Domenica 21 Aprile 2019 | 18:08

NEWS DALLA SEZIONE

Il messaggio
Lino Banfi a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

Lino Banfi torna a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

 
Lotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
Crisi al comune
Andria attende il commissario: ed è subito polemica

Andria attende il commissario: ed è subito polemica

 
È incensurato
Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

 
Al secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
La sentenza
Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

 
Maltrattamenti
Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

 
Nel nordbarese
Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

 
Tra Corato e Bisceglie
Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

 
Il punto
Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

 
Il caso
Barletta: al cimitero niente scale, impossibile portare fiori

Barletta: al cimitero niente scale, impossibile portare fiori

 

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Lo operano per un'ernia, gli tolgono un testicolo: risarcito

Lo operano per un'ernia, gli tolgono un testicolo: risarcito

 
BariL'intervento
Quei ritratti dell'Emiliano «pittore»

Quei ritratti dell'Emiliano «pittore»

 
HomeIl messaggio
Lino Banfi a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

Lino Banfi torna a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

 
FoggiaSpaccio
San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

 
PotenzaLa nuova giunta
Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

 
MateraDai Carabinieri
Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

 
TarantoSanità
Taranto, 4 anni per avere una diagnosi: denunciata la Asl

Taranto, 4 anni per avere una diagnosi: denunciata la Asl

 
BrindisiCuriosità
Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

 

Furti

Barletta, borseggiatori in azione al mercato: arrestati due extracomunitari

Un gambiano e un guineiano hanno ferito i poliziotti che li avevano fermati, ma la fuga è durata poco

polizia

BARLETTA - Avevano raggiunto il mercato di Barletta per frugare tra le borse delle signore e magari rubare qualche bicicletta. È andata male a due borseggiatori extracomunitari sorpresi e arrestati dagli agenti del commissariato di polizia.
In manette sono finiti il 22enne gambiano Bubacarr Jallow, e il 35enne guineano Mohamed Bah, entrambi in Italia senza fissa dimora. I due si sono resi responsabili, in concorso tra loro, di resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale, con l’uso delle armi, nonché possesso di arnesi atti allo scasso.


IL FATTO - Durante uno specifico servizio antiborseggio effettuato presso il mercato rionale settimanale in zona Borgovilla, un commerciante ha subito avvertito gli agenti della sospetta presenza di due extracomunitari che si aggiravano con fare sospetto tra le bancarelle, tentando di sbirciare nelle borse delle signore, che affollavano il mercato. Sulla scorta delle descrizioni ricevute, i poliziotti hanno individuato i due extracomunitari, nei pressi di largo Padre Pio per poi procedere ad un controllo di polizia.

FUGA INUTILE - Immediatamente dopo il fermo, alle prime fasi dell’attività di controllo, Mohamed Bah, prima ha cominciato ad agitarsi e poi ha spinto energicamente uno dei due poliziotti che cadeva per terra. Ne è nata una colluttazione che ha permesso la fuga al guineano. Contestualmente, anche l’altro fermato, il 22enne gambiano, approfittando della circostanza, ha spinto l’altro poliziotto e, dopo averlo scaraventato contro il muro, ha tirato fuori dalla tasca un taglierino per guadagnarsi la fuga. Tentativo inutile, perché è stato subito disarmato e bloccato.
Poco dopo, anche il guineano è stato rintracciato e bloccato dal personale della polfer di Barletta, nei pressi della stazione ferroviaria. La perquisizione personale effettuata sui due arrestati, ha permesso di rinvenire e sequestrare il taglierino, utilizzato per minacciare gli agenti, e tronchesi atti allo scasso, utilizzate presumibilmente per rubare biciclette con cui rientrare nella loro attuale base operativa in provincia di Foggia. I due poliziotti, invece, se la sono cavata con qualche lieve ferita alle mani e alla spalla.

RICERCATO - Dopo le formalità di rito, è stato anche accertato, che il 35enne guineiano Mohamed Bah era ricercato per l’esecuzione di un provvedimento cautelare in carcere, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia, relativo ad una rapina impropria di una bicicletta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400