Mercoledì 20 Gennaio 2021 | 01:30

NEWS DALLA SEZIONE

La disgrazia
Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

 
Maltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 
emergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 
nel Barese
Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

 
Nella Bat
Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

 
La novità
Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

 
la tragedia
Canosa, travolto in bici da un furgone sulla SS 93: muore medico 52enne

Canosa, travolto in bici da un furgone sulla SS 93: muore medico 52enne

 
Paura in città
Canosa, boato nella notte: bomba carta esplode davanti portone in zona centrale

Canosa, boato nella notte: bomba carta esplode davanti portone in zona centrale

 
Storie
Covid: Carlo, l'imprenditore dal cuore d'oro, primo guarito della Bat tra aiuti e beneficenza

Covid: Carlo, l'imprenditore dal cuore d'oro, primo guarito della Bat tra aiuti e beneficenza

 
Teatro
Barletta: «Io cronista nel Curci senza pubblico»

Barletta: «Io cronista nel Curci senza pubblico»

 
Agroalimentare
Olio di qualità ma produzione dimezzata nella BAT

Olio di qualità ma produzione dimezzata nella BAT

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Mafia, annullata interdittiva a società steward dello stadio di Lecce

Mafia, annullata interdittiva a società steward dello stadio di Lecce

 
Covid news h 24Il virus
Coronavirus a Mottola, focolaio in una Rsa: 22 positivi

Coronavirus a Mottola, focolaio in una Rsa: 22 positivi

 
BatLa disgrazia
Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

 
PotenzaIl virus
Covid 19, focolaio in una Rsa a Brienza, nel Potentino: morti 4 anziani

Covid 19, focolaio in una Rsa a Brienza, nel Potentino: morti 4 anziani

 
BariIl caso
Sanità, l'accusa di Zullo (FdI): «Da Asl Bari 30mila avvisi di accertamento»

Sanità, l'accusa di Zullo (FdI): «Da Asl Bari 30mila avvisi di accertamento»

 
Foggiaparto record
Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

 
MateraIl caso
Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

 
Brindisila denuncia
Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

 

i più letti

Sanità

Trani, addio ospedale: nel 2019 niente più Pronto Soccorso

Così il consigliere comunale Emanuele Tomasicchio commentando a proposito della delibera n. 2189 della Asl

Trani, addio ospedale: nel 2019 niente più Pronto Soccorso

TRANI - “L’ospedale di Trani è stato definitivamente cancellato. Il Presidente della Regione Puglia Emiliano ha ufficialmente formalizzato il suo buon anno ai tranesi: l’ospedale di Trani nel 2019 non esisterà neanche come Pronto Soccorso”: il consigliere comunale Emanuele Tomasicchio esordisce così nella nota in cui descrive l’atto deliberativo (delibera n. 2189 del 27 dicembre scorso) con cui “la Asl Bt, in esecuzione del Piano regionale, ha deliberato la chiusura anche dell'ultimo baluardo del nostro ospedale, vale a dire il Pronto Soccorso”.

Spiega Tomasicchio che «con questo provvedimento, oltre a sancire la chiusura definitiva del Pronto Soccorso, la Asl istituisce una postazione fissa medicalizzata (cioè, sostituisce il Pronto soccorso con due ambulanze gestite dal Servizio 118); ha disattivato la Direzione Sanitaria di Trani; ha eliminato la radiologia ospedaliera e la ha assegnata al Distretto; ha eliminato il Presidio ospedaliero Trani – Bisceglie – si legge ancora nella nota - e lo ha trasformato in esclusivo Presidio ospedaliero Bisceglie».
«Quindi, in ultima analisi, - aggiunge il consigliere comunale Emanuele Tomasicchio - la politica regionale ha fatto il gesto dell'ombrello a tutti i tranesi e ci ha raccomandato di andarcene tutti a farci benedire e non dare più fastidio con le nostre (dicono loro) denunzie».

Una delibera che “è l'ultimo atto di una campagna ben orchestrata dai politici biscegliesi e dai vertici regionali, ben assecondata dai politici tranesi (se è legittimo definirli tali), ex sindaci, dirigenti medici, che sono stati perfettamente funzionali, a volte per azione ed altre volte per omissione,al disegno vergognosamente ordito ai danni della città”.
Per il consigliere di opposizione «una grande parte di responsabilità, in ogni caso, la ha anche la cittadinanza tranese, mai reattiva e mai preoccupata delle continue denunzie sollevate dai pochi che realmente hanno tentato (ed ancora stanno tentando) di salvare il salvabile».

«La dichiarazione di fallimento, tuttavia, - continua Tomasicchio - è stata definitivamente pronunciata dal Presidente Emiliano, venuto a Trani poche settimane fa a raccontare la frottola che al di là dei nominalismi, la sostanza era che il Pronto Soccorso di Trani sarebbe sempre rimasto così com'era sempre stato» e dal Sindaco Bottaro con quell’ “inutile protocollo d'intesa fra Regione, Asl e Comune (autentica amenità) nonché da tutto il Pd tranese, politicamente irrilevante e spettatore imbelle di quest'ultima rapina subita dalla città. Non parlo degli ex sindaci per non scadere di tono”.
Il consigliere comunale Tomasicchio annuncia di essere in attesa di nuova documentazione “da fornire alla Magistratura e, laddove necessario, procederemo con sollecitudine ad investire della questione anche gli organi superiori. Tuttavia, ci meravigliamo del fatto che nessuna nuova sia sinora giunta da detto fronte. La battaglia, in ogni caso, non finisce qui”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie