Mercoledì 17 Agosto 2022 | 20:50

In Puglia e Basilicata

Il dibattito

Bitonto, il negozio rinuncia a vendere monopattini e bici elettriche: «Poca sicurezza»

Bitonto, il negozio rinuncia a vendere monopattini e bici elettriche: «Poca sicurezza»

foto Luca Turi

«Dopo attente e approfondite valutazioni sull’impatto sociale e soprattutto sul piano della sicurezza stradale»

25 Agosto 2020

Enrica D’Acciò

Bitonto - «Uso improprio» che determina un «impatto» negativo sulla «sicurezza stradale». Per queste ragioni, il punto vendita della catena di elettrodomestici Expert ha deciso di rinunciare alla vendita di monopattini e biciclette elettriche che, da questa settimana, non saranno più disponibili nel grande magazzino di Bitonto.

In controtendenza - Si tratta di una scelta coraggiosa, e in controtendenza, in una città sempre più assediata da pericolosissimi ciclisti che sfrecciano a tutta velocità, spesso contromano, in sella alle silenziosissime e sempre più potenti bici elettriche. «Nel nostro punto vendita – così la comunicazione ufficiale di Expert Bitonto – a seguito di attente e approfondite valutazioni sull’impatto sociale e soprattutto sul piano della sicurezza stradale, inerente l’uso improprio di monopattini elettrici e biciclette a pedalata assistita, non si proporrà più la vendita di tali prodotti, compresi quelli presenti sui prossimi volantini promozionali. Purtroppo - si legge ancora nella comunicazione ufficiale dello store - tale decisione, pur ledendo in maniera evidente parte dei nostri interessi commerciali, si rende necessaria allo scopo di mantenere integro il nostro impegno di essere, da sempre, un’azienda al servizio della propria comunità».

Il sindaco Abbaticchio -  La scelta di un singolo negoziante non risolverà certo questo ennesimo problema di traffico urbano ma è già un segnale di speranza per chi vuole godersi la sua passeggiatina serale e che, fino a questo momento, ha avuto solo risposte ben poco incoraggianti. «Sono autorizzati dallo Stato, non necessitano di targa e patente di guida. Per legge non possono essere fermate in corsa, per motivi di sicurezza. È un problema di tutti i comuni», si lamenta sui social il sindaco Michele Abbaticchio. Certo, le bici che sfrecciano non possono essere fermate in corsa ma, forse, qualche controllo in più, anche a pedali fermi, sarebbe necessario e potrebbe essere programmato.

E le bici taroccate? -  L’impressione, infatti, è che molte delle bici a pedalata assistita siano in effetti state taroccate per andare molto più veloci del consentito. Per non parlare del fatto che alcuni di questi campioni delle due ruote non rispettano le più elementari regole del codice della strada, zigzagando contromano, sui marciapiedi, fra i passanti.

Proprio nei giorni scorsi, nella centralissima piazza Padre Pio, sempre a Bitonto, la polizia di stato è intervenuta, su segnalazione di alcuni cittadini, proprio per bloccare la fuga di tre biciclette elettriche, finite poi sotto sequestro. Segnalati all’autorità giudiziaria i tre possessori, due ragazzi e una ragazza. Ulteriori controlli, in particolare nel centro storico di Bitonto, sono stati disposti dal commissariato per i prossimi giorni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725