Domenica 16 Dicembre 2018 | 03:10

NEWS DALLA SEZIONE

Operazione del Nas
Brindisi, carne polacca al posto di quella italiana alla mensa scolastica: 3 denunce

Brindisi, carne polacca al posto di quella italiana alla mensa scolastica: 3 denunce

 
A Mesagne
Prosciugano il conto di una 86enne dopo averle preso il bancomat

Prosciugano il conto di una 86enne dopo averle preso il bancomat

 
L'operazione
Brindisi, GdF sequestra al porto 3mila paia di scarpe contraffatte

Brindisi, GdF sequestra al porto 3mila paia di scarpe contraffatte

 
A Mesagne (Br)
Viaggi e smartphone per 17mila euro con il bancomat di un'anziana, indagata una coppia

Viaggi e smartphone per 17mila euro con il bancomat di un'anziana, indagata una coppia

 
Sulla SS 16
Travolto da furgone mentre è fermo nella piazzola di sosta: un morto nel Brindisino

Travolto da furgone mentre è fermo nella piazzola di sosta: un morto nel Brindisino

 
a Cisternino (Br)
Xylella: ulivo malato ceduto a senatore M5S, la Regione non può abbatterlo

L'ulivo malato ha l'immunità grillina, senatore M5S: «Non toccatelo, Xylella non esiste»

 
Pendolari dei rifiuti
In auto da Fasano a Monopoli per gettare spazzatura: multati

In auto da Fasano a Monopoli per gettare spazzatura: multati

 
Viene dalla Colombia
Carico sospetto su nave da Panama: operazione cc e GdF al porto di Brindisi

Carico sospetto su nave da Panama: operazione cc e GdF al porto di Brindisi

 
In viale Commenda
Brindisi, il 13 riapre la rinnovata Biblioteca Ragazzi

Brindisi, il 13 riapre la rinnovata Biblioteca Ragazzi

 
San Pancrazio Salentino
Brindisi, settimana corta al Comprensivo? È polemica

Settimana corta a scuola, la polemica nel Brindisino. La replica della preside Taurino

 

A Carovigno

Brindisi, distributore ambulante di carburante illegale: scattano sequestro e denuncia

Nelle campagne c'era chi andava a fare il «pieno» a prezzi stracciati

Brindisi, distributore ambulante di carburante illegale: scatta sequestro e denuncia

BRINDISI - Se non fosse per il particolare, tutt’altro che irrilevante, che quello che aveva fatto è illegale, avrebbe meritato un premio per la… creatività: aveva creato un stazione di rifornimento carburanti ambulante. I carabinieri dell’aliquota radiomobile della compagnia di San Vito dei Normanni, congiuntamente ai Carabinieri dello Squadrone Eliportato “Cacciatori” di Puglia, hanno deferito in stato di libertà un 34enne della provincia di Lecce per omessa denuncia di merce infiammabile. L’uomo si era sottratto al pagamento dell’accisa sul carburante. Il 34enne salentino è stato intercettato da una pattuglia dei Cacciatori, impegnati in una perlustrazione nelle zone impervie. Nella circostanza è stato individuato con un autocarro, nel territorio di Carovigno, nel mentre riforniva di carburante una colonna di autoveicoli.

I militi hanno notato la presenza della colonna di auto che attendevano il loro turno per rifornirsi. La circostanza ha attirato la curiosità dei “Cacciatori”, ai quali non è sfuggita la singolare attività messa in atto tra i vigneti e gli uliveti e lungo le strade interpoderali lontano da occhi indiscreti. Alla vista dei militari l’autocolonna si è sfaldata. Alcuni automobilisti sono ripartiti a forte velocità, altri sono stati bloccati unitamente al fornitore di carburante. Il 34enne aveva allestito nel suo autocarro tre cisterne in plastica di circa 1000 litri l’una. Con una pompa idraulica collegata alle cisterne e 4 tubi in plastica di diverso diametro provvedeva a rifornire di carburante le autovetture dei clienti. I primi accertamenti hanno stabilito che il gasolio contenuto nelle cisterne è destinato all’uso agricolo, da utilizzare solo quindi per quella finalità e naturalmente non poteva essere commercializzato e utilizzato per altri fini. Il carburante veniva venduto ad un prezzo notevolmente inferiore a quello delle stazioni di rifornimento. L’autocarro rifornitore è stato sottoposto a sequestro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400