Sabato 23 Gennaio 2021 | 00:12

NEWS DALLA SEZIONE

Nella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 
Il caso
Andria, muore transessuale: è polemica sull'«identità»

Andria, muore transessuale: è polemica sull'«identità»

 
sanità
Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

 
La disgrazia
Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni una transessuale vittima di insulti

 
Maltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 
emergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 
nel Barese
Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

 
Nella Bat
Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

 
La novità
Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

 
la tragedia
Canosa, travolto in bici da un furgone sulla SS 93: muore medico 52enne

Canosa, travolto in bici da un furgone sulla SS 93: muore medico 52enne

 

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso
Senegalese trovato morto a bordo del treno Bari-Lecce: indaga la Polfer

Uomo trovato morto a bordo del treno Bari-Lecce: si tratta di un senegalese, indaga la Polfer

 
BrindisiIl caso
Blitz dei Nas in due case di riposo a Brindisi e Potenza: chiuse per carenze igieniche

Blitz dei Nas in due case di riposo a Brindisi e Potenza: chiuse per carenze igieniche

 
TarantoIl virus
Covid 19 a Grottaglie, dipendenti comunali positivi: chiusi gli uffici

Covid 19 a Grottaglie, dipendenti comunali positivi: chiusi gli uffici

 
PotenzaIl caso
Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

 
FoggiaLa novità
Policlinico di Foggia, nasce il primo reparto di Andrologia in Puglia

Policlinico di Foggia, nasce il primo reparto di Andrologia in Puglia

 
LecceLa convenzione
Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

 
MateraNel Materano
Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

 
BatNella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 

i più letti

Cinema

Paola Bernardini, la regista barlettana trapiantata a New York

Prima un corto girato in Puglia, poi una dark comedy e il progetto di un film nella terra natia

Paola Bernardini, la regista barlettana trapiantata a New York

In fondo la città dei sogni è come un pugno di sabbia: ci sfugge, quando pensiamo di averla conquistata. Proprio come accade a Giovanni e ad Ernesto, protagonisti della «Citta dei Sogni», cortometraggio opera prima di Paola Bernardini, 26 anni, barlettana cosmopolita, premiata nel 2016 con il «New York Women in Film and Television» insieme a Yana Karin (per la fotografia) e a Jared Simon (per l’editing).

Giovanni ed Ernesto devono fuggire dalla loro madre. Si imbarcano in un'avventura attraverso la campagna italiana con il sogno di una nuova vita. Quando la realtà della situazione comincia a prendere piede, la mitica «Città dei Sogni» comincia inesorabilmente a sgretolarsi. Come la sabbia di cui sopra, insomma.

Al contrario, per la giovane regista, «Città dei sogni» è stato il cortometraggio della rivelazione. Scuola negli Stati Uniti, ma anche in Svizzera, Giappone e naturalmente Italia (seguendo gli spostamenti del papà Antonio, attualmente ambasciatore in Brasile), Bernardini ha frequentato la School of Visual Arts nella Grande Mela, assecondando la vocazione verso il set. «Più dietro la cinepresa che davanti, come invece a un certo punto mi era capitato di sognare», sottolinea.

E a dirigere il set di trova davvero a proprio agio. Grazie a quel corto-tesi di laurea, girato nella Puglia natìa, per la precisione nelle campagne di Monopoli, dove è stata in vacanza negli ultimi giorni, è stata premiata anche al Dusty’s Film & Animation Festival, al Queens World Film Festival - Best Cinematography e al William C. Arkell Memorial Award.

Più recentemente si è cimentata in «Solitaire» (https://www.solitairethefilm.com/), corto metraggio, del genere dark comedy, girato nell’ambasciata Italiana in Brasile. «Il corto - afferma Bernardini - ha rappresentato davvero qualcosa di particolarmente speciale, perché creato senza troupe e senza preparazione. Una sfida per Wayland Bell e me, che unici interpreti e artefici dell’opera».
Presentata al Cascadia International Women’s Film Festival 2019, al Manhattan Film Festival 2019, al Soho International Film Festival 2019, all’Horror/Thriller/Suspense Festival 2019 e al NCCC Film & Animation Festival 2019, «Solitaire» ha ricevuto il premio come migliore commedia (NCCC Film & Animation Festival) migliore corto di commedia dark (Manhattan Film Festival 2019).

«I riconoscimenti - afferma la giovane regista - costituiscono un incentivo formidabile per esplorare nuove ed efficaci forme espressive. Quando avevo 6 anni, sono rimasta affascinata dal cartone animato “Casper”: incredibilmente i personaggi di un quadro all’improvviso cominciavano a muoversi. Credo che la mia vocazione per il cinema sia nata allora, irrobustita poi negli anni dalla visione di grandi capolavori italiani come “Ladri di biciclette” o “Nuovo cinema Paradiso” o dai classici americani come “Stand by me”. Ora vivo e lavoro a New York, ma sto meditando di tornare presto in Puglia. Stavolta per girare un lungometraggio. Intanto, mi sto avvenurando nel mondo della pubblicità, una scoperta quotidiana».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie