cancellati anche attracchi di agosto

 
l'arresto
Francavilla Fontana, alla veneranda età di 87enne evade dai domiciliari e finisce ai...domiciliari

Francavilla Fontana, alla veneranda età di 87enne evade dai domiciliari e finisce ai...domiciliari

 
nel Brindisino
Marijuana e hashish in casa: arrestato 46enne a S.Vito dei Normanni

Marijuana e hashish in casa: arrestato 46enne a S.Vito dei Normanni

 
l'Incidente
Brindisi, ragazza punta da ago di siringa sulla spiaggia ingombra di detriti

Brindisi, ragazza punta da ago di siringa sulla spiaggia ingombra di detriti

 
Criminalità
Fasano, presto le ronde contro i furti nelle abitazioni

Fasano, presto le ronde contro i furti nelle abitazioni

 
Politica
Torchiarolo, sciolto il Consiglio. Viceprefetto Coluccia commissario

Torchiarolo, sciolto il Consiglio. Viceprefetto Coluccia commissario

 
Operazione «Long vehicle»
Assalto a portavalori sulla Brindisi-Lecce, sgominata la banda

Assalto a portavalori sulla Brindisi-Lecce, sgominata la banda: 8 in manette

 
maltrattamenti in famiglia
Ostuni, donna insultata, minacciata e colpita con un piatto dal marito per le vie del centro: arrestato 78enne

Ostuni, donna insultata, minacciata e colpita con un piatto dal marito per le vie del centro: arrestato 78enne

 
nel Brindisino
Tuturano, aggredisce e picchia la moglie davanti ai figli: arrestato 30enne

Tuturano, aggredisce e picchia la moglie davanti ai figli: arrestato 30enne

 

Il Biancorosso

calcio
Bari-Ternana 1-1 Biancorossi in semifinale play-off

Bari-Ternana 1-1 Biancorossi in semifinale play-off

 

NEWS DALLE PROVINCE

Materabasket
L'Olimpia Matera pronta per la stagione dei 60 anni

L'Olimpia Matera pronta per la stagione dei 60 anni

 
BariL'appello
Coronavirus in Puglia, Fitto: «I sanitari baresi in attesa dei test da 3-4 mesi»

Coronavirus in Puglia, Fitto: «I sanitari baresi in attesa dei test da 3-4 mesi»

 
HomeIl rogo
Incendio in un centro rifiuti di Barletta: a fuoco mezzi e bidoni

Incendio in un centro rifiuti di Barletta: a fuoco mezzi e bidoni

 
TarantoL'operazione dei cc
Taranto, bloccano strade con transenna per ripulire bancomat: il colpo fallisce

Taranto, bloccano strade con transenna per ripulire bancomat: il colpo fallisce

 
LecceIl caso
Lecce, «mio figlio positivo al Coronavirus»: caos al tribunale

Lecce, «mio figlio positivo al Coronavirus»: caos al tribunale

 
BrindisiIl caso
Brindisi, la denuncia della Lega: «In arrivo 100 migranti positivi al Covid»

Brindisi, la denuncia della Lega: «In arrivo 100 migranti, tra loro anche positivi al Covid»

 
Potenzain basilicata
Bella, bolletta Tim di 15 euro, la battaglia legale finisce in Cassazione

Per pagare la bolletta si spendono 15 euro: la battaglia legale di Bella finisce in Cassazione

 
Foggiamedicina
Foggia, ai «Riuniti» primo intervento su un paziente sveglio

Foggia, al «Riuniti» primo intervento su un paziente sveglio in Neurochirurgia

 

i più letti

latiano

L'antenna telefonica
sul tavolo del Prefetto

L'antenna telefonica sul tavolo del Prefetto

LATIANO - Il caso dell’antenna telefonica che da oltre 20 anni deturpa il centro storico di Latiano, oggetto di una lunga battaglia portata avanti dalla Associazione culturale «L’Isola che non c’è», è ora alla attenzione del prefetto di Brindisi, Valerio Valenti al quale la stessa Associazione si è rivolta nei giorni scorsi dopo la raccolta di firme e un Consiglio comunale monotematico dedicato sull’argomento (lo scorso 6 ottobre scorso).

Sarà, adesso, lo stesso prefetto, dall’alto della sua autorità, a verificare se esiste la disponibilità del Comune e della stessa azienda telefonica a venire incontro alle aspettative dei cittadini firmatari della petizione e legittimati dal massimo organo di rappresentanza politica (il Consiglio) che ha approvato una mozione delegando il sindaco ad instaurare un tavolo d’intesa sull’argomento.

Il Comune aveva anche inviato una lettera alla società, la quale, ad oggi non ha dato alcuna risposta formale.

Da qui l’iniziativa dell’Associazione di rivolgersi direttamente al prefetto così da dare voce alle istanze dei cittadini.

Il sindaco Maiorano ha ribadito al prefetto che da parte del Comune c’è tutta la buona volontà ad offrire alla società ogni tipo di collaborazione, dunque un sito alternativo a quello attuale per consentire il trasferimento della struttura, compatibile con le esigenze di diffusione del segnale di ricezione sull’area interessata.

Sarà dunque il prefetto nelle prossime ore ad organizzare un tavolo convocando il Comune e la Società telefonica, alla presenza della stessa Associazione.

I cittadini latianesi potrebbero presto vedere realizzato questo importante risultato: lo spostamento della antenna telefonica che da decenni svetta imponente nel centro storico del paese.

Ad illustrare in Consiglio il significato e l'importanza della volontà espressa dai latianesi erano stati due illustri personalità del mondo scientifico-accademico di livello nazionale: il prof Giorgio Assennato, già direttore Generale dell'Arpa Puglia e il prof. Franco Chiarello, ordinario di Sociologia dell'Università di Bari.

Il prof. Assennato nel corso del Consiglio aveva spiegato i possibili effetti che queste infrastrutture possono avere in campo medico; il professor Chiarello, invece, si era soffermato sull'importanza della partecipazione dei cittadini nelle scelte della politica e quale deve essere il peso della Cittadinanza attiva su temi così importanti per la comunità.

I due esperti, «consulenti» de «L'Isola che non c'è» erano stati invitati ufficialmente dal sindaco Mino Maiorano, tra i primi firmatari della petizione; iniziativa che aveva ottenuto il patrocinio gratuito dello stesso Comune e la collaborazione dei ragazzi dell'Istituto comprensivo di Latiano, (che hanno realizzato i disegni utilizzati per la campagna).

Quella antenna (installata a suo tempo con tutte le autorizzazioni) da decenni deturpa la fisionomia del centro storico. Al di là dei possibili effetti ambientali, sui cui ci dirà la scienza - ai cittadini spiega l’Associazione - interessa salvaguardare il paesaggio e la fisionomia del centro». Forse stavolta anche questa battaglia dei cittadini, grazie al prefetto, potrebbe essere vinta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie