Mercoledì 14 Aprile 2021 | 18:07

NEWS DALLA SEZIONE

L'episodio
Barletta, viola coprifuoco e aggredisce poliziotto per evitare sanzione: arrestato

Barletta, viola coprifuoco e aggredisce poliziotto per evitare sanzione: arrestato

 
Nella Bat
Bisceglie, bombe danneggiarono ben 7 auto parcheggiate: 2 arresti

Bisceglie, bombe danneggiarono ben 7 auto parcheggiate: 2 arresti

 
l'accordo
Barletta, prevenire infiltrazioni criminalità in economia: intesa Camera commercio e Prefettura BAT

Barletta, prevenire infiltrazioni criminalità in economia: intesa Camera commercio e Prefettura BAT

 
urbanistica
Barletta, supermarket al Castello: sopralluogo del Noe e la vicenda approda in Senato

Barletta, supermarket al Castello: sopralluogo del Noe e la vicenda approda in Senato

 
Nella Bat
Sparatoria ad Andria, fermato l'aggressore dopo due giorni di latitanza

Sparatoria ad Andria, fermato l'aggressore dopo due giorni di latitanza: «Lite per questioni di donne»

 
La storia
Barletta, festeggiano la Pasquetta a casa, in 12 con tanto di dj: multati

Barletta, festeggiano la Pasquetta a casa, in 12 con tanto di dj: multati

 
Nella Bat
Sparatoria ad Andria: due feriti in codice rosso portati in ospedale

Sparatoria ad Andria: due feriti in codice rosso portati in ospedale, autore in fuga

 
All’alba
Droga e armi: blitz carabinieri a Trani, 7 misure cautelari

Blitz carabinieri a Trani, 7 arresti, la droga era nel fasciatoio del bambino

 
Il caso
Pasquetta 2021, oltre 400 carabinieri impegnati nei controlli anti covid tra Bari e Bat

Pasquetta 2021, oltre 400 carabinieri impegnati nei controlli anti covid tra Bari e Bat

 
La decisione
Barletta, l'antico faro torna all’Autorità portuale

Barletta, l'antico faro torna all’Autorità portuale

 
La crisi
L'Esercito dona aiuti alla Caritas di Barletta

L'Esercito dona aiuti alla Caritas di Barletta

 

Il Biancorosso

Biancorossi con quattro diffidati
Verso Bari-Palermo: designazione arbitrale, giudice sportivo, ultime news

Verso Bari-Palermo: ecco l'arbitro

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiIl caso
Versalis a Brindisi, stop agli impianti per nuova torcia a terra

Versalis a Brindisi, stop agli impianti per nuova torcia a terra

 
PotenzaLotta al virus
Covid, il braccio destro di Figliuolo Battistini incontra Bardi: «Esportiamo modello Basilicata»

Covid, il gen. Battistini, braccio destro di Figliuolo, incontra Bardi: «Esportiamo modello Basilicata»

 
BariLo studio legale
Bari, Polis Avvocati continua a crescere

Bari, Polis Avvocati continua a crescere

 
LecceIl caso
Lequile, avvistata la pantera vicino a un market da un autista

Lequile, nuovo avvistamento della pantera: era vicino un market

 
Foggianel foggiano
San Severo, era ricercato per evasione: arrestato latitante

San Severo, era ricercato per evasione: arrestato latitante

 
BatL'episodio
Barletta, viola coprifuoco e aggredisce poliziotto per evitare sanzione: arrestato

Barletta, viola coprifuoco e aggredisce poliziotto per evitare sanzione: arrestato

 
MateraIl progetto
Matera e l'Aizerbaijan sempre più vicine: siglato accordo di cooperazione

Matera e l'Aizerbaijan sempre più vicine: siglato accordo di cooperazione

 

i più letti

Nella Bat

Trani: il bar serve ai tavoli, il sindaco manda i vigili

Ieri mattina il bar ha protestato in questo modo, ma poco dopo è arrivata la polizia locale

Trani: il bar serve ai tavoli, il sindaco manda i vigili

«Ieri mattina (domenica, ndr) ho servito giusto qualche caffè da asporto mentre contemporaneamente, in piazza della Repubblica, si registravano tanti assembramenti di famiglie con i figli vestiti in maschera fra coriandoli, stelle filanti e mancanza totale di distanziamento. La zona arancione la siamo patendo due volte, perché noi siamo costretti a lavorare con il contagocce, mentre altrove si può fare quello che si vuole senza incorrere in alcuna sanzione. Questo fa capire che la gente è stanca e trasgredisce le regole, ma adesso siamo stanchi anche noi ed è giusto che qualcuno la nostra protesta la ascolti».
Così ieri mattina Margherita Di Vito, che ha mantenuto la promessa di servire al banco e ai tavoli nel suo bar di via Tasselgardo e, per tale motivo, è stata oggetto di accertamenti da parte della Polizia locale, tre dei cui agenti hanno annotato i nominativi di lei, dei dipendenti e dei clienti in quel momento nel locale.

Se questo sia stato il preludio di una sanzione non è dato conoscerlo, ma l’impressione è che difficilmente si faranno sconti di alcun tipo, pur comprendendo le ragioni di una protesta che, peraltro, è rimasta esclusivamente individuale.
La signora Margherita, in cuor suo, sperava che altri le si affiancassero in questo moto di rabbia per il diritto al lavoro, ma così non è stato. Si è sentita lasciata sola dai colleghi ed anche dal sindaco, Amedeo Bottaro, che aveva invitato nel suo bar per confrontarsi con lui: «Mi sarebbe passato anche che venisse insieme con la Polizia locale, in veste istituzionale - chiarisce -, ma io spero ancora di vederlo qui da me, così come tante volte è venuto da cliente nel passato».
Il riferimento è anche ad una presunta disparità di trattamento, con riferimento ai distributori automatici: «Un bar deve terminare l’asporto e chiudere alle 18, ma un distributore automatico può continuare a vendere gli stessi articoli che vendo io, anche dopo le 18, spesso con tanta gente all’interno di quei locali e senza la presenza fisica dei titolari. E questo, credo, è un problema che si potrebbe correggere proprio a livello comunale»

Il primo destinatario della protesta, peraltro, si chiama Michele Emiliano, che ha dichiarato più volte di preferire l’arancione al giallo per motivi di salute pubblica. «Quello che il governatore dice perde di significato per i dati del contagio, che sono qui sono in calo, e per il fatto che c’è tantissima gente in giro. Il cambio colore, allora, affligge soprattutto il nostro settore e non è cosa da poco per un per un bar come il mio, che ha oltre 100 posti a sedere. Di certo io non rinnego nulla di quello che ho detto e fatto - conclude la signora Di Vito -, anche se mi auguro che l’attività di controllo si sia estesa a tanti altri locali che, a differenza mia, potrebbero avere servito lo stesso al banco e ai tavoli senza avevo annunciato e quindi di nascosto. Mi sarebbe piaciuto che fossimo tutti uniti nella protesta, ma è evidente che troppi pensano al proprio orticello e così diventa ancora più difficile andare avanti per il bene di questa categoria».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie