Mercoledì 24 Aprile 2019 | 14:39

NEWS DALLA SEZIONE

Botta e risposta
Andria, accuse e veleni: fra Marmo e Giorgino volano gli stracci

Andria, accuse e veleni: fra Marmo e Giorgino volano gli stracci

 
Il furto
Trinitapoli, rubano 5mila carciofi dai campi: 4 arresti

Trinitapoli, rubano 5mila carciofi dai campi: 4 arresti

 
Il furto
Andria, svaligiano la biglietteria di Castel del Monte: caccia ai ladri

Andria, svaligiano la biglietteria di Castel del Monte: caccia ai ladri

 
Discariche a cielo aperto
Campi come discariche allarme rifiuti nel Nord Barese

Campi come discariche allarme rifiuti nel Nord Barese

 
La sentenza
Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

 
Il messaggio
Lino Banfi a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

Lino Banfi torna a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

 
Lotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
Crisi al comune
Andria attende il commissario: ed è subito polemica

Andria attende il commissario: ed è subito polemica

 
È incensurato
Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

 
Al secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
La sentenza
Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

 

Il Biancorosso

L'ANALISI
Bari, e adesso cosa si fa?Si accarezza il sogno scudetto

Bari, e adesso cosa si fa?
Si accarezza il sogno scudetto

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoPrimo caso a Sud
Taranto, operata di tumore al cervello mentre suona il violino

Taranto, operata di tumore al cervello mentre suona il violino

 
BariNel quartiere San Paolo
Bari, col fratello fa irruzione in casa e aggredisce ex moglie: arrestati

Bari, col fratello fa irruzione in casa e aggredisce ex moglie: arrestati

 
LecceL'operazione dei cc
Lecce, distruggono i vetri di 5 auto e di un’ambulanza: denunciati

Lecce, distruggono i vetri di 5 auto e di un’ambulanza: denunciati

 
BrindisiStalking
Francavilla, non accetta la relazione dell'ex e aggredisce lui e la compagna: arrestata

Francavilla, non accetta la relazione dell'ex e aggredisce lui e la compagna: arrestata

 
MateraIn fiamme
Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

 
PotenzaIl nuovo volto della regione
Basilicata, Bardi prende tempo: giunta dopo i 10 giorni

Basilicata, Bardi prende tempo: giunta dopo i 10 giorni

 
BatBotta e risposta
Andria, accuse e veleni: fra Marmo e Giorgino volano gli stracci

Andria, accuse e veleni: fra Marmo e Giorgino volano gli stracci

 

Nelle campagne di Trani

Cave abusive in zone vincolate
e vicino a ferrovia: 10 denunce

Estraevano marmo e materiale lapideo in maniera abusiva in un’area sottoposta a vincolo e anche nei pressi della linea ferroviaria. Per questo dieci persone sono state denunciate dai carabinieri per reati in materia ambientale e paesaggistica

Cave abusive in zone vincolate e vicino a ferrovia: 10 denunce

TRANI - Estraevano marmo e materiale lapideo in maniera abusiva in un’area sottoposta a vincolo e anche nei pressi della linea ferroviaria. Per questo dieci persone sono state denunciate dai carabinieri per reati in materia ambientale e paesaggistica, nell’ambito della attività di estrazione in cave nelle campagne di Trani.

Si tratta dei proprietari e responsabili dell’attività di scavo, che dovranno rispondere, a vario titolo, di attentato alla sicurezza dei trasporti, inquinamento ambientale, distruzione o deterioramento di habitat all’interno di sito protetto, nonché dell’esecuzione di opere in assenza di autorizzazione o in difformità ad essa.

L’operazione, compiuta dai carabinieri di Trani e del nucleo operativo ecologico di Bari, segue i controlli eseguiti in tutta la Puglia, da funzionari regionali, personale dell’Arpa Puglia e dell’Autorità di Bacino, per verificare la regolarità delle attività estrattive, dal punto di vista tecnico, ambientale e dei canoni giuridici previsti. L’attività abusiva è stata scoperta, grazie anche all’uso di droni, in un territorio al confine fra Trani e Bisceglie, a ridosso dell’area di «Lama Paterno». Si tratta di due aree, ampie complessivamente 60.000 metri quadrati, poste sotto sequestro.

L’altra cava abusiva é stata scoperta a ridosso della linea ferroviaria Bari - Foggia. In entrambi i siti abusivi gli scavi arrivavano a profondità vietate, compromettendo la falda e causandone anche l’eventuale inquinamento. Questo è in corso di accertamento, attraverso analisi bio chimiche.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400