Domenica 19 Maggio 2019 | 13:13

NEWS DALLA SEZIONE

Trasporti
Ferrovie: l'Alta Velocità arriva a Barletta, due Frecciargento da e per Roma

Ferrovie, il Mit annuncia: in Puglia nuovi servizi sull'Alta velocità. Ma non esiste

 
L'episodio
Bisceglie: atti osé in piazza fra adolescenti, scoppia rissa

Bisceglie: atti osé in piazza fra adolescenti, scoppia rissa

 
Magnitudo 2
Piccola scossa di terremoto tra Barletta e Foggia: nessun danno

Piccola scossa di terremoto tra Barletta e Foggia: nessun danno

 
REBUS VIABILITÀ
Trani, caos passaggio a livello: 60 giorni per scegliere

Trani, caos passaggio a livello: 60 giorni per scegliere

 
Il memoriale
Nardi Savasta

Magistrati arrestati, D'Introno: «Ai giudici escort, mazzette e frullatori»

 
Ambiente
Andria, ex opificio trasformato in discarica: una denuncia

Andria, ex opificio trasformato in discarica: una denuncia

 
Salvato dalla Polstrada
Andria, uomo si lancia da tir su A14: illeso. Nell'abitacolo hashish

Andria, si lancia da tir su A14: illeso. Nell'abitacolo hashish

 
Il caso
Giustizia svenduta, D’Introno fiume in piena: «Ho pagato anche Scimè»

Giustizia svenduta, D’Introno fiume in piena: «Ho pagato anche Scimè»

 
L'incidente
Trani, tir finisce fuori strada: tragedia sfiorata

Trani, tir finisce fuori strada: tragedia sfiorata

 
Incidente probatorio a Lecce
Magistrati arrestati, D'Introno: «Nardi aveva conti in Vaticano, gli ho dato 1,5 mln»

Magistrati arrestati, D'Introno: «Nardi aveva conti in Vaticano, gli ho dato 1,5 mln»

 

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
Cornacchini: "Daremo battaglia ad AvellinoDimostreremo di essere la squadra più forte"

Cornacchini: «Ad Avellino dimostreremo di essere la squadra più forte»

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceL'episodio
Leccese accoltellato a Pescara per rivalità calcistiche: sta bene

Leccese accoltellato a Pescara per rivalità calcistiche: sta bene

 
BariLa manifestazione
Race for the Cure: in 18mila di corsa a Bari contro i tumori al seno

Race for the Cure: in 18mila di corsa a Bari contro i tumori al seno LE FOTO

 
BatTrasporti
Ferrovie: l'Alta Velocità arriva a Barletta, due Frecciargento da e per Roma

Ferrovie, il Mit annuncia: in Puglia nuovi servizi sull'Alta velocità. Ma non esiste

 
TarantoNel tarantino
Manduria, anziano pestato a morte da baby-gang: altri 4 minori indagati

Manduria, anziano pestato a morte da baby-gang: altri 4 minori indagati

 
FoggiaNel foggiano
Chieuti, uomo morì durante corsa buoi: animalisti chiedono lo stop a Emiliano

Chieuti, uomo morì durante corsa buoi: animalisti chiedono lo stop a Emiliano

 
Brindisinel brindisino
Latiano, crolla solaio di scuola in ristrutturazione: grave operaio

Latiano, crolla solaio di scuola in ristrutturazione: grave operaio

 
PotenzaA ripacandida
Si ustiona mentre accende il camino: grave un 20enne nel Potentino

Si ustiona mentre accende il camino: grave un 20enne nel Potentino

 

i più letti

Nessun ferito

Bisceglie, spara contro carabinieri durante un controllo: preso ucraino

Il giovane si aggirava per le vie della città, armato. Controllato nei pressi del mercato ittico, ha aperto il fuoco ed è fuggito, ma è stato fermato poco dopo

carabinieri

Un giovane ha sparato, senza ferire alcuno, contro carabinieri in borghese che lo stavano sottoponendo ad un controllo ieri sera nei pressi del mercato ittico di Bisceglie. Il giovane è poi fuggito ma è stato identificato e fermato dai militari alcune ore dopo: si tratta di un 22enne di origine ucraina, ma adottato in Italia, P.M.G. I carabinieri erano intervenuti dopo che alcuni cittadini avevano segnalato al 112 la presenza del giovane armato in giro per la città.

Alla vista dei militari l’uomo ha tentato di evitare il controllo ed è fuggito. Uno degli ufficiali dei carabinieri ha tentato di bloccarlo rincorrendolo per le vie limitrofe al centro: il giovane, scappato con una bicicletta elettrica, ha abbandonato il mezzo ed è corso via a piedi. A quel punto il comandante della tenenza ha continuato a rincorrerlo, e lui ha estratto una pistola, una revolver calibro 38, clandestina, e ha esploso due colpi contro il militare, che è riuscito a ripararsi e non ha risposto al fuoco. Chiamati i rinforzi, i carabinieri sono stati allarmati e dopo 23 perquisizioni nei confronti di altrettanti pregiudicati hanno individuato il responsabile, che aveva nascosto la pistola in un terreno adiacente alla sua abitazione. Il giovane è rimasto vittima di un tentato omicidio il 18 dicembre scorso.

Il 13 aprile scorso un episodio analogo, finito tragicamente con la morte del maresciallo dei carabinieri Vincenzo Di Gennaro e il ferimento di un commilitone, si è verificato a Cagnano Varano, nel Foggiano, dove un pregiudicato, poi arrestato, sparò contro i militari intervenuti per un controllo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400