Giovedì 21 Gennaio 2021 | 04:08

NEWS DALLA SEZIONE

sanità
Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

 
La disgrazia
Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni una transessuale vittima di insulti

 
Maltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 
emergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 
nel Barese
Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

 
Nella Bat
Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

 
La novità
Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

 
la tragedia
Canosa, travolto in bici da un furgone sulla SS 93: muore medico 52enne

Canosa, travolto in bici da un furgone sulla SS 93: muore medico 52enne

 
Paura in città
Canosa, boato nella notte: bomba carta esplode davanti portone in zona centrale

Canosa, boato nella notte: bomba carta esplode davanti portone in zona centrale

 
Storie
Covid: Carlo, l'imprenditore dal cuore d'oro, primo guarito della Bat tra aiuti e beneficenza

Covid: Carlo, l'imprenditore dal cuore d'oro, primo guarito della Bat tra aiuti e beneficenza

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, nella rincorsa alla Ternana c'è il San Nicola da riconquistare

Bari, nella rincorsa alla Ternana c'è il San Nicola da riconquistare

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIndagini lampo della Ps
Taranto, ruba  creme in una farmacia e tenta la fuga: ladro seriale arrestato

Taranto, ruba creme in una farmacia e tenta la fuga: ladro seriale arrestato

 
Bariemergenza coronavirus
Bitonto, focolaio Covid in cento anziani: positivi 3 educatori e una decina di ospiti

Bitonto, focolaio Covid in centro anziani: positivi 3 educatori e una decina di ospiti

 
FoggiaControlli dei CC
Foggia, a spasso con la cocaina nell'auto: arrestato 34enne incensurato

Foggia, a spasso con la cocaina nell'auto: arrestato 34enne incensurato

 
LecceL'ente fallito
Novoli, la Focara affossata dai debiti: i creditori avanzano oltre un milione

Novoli, la Focara affossata dai debiti: i creditori avanzano oltre un milione

 
Batsanità
Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

 
Potenzala richiesta
Fca fa spazio a Stellantis, Confindustria Basilicata: «Stabilimento Melfi sia centrale»

Fca fa spazio a Stellantis, Confindustria Basilicata: «Stabilimento Melfi sia centrale»

 
Covid news h 24L'annuncio
Fasano, emergenza Covid: padiglione centro commerciale diventerà hib vaccinale

Fasano, emergenza Covid: padiglione centro commerciale diventerà hub vaccinale

 
MateraIl caso
Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

 

i più letti

Mobilità

Andria, finanziato il nuovo bike sharing, videosorvegliato

Previste 40 nuove bici, 8 hand-bike e pensiline prefabbricate in 12 ciclostazioni

Andria, finanziato il nuovo bike sharing, videosorvegliato

“Bike sharing 2 – La vendetta”. Non è il titolo di un film ma rappresenta il nuovo tentativo dell'amministrazione comunale di Andria di promuovere una più sana mobilità per le strade della città. Presentato a gennaio 2017, è stato finanziato dal Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio per 400.000 euro, il progetto predisposto dal Comune di Andria per la Mobilità Sostenibile (MO.S.A). Un piano importante che va oltre il bike sharing perché prevede anche la realizzazione di altri chilometri di piste ciclabili (2,3), portando la rete urbana complessiva a 11,2 km complessivi, di 12 stazioni di bike-sharing videosorvegliate, l'attivazione di altri percorsi di Pedibus con il coinvolgimento di oltre 2000 bambini delle scuole primarie protagonisti, già in passato, di questa storica manifestazione che riguarda la mobilità sostenibile e la vivibilità della città.

Il progetto è cofinanziato dallo Stato per 400.825,00 euro a valere sui complessivi 668.042,00 e presentato nell'ambito della legge 221/2015 sulle misure di green economy e per il contenimento dell'eccessivo uso delle risorse naturali per i comuni con popolazione superiore ai 100.000 abitanti. Il finanziamento, ottenuto grazie alla partecipazione del Comune al bando ministeriale pubblicato ai sensi della legge 221/2015, prevede appunto, come servizio e infrastruttura di mobilità collettiva a bassa emissione, sia il Pedibus che il bike sharing, comprese le bici handbike per i disabili e corsie ciclabili.

BIKE SHARING - l bike sharing, attivato in città nel 2010 e sospeso perché continuamente vandalizzato, verrà riorganizzato e riammodernato attraverso l'acquisto di 40 nuove bici, di 8 hand bike, la posa in opera di pensiline prefabbricate in 12 ciclo-stazioni, la videosorveglianza con telecamere a circuito chiuso. Il servizio sarà gestito dal Comune che attiverà un Ufficio Biciclette e provvederà alla stesura di un Bici Plan. «Grazie a queste risorse finanziare statali -spiega l'assessore alla Mobilità, Pierpaolo Matera – ammoderneremo ulteriormente Andria e potremo ridurre l'utilizzo di fonti di inquinamento atmosferico. Tutta la progettazione, a suo tempo approvata dalla Giunta su proposta dell'assessore Michele Lopetuso, è già esecutiva, e quindi i prossimi passaggi riguarderanno l'avvio delle procedure di gara per la fornitura dei servizi e dei beni necessari. Ora, quindi, il finanziamento dovrà tradursi, il prima possibile, e al netto delle risorse della Ztl, già realizzata, nella concreta attivazione dei servizi. Il futuro della città lo scriviamo tutti assieme partendo da ciò che più ci dovrebbe stare a cuore, cioè la salute dei cittadini in una città moderna e vivibile. Per questo puntiamo sulla mobilità alternativa e torniamo ad insistere sulle domeniche ecologiche. Certo resta tanto da fare, ma con costanza stiamo raggiungendo già risultati importanti. Ed altri presto matureranno».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie