Lunedì 27 Gennaio 2020 | 11:31

NEWS DALLA SEZIONE

Shoah
Giorno della Memoria, il messaggio di Liliana Segre a studenti di Fasano: «Siate vigili»

Giorno della Memoria, il messaggio di Liliana Segre a studenti di Fasano: «Siate vigili»

 
L'aggressione
Mesagne, armato di coltelli assalta l'ambulanza del 118

Mesagne, armato di coltelli assalta l'ambulanza del 118

 
In piazza
Mesagne, picchia il figlio minore e aggredisce i Cc: in manette 50enne

Mesagne, picchia il figlio minore e aggredisce i Cc: in manette 50enne

 
Una 50enne romena
Ostuni, botte e parolacce alla nonnina 90enne sul girello: in cella badante

Ostuni, botte e parolacce alla nonnina 90enne sul girello: in cella badante

 
Le dichiarazioni
Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

 
L'annuncio
Emiliano a Brindisi: «Enel dismette un gruppo a carbone nella centrale di Cerano»

Emiliano a Brindisi: «Enel dismette un gruppo a carbone nella centrale di Cerano»

 
Nel Brindisino
Ceglie Messapica, due cadaveri trovati in una casa: indagano i carabinieri

Ceglie Messapica, trovati morti in casa: si sono uccisi a coltellate dopo una lite

 
Nel Brindisino
Mesagne, manomette contatore e ruba elettricità per 8mila euro: arrestato

Mesagne, manomette contatore e ruba elettricità per 8mila euro: arrestato

 
L'iniziativa
Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

 
nel brindisino
Ceglie Messapica, in casa pistole, gioielli, quadri e 5mila euro: arrestato

Ceglie Messapica, in casa pistole, gioielli, quadri e 5mila euro: arrestato

 
Il caso
Brindisi, Pd moroso: udienza di sfratto per sede del Pd

Brindisi, Pd moroso: udienza di sfratto per sede del Pd

 

Il Biancorosso

23ma Giornata serie C
Bari in casa Reggina per riaprire la corsa al primato

Perrotta salva il Bari al Granillo: 1-1 in casa della Reggina. La diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLotta alla droga
Bitonto, gettano dal balcone 3 etti di cocaina: 4 arresti

Bitonto, gettano dal balcone 3 etti di cocaina: 4 arresti

 
FoggiaL'operazione dei cc
Evasione, furti e rapine: arrestate 6 persone tra Cerignola, Trinitapoli e Ascoli Satriano

Evasione, furti e rapine: arrestate 6 persone tra Cerignola, Trinitapoli e Ascoli Satriano

 
PotenzaPost elezioni
Regionali in Calabria, governatore lucano Bardi: «Al Sud FI è la casa dei moderati»

Regionali in Calabria, governatore lucano Bardi: «Al Sud FI è la casa dei moderati»

 
MateraIl caso
A Policoro 5 colpi di pistola contro studio di un notaio

A Policoro 5 colpi di pistola contro studio di un notaio

 
LecceNel centro storico
Lecce, Ztl: parte la rivolta dei commercianti

Lecce, Ztl: parte la rivolta dei commercianti

 
TarantoLa perquisizione dei cc
Cellulari e dosi di droga nel carcere di Taranto: 17 indagati

Cellulari e dosi di droga nel carcere di Taranto: 17 indagati

 
BrindisiShoah
Giorno della Memoria, il messaggio di Liliana Segre a studenti di Fasano: «Siate vigili»

Giorno della Memoria, il messaggio di Liliana Segre a studenti di Fasano: «Siate vigili»

 
BatCultura
Andria, Castel del Monte nella top 30 dei monumenti più visitati d'Italia

Andria, Castel del Monte nella top 30 dei monumenti più visitati d'Italia

 

i più letti

A s.Pancrazio Salentino

Carabinieri multano il loro amico, in 3 li offendono su Fb

I tre sono accusati di diffamazione e vilipendio delle istituzioni

Carabinieri multano il loro amico, in 3 li offendono su Fb

Non hanno gradito il fatto che i carabinieri, applicando la legge e facendo il proprio dovere, hanno elevato una contravvenzione per violazione al Codice della strada ad un loro amico e si sono… vendicati. La vendetta di tre giovani di San Pancrazio nei confronti dei militari dell’Arma è consistita nel pubblicare su Facebook una serie di offese e di ingiurie contro i carabinieri. Quello che i tre giovani hanno fatto integra gli estremi di un reato – diffamazione e vilipendio delle Forze armate – e per questo i carabinieri hanno formalizzato a loro carico una denuncia in stato di libertà alla magistratura. L’offesa rivolta nei confronti degli appartenenti alle forze dell’ordine tramite social network può comportare una serie di conseguenze di natura penale, dal reato di diffamazione aggravata a quello di vilipendio. Non è raro, navigando su Facebook, imbattersi in commenti offensivi nei confronti dei tutori dell’ordine.

Gli autori dei post sono convinti che il loro comportamento sia del tutto lecito ritenendo di essere al riparo da conseguenze di natura giudiziaria. Anche se la libertà di parola e di pensiero è tutelata dalla Carta costituzionale, sussistono dei limiti da rispettare. Le offese su Facebook sono state oggetto di una recente sentenza della Corte di Cassazione che ha ribadito che pubblicare un post offensivo attraverso un social network può portare all’accusa di diffamazione aggravata. Chi offende le forze dell’ordine pubblicamente può essere accusato anche di vilipendio. L’offesa pubblica rivolta nei confronti delle istituzioni, quindi, può essere punita fino a tre anni di reclusione, perché il social network è considerato un mezzo pubblico e non di uso privato come molti erroneamente ancora credono.


Facebook non è la prateria del vecchio West, dove chiunque si arroccava il diritto di uccidere. Lo ha ribadito, con una sentenza emessa nei mesi scorsi, il Tribunale di Brindisi, che era stato chiamato a pronunciarsi sulla configurazione giuridica del commento postato da un 44enne fasanese sulla pagina Facebook di un giornale online.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie