Domenica 20 Gennaio 2019 | 02:17

NEWS DALLA SEZIONE

L'incidente
Carambola auto moto a Bari, 70enne schiacciata contro impalcatura

Carambola auto moto a Bari, 70enne schiacciata contro impalcatura

 
Dal 10 al 13 marzo
Splash Festival: a Bari in scena la cultura del bere

Splash Festival: a Bari in scena la cultura del bere

 
Nel barese
Cane fiuta droga in un locale a Casamassima, arrestato 22enne

Cane fiuta droga in un locale a Casamassima, arrestato 22enne

 
A Bari
Tenta di rubare l'auto a pensionato: furto sventato da cc fuori servizio

Tenta di rubare l'auto a pensionato: furto sventato da cc fuori servizio

 
A Bari
Rubano occhiali da centro commerciale: 3 arresti

Rubano occhiali da centro commerciale: 3 arresti

 
Violenza in città
Bari, migrante scaraventato giù dalla bici per divertimento: «è razzismo»

Bari, migrante scaraventato giù dalla bici per divertimento: «è razzismo»

 
Sentenze tributarie pilotate
Sentenze tributarie pilotate: chieste 11 condanne a Bari

Bari, al processo «Gibbanza» pioggia di prescrizioni: chieste 11 condanne

 
Morirono 10 persone
Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

 
L'aggressione
Bari, beccato senza biglietto sul treno delle Sud Est: aggredisce capotreno

Bari, beccato senza biglietto sul treno delle Sud Est: aggredisce capotreno

 

Il sindaco di Bari

Decaro sui migranti: Serve commissario nazionale

Decaro sui migranti: Serve commissario nazionale

«Se ci dovesse essere davvero il flusso migratorio» verso la Puglia «per l’interruzione del flusso legato ai Balcani, credo sia opportuno nominare un commissario nazionale per l’emergenza immigrazione». Lo ha detto il sindaco di Bari, Antonio Decaro, a margine dell’incontro in prefettura con il ministro dell’interno Angelino Alfano. "Il porto di Bari, la città di Bari e credo anche la Regione sono pronti - ha detto Decaro - ma non è un problema che possiamo risolvere né come Comune, né come Regione. È un problema che non è legato solo al nostro Paese, c'è bisogno di una cooperazione europea».
«È troppo forte il flusso migratorio previsto» ha continuato il sindaco, ricordando anche la questione della realizzazione a Bari di alloggi temporanei per ospitare i 150 migranti che attualmente vivono nell’ex set. «Dal finanziamento è passato quasi un anno - ha spiegato il sindaco - ma, non essendoci una dichiarazione dello stato di emergenza, diventa difficile per un Comune anche realizzare delle unità abitative mobili».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400