Mercoledì 22 Maggio 2019 | 23:40

NEWS DALLA SEZIONE

Dopo la scossa
Terremoto in Puglia, domani riaprono le scuole a Bisceglie

Terremoto in Puglia, domani riaprono le scuole a Bisceglie

 
Sanità
Andria, donazione multiorgano: il gesto di un 70enne

Andria, donazione multiorgano: il gesto di un 70enne

 
Sanità
Barletta, al via la riqualificazione del Pronto Soccorso dell'ospedale

Barletta, al via la riqualificazione del Pronto Soccorso dell'ospedale

 
L'indagine
Arresto Giancaspro, legale sindaco Trani: «Accuse infondate»

Bancarotta, l'ex patron del Bari Giancaspro interrogato per 6 ore
Legale sindaco Trani: «Accuse infondate»

 
I danni
Bat, maltempo distrugge ciliegie: controlli tecnici regionali

Bat, maltempo distrugge ciliegie: controlli tecnici regionali

 
Riflettori puntati
Trani, inchiesta Giancaspro: nuovo stadio in periferia, palazzi al posto del vecchio

Trani, inchiesta Giancaspro: nuovo stadio in periferia, palazzi al posto del vecchio

 
Il diretto
Ferrovie: l'Alta Velocità arriva a Barletta, due Frecciargento da e per Roma

Treni, a Barletta fermerà Bari-Roma. Mit: nuovi servizi su Alta velocità. Che non esiste

 
L'episodio
Bisceglie: atti osé in piazza fra adolescenti, scoppia rissa

Bisceglie: atti osé in piazza fra adolescenti, scoppia rissa

 
Magnitudo 2
Piccola scossa di terremoto tra Barletta e Foggia: nessun danno

Piccola scossa di terremoto tra Barletta e Foggia: nessun danno

 
REBUS VIABILITÀ
Trani, caos passaggio a livello: 60 giorni per scegliere

Trani, caos passaggio a livello: 60 giorni per scegliere

 

Il Biancorosso

L'ANALISI
Bari, 10 milioni di euro per il mercatoDe Laurentiis vuole crescere in fretta

Bari, 10 milioni di euro per il mercato: De Laurentiis vuole crescere in fretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoTaranto
Ex Ilva, Usb minaccia azioni legali su graduatorie esuberi

Ex Ilva, Usb minaccia azioni legali su graduatorie esuberi

 
BariL'enfant prodige
Mola, baby genio a 8 anni vince i nazionali dei Giochi Matematici

Mola, baby genio a 9 anni vince i nazionali dei Giochi Matematici

 
BatDopo la scossa
Terremoto in Puglia, domani riaprono le scuole a Bisceglie

Terremoto in Puglia, domani riaprono le scuole a Bisceglie

 
MateraL'idea
Matera 2019: mille studenti in marcia per la «Cultura»

Matera 2019: mille studenti in marcia per la «Cultura»

 
LecceÈ in prognosi riservata
Nardò, esplode distributore di bevande: grave operaio 23enne

Nardò, esplode distributore di bevande: grave operaio 23enne

 
Foggianel foggiano
mattinata

Mafia, amministrazione giudiziaria per ditta allevamento a Mattinata

 
BrindisiDopo la denuncia
Erchie, picchia e minaccia la moglie per anni: arrestato

Erchie, picchia e minaccia la moglie per anni: arrestato

 
PotenzaL'operazione
GdF, a Lauria scoperti 5 lavoratori in nero

GdF, a Lauria scoperti 5 lavoratori in nero

 

i più letti

Cinema

Sophia Loren, dopo 30 anni il probabile ritorno sul set di Trani

Sale l'attesa per il film del figlio, Edoardo Ponti, dopo 30 anni da «Sabato, domenica e lunedì»

Sophia Loren, dopo 30 anni il probabile ritorno sul set di Trani

A distanza di trent’anni da «Sabato, domenica e lunedì», in cui fu diretta da Lina Wertmuller (recitando a fianco di Luca De Filippo, Luciano De Crescenzo, Alessandra Mussolini, Enzo Cannale ed Isa Danieli) Sofia Loren potrebbe tornare a girare un film a Trani o, quanto meno, anche in città.
È quanto trapela da una serie di sopralluoghi effettuati da emissari della produzione della pellicola, che avrà per titolo «La vita davanti a sé», diretta da Edoardo Ponti, figlio della stessa celebre attrice.
Esattamente un anno fa, a margine di una sfilata di moda, la Loren aveva anticipato il progetto del film in cui sarà diretta dal suo secondogenito, con cui già aveva girato nel 2014 «La voce umana», tratto dall’opera teatrale di Jean Cocteau.
In questo caso siamo in presenza di un testo di Romain Gary, che ha per protagonista Madame Rosa, una anziana ebrea cui è affidato il piccolo Momo, figlio abbandonato di una prostituta.


«Gireremo in Italia, vicino al mare», aveva fatto sapere la popolare attrice, ma nulla, in quel momento, sembrava accostare quelle dichiarazioni a Trani. Invece, nei giorni scorsi, sono iniziate le ricerche per determinati ambienti in cui girare alcune scene. In particolare, un immobile del centro storico che presenti degli archi, e non sia stato ristrutturato, in cui ambientare un mercatino. E così, sembra di tornare veramente indietro di trent’anni, quando, per una delle scene più importanti di Sabato, domenica e lunedì, via Mario Pagano fu trasformata in una strada della Pozzuoli di inizio ’900, con tutte le insegne dei negozi mutate per rendere al meglio le atmosfere dell’epoca della città flegrea. Sofia Loren, evidentemente, ha serbato un ottimo ricordo di Trani al punto da avere scelto, con il figlio regista, di tornare trent’anni dopo sullo stesso set. A confermare l’ipotesi che Trani sia la città, o una delle città in cui si girano le scene del film, è lo stesso sindaco, Amedeo Bottaro: a lui per primo, farebbe doppiamente piacere in quanto di origini napoletane.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400