Venerdì 23 Aprile 2021 | 00:28

NEWS DALLA SEZIONE

Viabilità
Bari, due tamponamenti sulla «100» e sulla «16»

Bari, due tamponamenti sulla «100» e sulla «16»

 
Formazione
Bari, borse di studio ai laureati con tesi sulla città

Bari, borse di studio ai laureati con tesi sulla città

 
Corte d'Appello
Bari, femminicidio al Madonnella: le motivazioni della condanna

Bari, femminicidio al Madonnella
le motivazioni della condanna

 
Il caso
Gita scolastica virtuale? Polemiche per l'iniziativa barese

Gita scolastica virtuale? Polemiche per l'iniziativa barese

 
Covid
A Mola un servizio gratuito di ascolto psicologico

A Mola un servizio gratuito di ascolto psicologico

 
La storia
«Ho perso mio padre, a lui niente monoclonali»: burocrazia fatale per un 69enne barese

«Ho perso mio padre, a lui niente monoclonali»: burocrazia fatale per un 69enne barese

 
La campagna vaccinale
vaccino

Bari, Jhonson & Jhonson arrivato
al «Giovanni Paolo II»

 
Criminalità
Bari, dopo un mese di latitanza arrestato pregiudicato vicino al clan Strisciuglio

Bari, dopo un mese di latitanza arrestato pregiudicato vicino al clan Strisciuglio

 
nel Barese
Recovery, poche risorse al Sud: sindaco di Acquaviva occupa Comune per protesta

Recovery, poche risorse al Sud: sindaco di Acquaviva occupa Comune per protesta

 
L'intervista
Università di Bari, lo Sviluppo Sostenibile come argomento cardine del “nuovo mondo”

Università di Bari, lo Sviluppo Sostenibile come argomento cardine del “nuovo mondo”

 
Palagiustizia
Bari, i capi degli uffici giudiziari scrivono alla Cartabia: «Serve altra sede»

Bari, i capi degli uffici giudiziari scrivono alla Cartabia: «Serve altra sede». Sisto: «Presto sopralluogo»

 

Il Biancorosso

Serie C
Turris e Bari a confronto

Turris e Bari a confronto

 

NEWS DALLE PROVINCE

Leccetrasporti
Surbo, riattivazione scalo: «Obiettivo importante per la Puglia e il Salento»

Surbo, riattivazione scalo: «Obiettivo importante per la Puglia e il Salento»

 
BariViabilità
Bari, due tamponamenti sulla «100» e sulla «16»

Bari, due tamponamenti sulla «100» e sulla «16»

 
MateraLavori pubblici
Matera, cambia volto il teatro Quaroni

Matera, cambia volto il teatro Quaroni

 
TarantoL'inchiesta
Taranto, il commissario del porto ascoltato in Commissione Ecomafie

Taranto, il commissario del porto ascoltato in Commissione Ecomafie

 
GdM MultimediaCultura
Trani, viaggio virtuale nel Polo museale diocesano

Trani, viaggio virtuale nel Polo museale diocesano

 
FoggiaTragedia sfiorata
Rignano Garganico, nigeriano con coltello e spranga di ferro aggredisce equipe medica

Rignano Garganico, nigeriano con coltello e spranga di ferro aggredisce equipe medica

 
BrindisiCovid
Brindisi, contagi in calo: «Merito della zona rossa»

Brindisi, contagi in calo: «Merito della zona rossa»

 

i più letti

Gli effetti della crisi

Bari, Zona Franka a rischio chiusura

La beffa: associazioni senza ristori costrette a gettare la spugna

Bari, Zona Franka a rischio chiusura

Bari - Una delle più vivaci realtà associative del territorio rischia di chiudere. Si tratta di Zona Franka,  dal 2001 punto di riferimento del mondo giovanile: un circolo Arci, uno spazio sociale, politico, culturale e artistico, nato da studenti universitari e di scuola superiore. Un luogo di incontro, di ritrovo, di scambio per tutta la comunità. «Una situazione emergenziale di portata unica, che mai in 20 anni di attività avremmo pensato di affrontare, e che mette a dura prova la possibilità di proseguire il nostro percorso» dichiara Carolina Velati, presidente dell’associazione. 

Zona Franka in questi anni è stata protagonista di numerosi percorsi sociali e culturali: dal Bari Pride al movimento femminista, dal Coordinamento Antifascista, al presidio cittadino di Libera, alle Reti Civiche Urbane. Il cuore pulsante di questa comunità è la sua sede, da tre anni in via Dalmazia 35, e tutte le spese di gestione, tanto delle attività quanto dello spazio fisico, sono interamente autofinanziate. Ma la  crisi  sta mettendo a dura prova la sopravvivenza dei circoli culturali e sociali,  accomunati nelle normative a cinema e palestre. «Davanti all’inaccessibilità dei ristori per le associazioni di volontariato e gli enti del terzo settore, moltissimi hanno chiuso i battenti, molti altri stanno resistendo a fatica». In aiuto di queste realtà arriva la mobilitazione sociale. «Tra pacchi alimentari, raccolte di beni di prima necessità, doposcuola online, in tutta Italia le immagini che rimbalzano da mesi sono quelle dei giovani che si adoperano per le loro città, a partire da chi in questa crisi rischia di rimanere solo e senza voce, nell’obiettivo radicale di resistere alla disgregazione del tessuto sociale che ci sta travolgendo».

Da qui l'appello all'aiuto. «Chiediamo a tutta la cittadinanza - il messaggio lanciato da Zona Franka - di aiutarci a non spegnere la luce della nostra insegna per sempre, perché il nostro desiderio più grande è quello di poter riprendere ad animare la nostra strada, tenere la porta aperta per tutti e costruire un’alternativa concreta di futuro per la nostra e per tutte le generazioni. Per questo da giovedì 8 aprile sarà attiva una raccolta fondi online sulla piattaforma “Produzioni dal Basso” a cui è possibile donare qualsiasi cifra, per consentirci di sostenere le spese di questi mesi e poter riaprire con nuovi progetti appena possibile».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie