Domenica 20 Ottobre 2019 | 19:25

NEWS DALLA SEZIONE

Alla stazione
Trani, indagini su denuncia 12enne: «Molestata da un anziano»

Trani, indagini su denuncia 12enne: «Molestata da un anziano»

 
L'incidente
Crolla parte di una palazzina ad Andria: il video del ferimento del vvf

Crolla parte di una palazzina ad Andria: il video del ferimento del vvf

 
Il caso
Barletta, campo di gioco non omologato: chiuso lo stadio «Simeone»

Barletta, campo di gioco non omologato: chiuso lo stadio «Simeone»

 
L'inchiesta
Trani, rifiuti da cava cammuffati come inerti: indagini su laboratorio analisi a Corato

Trani, rifiuti da cava cammuffati come inerti: indagini su laboratorio analisi a Corato

 
La viabilità in centro
Barletta, nessun beneficio con la chiusura di piazza Caduti

Barletta, nessun beneficio con la chiusura di piazza Caduti

 
Danza
«Libero Corpo»: a Bisceglie Regione Puglia finanzia corso di formazione per danzatori professionisti

«Libero Corpo»: a Bisceglie Regione Puglia finanzia corso di formazione per danzatori professionisti

 
nel nordbarese
Bisceglie, spaccia cocaina sul lungomare: 28enne arrestato

Bisceglie, spaccia cocaina sul lungomare: 28enne arrestato

 
l'iniziativa
«Barletta non è una città accessibile»: il flash mob 'La rivolta delle carrozzine'

«Barletta non è una città accessibile»: il flash mob 'La rivolta delle carrozzine'

 
Nel Nordbarese
Canosa, nudo e ubriaco aggredisce per strada ex compagna: arrestato

Canosa, nudo e ubriaco aggredisce per strada ex compagna: arrestato

 

Il Biancorosso

L'intervista
Bergossi sente la voce del cuore: «Bari hai tutto per tornare in B»

Bergossi sente la voce del cuore: «Bari hai tutto per tornare in B»

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoLa visita
Scuola, domani il ministro Fioramonti in visita a Taranto

Scuola, domani il ministro Fioramonti in visita a Taranto

 
Newsweeksu corso Vittorio Emanuele
A Bari spunta una giostra dell’800 per combattere la Sma

A Bari spunta una giostra dell’800 per combattere la Sma

 
PotenzaInvasi semivuoti
Basilicata, è allarme acqua: dighe ai minimi degli ultimi 20 anni

Basilicata, è allarme acqua: dighe ai minimi degli ultimi 20 anni

 
LecceIL casi
Lecce, eredità contesa dello zio: indagati noto avvocato e suo padre

Lecce, eredità contesa dello zio: indagati noto avvocato e suo padre

 
FoggiaSalgono a due le vittime
Manfredonia, scontro frontale tra due auto: un morto e 4 feriti

Manfredonia, scontro frontale tra due auto: muoiono marito e moglie

 
BrindisiIl sequestro
Ceglie Messapica, arrivano i Cc e nascondono fucile: arrestato padre e figlio

Ceglie Messapica, arrivano i Cc e nascondono fucile: arrestato padre e figlio

 

i più letti

Rifiuti

Discarica di Canosa, Stea: «In arrivo 4,2 mln per chiusura definitiva»

Approvato l'accordo del programma, così si va verso la soluzione dell'infrazione Ue

«Lotta alla discaricanon ci fermiamo»

CANOSA -  La Giunta della Regione Puglia ha approvato un Accordo di Programma con il Ministero dell’Ambiente e la Provincia Bat «che prevede un finanziamento complessivo di 4.210.000 euro, per la chiusura definitiva e post-operativa della discarica per rifiuti speciali non pericolosi 'Cobema Srl' di Canosa di Puglia». Lo sottolinea in una nota l’assessore regionale all’Ambiente, Gianni Stea, precisando che l’Accordo «è il frutto di tavoli interlocutori e di una stretta collaborazione tra le parti, per la risoluzione della procedura di infrazione comunitaria 2011-2215. L’intesa nasce, infatti, con la finalità di assicurare la messa in sicurezza ambientale del sito in un contesto di tutela e salvaguardia del territorio pugliese».

Le risorse, derivanti dal Piano Operativo «Ambiente» relativo al sottopiano «Interventi per la tutela del territorio e delle acque» di cui alla delibera CIPE n.552016 - prosegue la nota - avranno una copertura temporale fino al 31.12.2025.
Nell’accordo di programma sono stati stabiliti gli obiettivi, le azioni e gli impegni da assumere per la chiusura della discarica, un intervento individuato dal Ministero dell’Ambiente quale prioritario. 

LE PAROLE DEL SINDACO MORRA -  «Finalmente dopo 14 anni di inattività e abbandono, si avvia la chiusura definitiva della discarica CoBeMa e della sua gestione post-operativa trentennale. Un risultato frutto del lavoro congiunto tra il Ministero dell’Ambiente, la Regione e il Comune di Canosa». Lo affermano in una nota congiunta la consigliera regionale Grazia Di Bari (M5s) e il sindaco di Canosa, Roberto Morra, commentando l'approvazione in Giunta regionale ieri dello schema di Accordo di Programma tra il Ministero, la Regione e la Provincia Bat che destina a quest’ultima 4,2 milioni di euro per la chiusura definitiva e la post gestione della discarica di rifiuti speciali non pericolosi.

«La nostra attenzione è sempre stata massima - proseguono Di Bari e Morra - fin dall’insediamento di questa amministrazione comunale». Anche con il deputato Giuseppe D’Ambrosio «già nell’estate 2017 sollecitavamo l’Arpa Puglia a verificare - spiegano - lo stato della discarica CoBeMa. Successivamente, il dialogo avviato dal Comune con Ministero, Regione e Prefettura ha permesso» l’avvio della post gestione dopo lo «stanziamento di 20 milioni di fondi ministeriali per la messa in sicurezza delle discarica d’Oria e CoBeMa. Inoltre, si è appena conclusa la progettazione di fattibilità tecnico-economica del piano di adeguamento ex dlgs 36/2003 della discarica, cui il Comune di Canosa sta contribuendo con le proprie osservazioni». I due portavoce assicurano che continuerà l’attenzione continua per "tutta l’area di Tufarelle e la questione CoBeMa. L’obiettivo - concludono - è arrivare alla chiusura definitiva e non ci fermeremo fino a quando non l’avremo raggiunto». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie