Giovedì 24 Settembre 2020 | 17:49

NEWS DALLA SEZIONE

Al Cafiero
Barletta, studente positivo: chiuso per due giorni liceo scientifico

Barletta, studente positivo al Covid: chiuso per due giorni liceo scientifico

 
post voto
Trani, con il Bottaro bis ecco il nuovo consiglio comunale

Trani, con il Bottaro bis ecco il nuovo consiglio comunale

 
Il contagio
Barletta docenti positivi al Covid: restano chiuse due elementari e una media

Barletta docenti positivi al Covid: restano chiuse due elementari e una media

 
Ambiente
Barletta, giovani volontari con impegno ripuliscono tutta la città

Barletta, giovani volontari con impegno ripuliscono tutta la città

 
Lavori pubblici
Bisceglie, manutenzione del Ponte Lama: arrivano 5 milioni

Bisceglie, manutenzione del Ponte Lama: arrivano 5 milioni

 
il rogo
Andria, deposito di merce divorato dalle fiamme: un fulmine forse all'origine

Andria, deposito di merce divorato dalle fiamme: un fulmine forse all'origine VD

 
Il rogo
Vasto incendio ad Andria: il sindaco invita i cittadini a chiudere le finestre

Vasto incendio ad Andria: il sindaco invita i cittadini a chiudere le finestre

 
L'addio di un amico
Barletta, addio a Pasquale meccanico alla Ferrari morto per infarto

Barletta, addio a Pasquale meccanico alla Ferrari morto per infarto

 
La ricorrenza
Trani, ucciso per sedare una rissa: il ricordo di Biagio Zanni

Trani, ucciso per sedare una rissa: il ricordo di Biagio Zanni

 
Elezioni 2020
Bisceglie, ministro Boccia vota nella scuola elementare Cosmai

Bisceglie, ministro Boccia vota alla Cosmai

 

Il Biancorosso

NEWS DALLE PROVINCE

BatAl Cafiero
Barletta, studente positivo: chiuso per due giorni liceo scientifico

Barletta, studente positivo al Covid: chiuso per due giorni liceo scientifico

 
BariOperazione Polstrada
Acquaviva, scoperta officina abusiva: sequestrata anche area usata come discarica

Acquaviva, scoperta officina abusiva: sequestrata anche area usata come discarica

 
FoggiaOrdinanza
Covid Foggia, obbligo mascherina e chiusi domenica i centri commerciali

Covid Foggia, obbligo mascherina e chiusi domenica i centri commerciali

 
LecceL'omicidio dell'arbitro
Fidanzati uccisi a Lecce, in forse i funerali in piazza a Seclì

Fidanzati uccisi a Lecce, in forse i funerali in piazza a Seclì

 
NewsweekL'evento
Castellaneta, i segreti dei 100 anni di nonna Angela? Una vita in campagna

Castellaneta, i segreti dei 100 anni di nonna Angela? Una vita in campagna

 
PotenzaL'opera
Potenza, un team italo svizzero restaurerà il Ponte Musmeci

Potenza, un team italo svizzero restaurerà il Ponte Musmeci

 
Brindisiil provvedimento
Ostuni, truffava commercianti e imprenditori: 49enne arrestato dalla Ps

Ostuni, truffava commercianti e imprenditori: 49enne arrestato dalla Ps

 

i più letti

Il caso

Barletta, stop al bullismo appello contro le aggressioni: «baby gang scatenate nel centro»

Dipace (Associazione contro le mafie): presto interventi

bullismo

BARLETTA - «Non è possibile che si continui ad andare avanti così. La violenza urbana e le baby gang vanno contrastate e debellate». È categorico il professor Luigi Cassio Telesforo Dipace presidente nazionale della Associazione «I cittadini contro le mafie e la corruzione» che in una missiva ha scritto un esposto denuncia e inviato al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, al Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte, al ministro degli Interni Luciana Lamorgese e al prefetto della provincia Bat Maurizio Valiante.

Il presidente Dipace ha precisato che: «Negli ultimi tempi si registrano con sempre maggiore frequenza e gravità nella città di Barletta, casi di aggressioni violente, a volte anche con l’ausilio di coltelli o altri pericolosissimi mezzi contundenti, da parte di baby gang di minorenni (e/o da poco maggiorenni) senza scrupoli, ai danni di ragazzi e ragazze che vengono spesso prima bullizzati e poi malmenati selvaggiamente solo per il “gusto” sadico di trovare un diversivo alle loro scialbe serate di noia, sapendo di poter contare di fatto sulla più totale impunità».

E poi: «Il tutto di solito avviene nelle ore serali, neppure in piena notte, e spesso davanti a tanta gente che quasi sempre non interviene per paura di ritorsioni da parte di questi delinquenti che agiscono sempre in branco e proprio per questo incutono maggior timore. Per giunta spesso le aggressioni si registrano molto spesso nel centro storico di Barletta, dove c’è la cosiddetta movida giovanile, a pochi passi dal Comando dei Vigili Urbani e soprattutto dalla imponente Caserma della Guardia di Finanza, così come è accaduto la scorsa settimana in Via S. Andrea, a soli 50 metri dalla predetta caserma».
Dipace si interroga: «Fino a quando potrà andare avanti tutto questo? Siamo in uno Stato democratico dove ci sono regole da rispettare oppure no? Fino a quando le famiglie di Barletta devono temere per l’incolumità dei propri cari allorché i loro figli escono di casa anche solo per una innocente passeggiata con amici o con la fidanzata? Fino a quando queste bande potranno scorrazzare per la città indisturbate e terrorizzare gente inerme che viene colta alla sprovvista e devastata psicologicamente?».

La conclusione: «E’ arrivato il momento per una società che si definisce civile di porre un argine a tali fenomeni che non vanno assolutamente sottovalutati perché le baby gang sono la manovalanza della futura. Pertanto chiedo espressamente, ognuno per quanto la propria competenza, un rapido e deciso intervento al fine di debellare questa piaga».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie