Mercoledì 29 Gennaio 2020 | 19:23

NEWS DALLA SEZIONE

l'operazione
Brindisi, turbativa d'asta nella vendita di beni all'asta: due ai domiciliari

Brindisi, turbavano le aste giudiziarie per aggiudicarsi i beni: due arrestati

 
Operazione dei Cc
Droga, tre arresti nel Brindisino: preso 18enne vicino a scuola a Ostuni

Droga, tre arresti nel Brindisino: preso 18enne vicino scuola a Ostuni

 
Il salvataggio
Brindisi, cucciolo di foca spiaggiato a Torre San Gennaro: ha bisogno di cure

Brindisi, non ce l'ha fatta il cucciolo di foca spiaggiato: morto tra le braccia dei veterinari

 
Shoah
Giorno della Memoria, il messaggio di Liliana Segre a studenti di Fasano: «Siate vigili»

Giorno della Memoria, il messaggio di Liliana Segre a studenti di Fasano: «Siate vigili»

 
L'aggressione
Mesagne, armato di coltelli assalta l'ambulanza del 118

Mesagne, armato di coltelli assalta l'ambulanza del 118

 
In piazza
Mesagne, picchia il figlio minore e aggredisce i Cc: in manette 50enne

Mesagne, picchia il figlio minore e aggredisce i Cc: in manette 50enne

 
Una 50enne romena
Ostuni, botte e parolacce alla nonnina 90enne sul girello: in cella badante

Ostuni, botte e parolacce alla nonnina 90enne sul girello: in cella badante

 
Le dichiarazioni
Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

 
L'annuncio
Emiliano a Brindisi: «Enel dismette un gruppo a carbone nella centrale di Cerano»

Emiliano a Brindisi: «Enel dismette un gruppo a carbone nella centrale di Cerano»

 
Nel Brindisino
Ceglie Messapica, due cadaveri trovati in una casa: indagano i carabinieri

Ceglie Messapica, trovati morti in casa: si sono uccisi a coltellate dopo una lite

 
Nel Brindisino
Mesagne, manomette contatore e ruba elettricità per 8mila euro: arrestato

Mesagne, manomette contatore e ruba elettricità per 8mila euro: arrestato

 

Il Biancorosso

Calcio
Bari, acquistato il difensore Ciofani dal Pescara

Bari, acquistato il difensore Ciofani dal Pescara

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraDopo il maxi evento
Matera 2019, il bilancio della Fondazione: venduti 70mila passaporti

Matera 2019, il bilancio della Fondazione: venduti 70mila passaporti

 
BariLa decisione
Bari, fa ricorso per anzianità di ruolo: docente risarcita da Miur

Bari, fa ricorso per anzianità di ruolo: docente risarcita dal Miur

 
FoggiaAmbiente
Manfredonia, tornano libere in mare due tartarughe Caretta Caretta

Manfredonia, tornano libere in mare due tartarughe Caretta Caretta

 
TarantoIl caso
Ex Ilva, dopo sentenza Cedu nessun accordo tra Stato e cittadini

Ex Ilva, dopo sentenza Cedu nessun accordo tra Stato e cittadini

 
LecceL'incidente
Insegnante in monopattino travolta da un’auto pirata: è in coma all’ospedale «Vito Fazzi»

Lecce, insegnante in monopattino travolta da un’auto pirata: è in coma all’ospedale «Vito Fazzi»

 
BatNel Parco
Posta su Facebook foto che lo ritrae con il fucile accanto a cinghiale appena ucciso: denunciato pseudo cacciatore

Posta su Fb foto che lo ritrae con il fucile accanto a cinghiale appena ucciso: denunciato pseudo cacciatore

 
PotenzaPsicosi
Potenza, «coronavirus»: il questore «Non c'è pericolo per i poliziotti»

Potenza, «Coronavirus»: il questore «Non c'è pericolo per i poliziotti»

 
Brindisil'operazione
Brindisi, turbativa d'asta nella vendita di beni all'asta: due ai domiciliari

Brindisi, turbavano le aste giudiziarie per aggiudicarsi i beni: due arrestati

 

i più letti

Il caso

Brindisi, cocaina nascosta nel reggiseno arrestata dai Cc una 19enne

Per procedere alla perquisizione, è stata chiamata un medico del 118

carabinieri

BRINDISI - La droga – sei dosi di cocaina – la teneva nascosta nel reggiseno. In questo modo Maria Grazia Battaglia, 19 anni, cegliese, pensava di essere al sicuro in caso di controlli da parte delle forze dell’ordine. L’altra sera, però, quando una pattuglia dei carabinieri della stazione di Ceglie Messapica le ha intimato l’alt mentre, alla guida della sua Smart Coupè, stava attraversando piazza della Repubblica, pieno centro della città, la 19enne ha tradito un eccessivo nervosismo per quello che era “solo” un controllo alla circolazione stradale.

I carabinieri, che stanno sempre molto attenti a cogliere questo tipo di segnali, hanno intuito che andava effettuato un controllo più accurato. Non potendo procedere la pattuglia alla perquisizione della 19enne, i militi hanno chiesto “aiuto” ad un medico (donna) del 118. In effetti Maria Grazia Battaglia aveva addosso la droga. In un involucro in cellophane i militi hanno trovato 6 dosi di cocaina del peso complessivo di circa 4 grammi.

Il protocollo in questi frangenti prevede che, dopo il rinvenimento della sostanza stupefacente, la perquisizione venga estesa all’abitazione della persona trovata in possesso della droga. Ed è quello che, l’altra sera, hanno fatto i carabinieri. La perquisizione dell’abitazione della 19enne ha consentito di trovare, in un armadio, materiale utile per confezionare le dosi di droga. La 19enne cegliese è stata arrestata in flagranza di reato per detenzione di sostanze stupefacenti e, così come disposto dal pm di turno, è stata collocata agli arresti domiciliari nella sua abitazione, dove resterà almeno sino all’udienza di convalida del provvedimento restrittivo adottato a suo carico.

L’altra sera i carabinieri erano impegnati in un servizio di controllo di quelli che vengono definiti “ad alto impatto” a Ceglie Messapica, nel centro della cittadina. Una delle pattuglie impegnate nei controlli, mentre era in piazza della Repubblica, ha visto arrivare una Smart coupé, che era guidata da Maria Grazia Battaglia. La ragazza è incensurata, ma i carabinieri la conoscono ugualmente per via di alcune sue frequentazioni. Sin dalle battute iniziali del controllo la 19enne, stando a quello che hanno annotato i militari dell’Arma nella loro relazione di servizio, ha tradito un eccessivo nervosismo, tanto da fare pensare ai carabinieri che potesse avere con qualcosa di illecito. Perquisendo la Smart i carabinieri hanno trovato una serie di ritagli di buste in cellophane e un coltello da cucina, materiale che potrebbe servire per confezionare le dosi di droga, oltre a 170 euro in banconote da vario taglio. Per trovare la “bianca” è stato necessario procedere, previo “reclutamento” di un medico (donna) del servizio di emergenza sanitaria, alla perquisizione della giovane automobilista. La droga, anche se era stata nascosta in modo accurato, alla fine è saltata fuori e per Maria Grazia Battaglia è scattato l’arresto. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie