Sabato 20 Aprile 2019 | 08:11

NEWS DALLA SEZIONE

È incensurato
Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

 
Al secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
La sentenza
Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

 
Maltrattamenti
Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

 
Nel nordbarese
Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

 
Tra Corato e Bisceglie
Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

 
Il punto
Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

 
Il caso
Barletta: al cimitero niente scale, impossibile portare fiori

Barletta: al cimitero niente scale, impossibile portare fiori

 
Nel nordbarese
Barletta: a fuoco capannone zona industriale, vv.ff. trovano cadavere

Barletta: evade dai domiciliari, vv.ff. lo trovano morto in azienda in fiamme

 
I controlli
Barletta, sequestrati 140 kg di pesce e bianchetto: dati in beneficenza alla Caritas

Barletta, sequestrati 140 kg di pesce e bianchetto: dati in beneficenza alla Caritas

 
La tragedia nel 2016
Scontro treni Ferrotramviaria, oggi via al processo a Trani: 18 imputati

Scontro treni Andria, via al processo a Trani: 19 imputati
«Regione sia responsabile civile»

 

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaIl caso
Cerignola, beccato mentre smontava delle auto: arrestato 41enne

Cerignola, beccato mentre smontava delle auto: arrestato 41enne

 
LecceLa decisione
Lecce, accusati di aver causato morte 87enne: assolti 4 medici

Lecce, accusati di aver causato morte 87enne: assolti 4 medici

 
BrindisiIl batterio killer
Xylella, Cia annuncia: «in corso eradicazioni di 12 alberi nel Brindisino»

Xylella, Cia annuncia: «in corso eradicazioni di 12 alberi nel Brindisino»

 
TarantoA grottaglie (Ta)
Cinzella Festival: nella line-up anche gli Afterhours, oltre a Franz Ferdinand, Marlene Kuntz, White Lies

Cinzella Festival: nella line-up anche gli Afterhours, oltre a Franz Ferdinand, Marlene Kuntz, White Lies

 
Materavittima un materano
Compra iPhone 7 sul web a 200€, ma è una truffa: una denuncia

Compra iPhone 7 sul web a 200€, ma è una truffa: una denuncia

 
PotenzaL'annuncio
Fca, Melfi: sindacati, a maggio alcuni stop a produzione

Fca, Melfi: sindacati, a maggio alcuni stop a produzione

 
BatÈ incensurato
Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

 

Comune

Bisceglie, via altri 3 assessori
«Un tradimento certificato»

Si sono dimessi Paolo Ruggieri (manutenzioni), Stefania D’Addato (cultura) ed Onofrio Caputi (servizi sociali).

Bisceglie, commissioni «fantasma» Verbali introvabili sul sitodel Comune

BISCEGLIE - Altro “colpo di scena” a palazzo di Città, mentre si va verso la scadenza del mandato amministrativo iniziato nel 2013. Tre assessori comunali di “area spiniana” hanno presentato le loro dimissioni dall’incarico: Paolo Ruggieri (manutenzioni), Stefania D’Addato (cultura) ed Onofrio Caputi (servizi sociali). Un quarto assessore (stando alle voci di corridoio: Vincenzo Valente, attività produttive), potrebbe aggiungersi oggi ai dimissionari colleghi di giunta che l’hanno preceduto.

«Non si può andare avanti così, con una giunta municipale monca e con un vice sindaco (facente funzioni di primo cittadino), l’avv. Vittorio Fata, impegnato nella campagna elettorale come candidato», motiva l’assessore Ruggieri, noto per i celeri interventi su immobili comunali, strade, igiene, rispetto agli altri due membri dell’esecutivo che erano in “sella” da pochi mesi. Dietro le quinte si costruiscono altre strategie politiche. L’attività della giunta è rallentata. Lo si deduce dall’esigua produzione di delibere. Inoltre l’ultima riunione del Consiglio comunale è naufragata per la mancanza del numero legale, essendo presenti solo i consiglieri di minoranza.

Il vice sindaco Fata è polemico verso i dimissionari. “Amministrare la città è un privilegio ed un dovere, significa scegliere, assumersi delle responsabilità dice Fata - non è un lavoro, ma è un impegno civico costruito sulla dignità e la fiducia che centinaia di cittadini hanno accordato”.

Le “puntate precedenti”? “Come nel 2013 considerai folli le famose “coltellate notarili” e la caduta dell’amministrazione, adesso coerentemente considero fuori luogo le dimissioni degli assessori D’Addato, Ruggieri e Caputi – continua Fata - perché arrivano ad un mese dalle elezioni, in cui bisogna provvedere all’allestimento di un cartellone urgente di eventi estivi importante, o alla chiusura di progetti per ottenere finanziamenti per lo sfangamento del porto”.

Incisiva la chiosa finale dell’avv. Fata: «Queste dimissioni sono un tradimento certificato, alla fiducia dei cittadini ed alla città lasciata per un mese senza guida, ma io non mi sottrarrò alle mie responsabilità e continuerò a guidare la città». Come si procederà ora? Con nuove nomine o mantenendo le deleghe “ad interim” sempre che le norme lo consentano? Un commissariamento lampo? «Nelle prossime ore incontrerò il prefetto per concordare la soluzione migliore per dare a Bisceglie certezze amministrative e politiche fino alle elezioni del 10 giugno – annuncia Fata - stiano tranquilli i cittadini e si rassegnino coloro che per un mero calcolo politico elettorale pensano di mandare allo sfascio la Città: mi farò carico personalmente anche dei settori abbandonati dagli assessori dimissionari. L’interesse pubblico e quello dei concittadini non lo abbandonerò mai».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400