Venerdì 22 Marzo 2019 | 00:46

NEWS DALLA SEZIONE

Nel Brindisino
Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

 
Centrale Enel Brindisi
Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

 
L'iniziativa
Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: sarà plastic free

Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: è plastic free

 
Dopo due anni
Fasano, morì dopo la dimissione: giudice ordina riesumazione

Fasano, morì dopo la dimissione: giudice ordina riesumazione

 
In pieno centro
S.Pietro V.co, pitbull azzanna cavalla e cavaliere, feriti

S.Pietro V.co, pitbull azzanna cavalla e cavaliere, feriti

 
Al rione Bozzano
Brindisi, disoccupata 20enne salvata mentre tenta lanciarsi dal ponte

Brindisi, disoccupata 20enne salvata mentre tenta lanciarsi dal ponte

 
Denunciato
Carovigno, guida sotto effetto alcol e droga fa incidente e distrugge 4 auto

Carovigno, guida sotto effetto alcol e droga fa incidente e distrugge 4 auto

 
Ordinanza del Questore
San Donaci, droga e pregiudicati: chiuso circolo per un mese

San Donaci, droga e pregiudicati: chiuso circolo per un mese

 
Indagano i Cc
Fasano, gli sparano mentre fa la pipì per strada: ferito 40enne

Fasano, gli sparano mentre fa la pipì per strada: ferito 40enne

 
Maltrattamento di animali
Brindisi, trovati 6 cani rinchiusi in auto abbandonata: una denuncia

Brindisi, trovati 6 cani rinchiusi in auto abbandonata: una denuncia

 
Il caso
Brindisi, polizze a prezzi di saldo: una truffa non un affare

Brindisi, polizze a prezzi di saldo: una truffa non un affare

 

Il Biancorosso

LA NOTIZIA
Vi ricordate lo steward della Turris?Condannato a cinque anni di Daspo

Vi ricordate lo steward della Turris?
Condannato a cinque anni di Daspo

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaL'omicidio
Mattinata, ammazzata a fucilate vicino casa boss del clan Romito

Mattinata, boss clan Romito ammazzato a fucilate vicino casa

 
BariComune
Bari, battaglia in consiglio sulle tasse. «Non aumentano». «Aumento col trucco»

Bari, battaglia in consiglio sulle tasse. «Non aumentano». «Aumento col trucco»

 
TarantoIl siderurgico
Taranto, da Regione corsi di riqualificazione per i lavoratori ex Ilva

Taranto, da Regione corsi di riqualificazione per i lavoratori ex Ilva

 
LecceEmergenza batterio killer
Xylella, lunedì 25 marzo incontro a Lecce con il ministro Lezzi

Xylella, lunedì 25 marzo incontro a Lecce con il ministro Lezzi

 
PotenzaLa foto
Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

 
Materail «diplomificio» dello jonio
Policoro, ottenere il diploma? Un sogno al costo di 2.500 euro annui

Policoro, ottenere il diploma? Un sogno al costo di 2.500 euro annui

 
BrindisiNel Brindisino
Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

 
BatAnalisi e scenari
Commercio agroalimentare nella Bat: «l’export cresce poco»

Commercio agroalimentare nella Bat: «l’export cresce poco»

 

Un pregiudicato

Ostuni, minaccia fruttivendolo
e poliziotto: arrestato 38enne

Ostuni, minaccia fruttivendoloe poliziotto: arrestato 38enne

Ostuni - Il 38enne con precedenti penali Giuseppe Palmisano è arrestato (ora è ai domiciliari) per violenza o minaccia a Pubblico ufficiale, aggravata dall’uso di un arma da taglio. L’uomo, con un coltello da cucina della lunghezza totale di 36 cm e con lama di 24 cm, si sarebbe reso responsabile di minacce aggravate e violenza nei confronti del proprietario di una rivendita di frutta e verdura. Qui infatti Palmisano avrebbe fatto irruzione brandendo l’arma dinanzi al volto del titolare e minacciando di morte sia lui che la moglie, sostenendo di dover tagliare loro la testa in quanto colpevoli di avergli mancato di rispetto nei giorni precedenti. Il proprietario del negozio, cercava di calmarlo riuscendo, seppur con non poche difficoltà, a portarlo all’esterno del locale.

In quel momento era di passaggio alla guida della propria auto, un poliziotto libero dal servizio e con famiglia a seguito che, notando la scena, dopo essersi qualificato tentava di far desistere l’aggressore dal suo intento.

Per tutta risposta, però, l’uomo rivolgeva il coltello che aveva in mano contro l’agente proferendo in dialetto ostunese la frase «non me ne f. n’c. cà sì poliziottu», continuando a brandire pericolosamente l’arma. L’agente di Polizia, a quel punto, attirando totalmente su di sé l’attenzione del malintenzionato, riusciva a far allontanare il titolare dell’esercizio commerciale e richiedeva telefonicamente ausilio ai colleghi. È stato allora che Palmisano, intuendo che per lui si metteva male, se n’è andato. Gli agenti intervenuti sul posto, però, si sono subito messi sulle tracce dell’esagitato rintracciandolo presso la sua abitazione. Immediata è scattata la perquisizione domiciliare, che ha permesso di trovare e sottoporre a sequestro penale il coltello e gli indumenti indossati al momento della commissione del reato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400