Venerdì 24 Gennaio 2020 | 21:06

NEWS DALLA SEZIONE

L'iniziativa
Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

 
nel brindisino
Ceglie Messapica, in casa pistole, gioielli, quadri e 5mila euro: arrestato

Ceglie Messapica, in casa pistole, gioielli, quadri e 5mila euro: arrestato

 
Il caso
Brindisi, Pd moroso: udienza di sfratto per sede del Pd

Brindisi, Pd moroso: udienza di sfratto per sede del Pd

 
Operazione della Polizia
Carovigno, pistola e passamontagna in camera da letto: arrestato 30enne

Carovigno, pistola e passamontagna in camera da letto: arrestato 30enne

 
Nel Brindisino
Fasano, ha il divieto di avvicinamento e incendia auto degli amici dell'ex compagna: arrestato

Fasano, incendiava auto degli amici dell'ex compagna: arrestato stalker

 
sulla ss 379
Auto esce fuori strada e finisce contro alberi nel Brindisino: grave 18enne di Ostuni

Ostuni, auto finisce fuori strada e si schianta contro alberi: grave 18enne

 
Intimidazione
Brindisi, bomba esplode nella notte: danneggiato un bar

Brindisi, bomba esplode nella notte: danneggiato un bar

 
Nel Brindisino
Ostuni, donna uccisa da colpo di pistola accidentale: 3 denunce per aggressione a giornalista

Ostuni, donna uccisa da colpo di pistola accidentale: 3 denunce per aggressione a giornalista

 
Nel Brindisino
Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

 
La tragedia
Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

 

Il Biancorosso

serie c
Bari, metamorfosi Simeri: ora segna e fa segnare

Bari, metamorfosi Simeri: ora segna e fa segnare

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa Terra vista dal Carnevale
Putignano, il Carnevale diventa green: il tema scelto per i carri è l'ambiente

Putignano, il Carnevale diventa green: il tema scelto per i carri è l'ambiente VD

 
LecceLa decisione
La senatrice Liliana Segre sarà cittadina onoraria di Lecce

La senatrice Liliana Segre sarà cittadina onoraria di Lecce

 
FoggiaL'incidente
Orta Nova, auto tampona mezzo pesante: un morto e un ferito

Orta Nova, auto tampona mezzo pesante: un morto e un ferito

 
TarantoIl siderurgico
Arcelor Mittal, ancora 7 giorni per il pre-accordo, ma resta il nodo esuberi

Arcelor Mittal, ancora 7 giorni per il pre-accordo, ma resta il nodo esuberi

 
PotenzaProduzione
Fca Melfi, da febbraio stop per 20 turni: ma si riprende con Jeep Compass

Fca Melfi, da febbraio stop per 20 turni: ma si riprende con Jeep Compass

 
MateraSolidarietà
«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

 
BrindisiL'iniziativa
Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

 
Batnel nordbarese
Andria, sorpresi mentre cannibalizzano un Suv rubato poco prima: arrestati in 2

Andria, sorpresi mentre cannibalizzano un Suv rubato poco prima: arrestati in 2

 

i più letti

A Brindisi

Centro per l'impiego, manca personale
Accoglienza limitata a 60 unità al giorno

Gli impiegati sono 6 a fronte di tanti disoccupati, i locali piccoli limitano la privacy

Centro per l'impiego, manca personaleAccoglienza limitata a 60 unità al giorno

Personale ridotto all’osso, bacino d’utenza raddoppiato, locali angusti (in cui la privacy rappresenta un optional) e, come se non bastasse, scarsa (anzi, scarsissima) percezione di sicurezza per i dipendenti, spesso vittime (incolpevoli) di aggressioni e improperi.

Le condizioni di lavoro e di accoglienza presso il Centro per l’Impiego di via Cappuccini rasentano ormai la vergogna: il tutto nel disinteresse totale (o quasi) della Regione Puglia, che dal 1° luglio scorso ha avocato a sè la competenza del servizio (prima a carico della Provincia), senza però che tale passaggio di consegne abbia prodotto sensibili miglioramenti. Anzi...

«Qui ormai è un... inferno - spiega il responsabile, Teodoro Passante -. Da quando hanno chiuso la succursale di Mesagne (lasciando operative solo quelle di Francavilla e Ostuni), l’utenza è più che raddoppiata (circa 200mila unità, tenendo conto anche dei comuni limitrofi a Mesagne) a fronte di un organico attualmente ridotto ad appena sei dipendenti, di cui uno in malattia e un altro in ferie. Nei primi giorni di settembre, il caos negli uffici è stato totale e, dopo che martedì scorso si è raggiunto un numero spropositato, abbiamo chiesto e ottenuto dalla Regione, a partire dal giorno successivo, il contingentamento sino ad un massimo di 60 utenti al giorno. E, nonostante ciò, la mole di lavoro rimane enorme».

A rendere ancora più caotica la situazione, il mancato funzionamento dell’apparecchiatura elettronica di prenotazione: «Una lacuna - evidenzia ancora il responsabile del Centro - che si trascina da più di un anno e che ci costringe ogni giorno ad impiegare l’usciere in quest’attività di accoglienza degli utenti. Ripararlo, del resto, costa una cifra e, poichè le risorse destinate al Centro per l’Impiego sono alquanto ristrette, si va avanti così e chissà ancora per quanto».

La rabbia aumenta nel constatare che negli altri capoluoghi di provincia pugliesi non si avvertono simili problematiche: «A Bari e a Lecce - prosegue Passante - possono contare sino a 15-20 dipendenti. Solo Brindisi vive in condizioni di disagio e, da quando la Santa Teresa è ferma, i problemi sono aumentati, visto che i dipendenti della partecipata ci aiutavano non poco. Lavorare con pochissime unità e un’utenza smisurata è assurdo, tenendo conto anche del fatto che al Centro per l’Impiego si svolgono tanti altri servizi, al cui espletamento provvedono le stesse unità deputate ad accogliere i disoccupati, e io non posso certo chiedere o, peggio, imporre ai dipendenti di andare oltre l’orario di lavoro».

L’ultima “pecca”, infine, riguarda l’inadeguatezza dei locali a disposizione: «Gli spazi sono angusti - conclude il responsabile - e la privacy... va a farsi benedire. Abbiamo sollecitato il trasferimento in uffici più ampi e adatti e devo dire che l’Amministrazione da poco in carica ha dimostrato sensibilità e disponibilità ad assecondare le nostre esigenze, per cui attendiamo fiduciosi l’opportunità di poter lavorare in condizioni più vantaggiose».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie