Martedì 09 Agosto 2022 | 07:13

In Puglia e Basilicata

IL FATTO

Aggredisce suoi coetanei, movida «vietata» a un 15enne di Brindisi

Aggredisce suoi coetanei, movida «vietata» a un 15enne di Brindisi

La Questura di Brindisi che ha emesso il provvedimento Daspo

Applicato il «Daspo Willy» per un anno dalla Questura che segue la denuncia per lesioni

20 Luglio 2022

Redazione online

Per un anno non potrà frequentare i luoghi della movida. Ad un 15enne di Brindisi, che avrebbe aggredito per futili motivi alcuni coetanei, sarà vietato per i prossimi 12 mesi l’accesso e lo stazionamento nei luoghi e nelle immediate vicinanze di bar, pub, ristoranti, pizzerie, osterie, fast food e di pubblico trattenimento. Per l'adolescente il questore di Brindisi ha disposto il provvedimento denominato «Daspo Willy», una misura di prevenzione contro la movida violenta, che trae origine dal caso di Willy Monteiro Duarte, il 21enne pestato a morte nella notte tra il 5 e il 6 settembre 2020 a Colleferro.

Per il minorenne brindisino è stato disposto anche il divieto di avvicinamento alle attività commerciali che rientrano nel centro di Brindisi compreso tra Piazza della Vittoria e Via Pozzo Traiano, durante le ore serali e notturne. Secondo la ricostruzione delle forze dell’ordine gli episodi di violenza, in cui sarebbe coinvolto il 15enne, risalgono al 28 maggio scorso. Dopo la denuncia al Tribunale dei Minori per il reato di lesioni personali nelle scorse settimane nei suoi confronti, ora il nuovo provvedimento adottato. «L'attività svolta verrà sistematicamente replicata - si legge in una nota della Questura di Brindisi - con l’intento di infrenare tale illecita condotta che incide negativamente sulla serena convivenza sociale»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725