Venerdì 20 Settembre 2019 | 01:15

NEWS DALLA SEZIONE

Nella notte
Bari, furto in stazione di servizio con inseguimento: 2 arresti e 2 ricercati

Bari, furto in stazione di servizio con inseguimento: 2 arresti e 2 ricercati

 
Arte
Molfetta si trasforma in capitale della scultura

Molfetta si trasforma in capitale della scultura

 
L'inchiesta
Carbonara, medici in trincea. Lo sfogo del direttore: «Nessuna regola, tante aggressioni»

Carbonara, medici in trincea. Lo sfogo del direttore: «Nessuna regola, tante aggressioni»

 
La decisione
Ucciso per errore a Carbonara, Cassazione: «Si farà nuovo processo»

Ucciso per errore a Carbonara, Cassazione: «Si farà nuovo processo»

 
nel Barese
Polignano, non rispettano divieto di balneazione: multati due acquascooter

Polignano, non rispettano divieto di balneazione: multati due acquascooter

 
Il caso dress code
Bari, il Riesame anulla sequestro telefoni e pc all'ex giudice Bellomo

Bari, il Riesame anulla sequestro telefoni e pc all'ex giudice Bellomo

 
Arrestato dalla Polizia
Terlizzi, maltrattava la moglie: in cella 53enne per stalking

Terlizzi, maltrattava la moglie: in cella 53enne per stalking

 
La sentenza
Bari, licenziato e reintegrato: torna in carica il direttore Feltrinelli

Bari, licenziato e reintegrato: torna in carica il direttore Feltrinelli

 
Dopo la nostra denuncia
Bari, negato fitto a studentessa disabile. L'Adisu le «trova» casa

Bari, negato fitto a studentessa disabile. L'Adisu le «trova» casa

 

Il Biancorosso

Serie C
Il Bari si dà una mossa: mini-ciclo per la svolta

Il Bari si dà una mossa: mini-ciclo per la svolta

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceNel Salento
Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

 
TarantoNel tarantino
Martina Franca, asinelli incatenati e feriti: denunciato allevatore

Martina Franca, asinelli incatenati e feriti: denunciato allevatore

 
PotenzaSul raccordo Potenza-Sicignano
Furgone portavalori si schianta sul guardrail nel Potentino: un ferito

Furgone portavalori si schianta sul guardrail nel Potentino: un ferito

 
MateraTentato omicidio
Matera, lite per le spese del picnic, 31enne accoltella cognato: arrestato

Matera, lite per le spese del picnic, 31enne accoltella cognato: arrestato

 
BatLa proposta
Barletta, un'app sui cellulari per segnalare i cattivi odori

Barletta, un'app sui cellulari per segnalare i cattivi odori

 
Foggianel foggiano
Cerignola, polizia scopre autorimessa centrale del riciclaggio: 3 arresti

Cerignola, polizia scopre autorimessa centrale del riciclaggio: 3 arresti

 
BrindisiNel Brindisino
Villa Castelli, il paese festeggia la prima unione civile

Villa Castelli, il paese festeggia la prima unione civile

 

i più letti

Dopo le analisi

Mola di Bari, è allarme alga tossica: «Ricci pericolosi»

Il fenomeno è comparso a sud di Bari, e vari bagnanti hanno accusato malesseri

Mola di Bari, è allarme alga tossica: «Ricci pericolosi»

Una presenza non da bollino rosso ma da non sottovalutare. E’ quella dell’Ostreopsis ovata, la cosiddetta alga tossica la cui presenza sul litorale a Sud di Bari è stata segnalata nelle scorse ore dall’Arpa (Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente) della Puglia. Il sistema di sorveglianza, che risponde alle indicazioni contenute nelle linee guida del Ministero della Sanità «Gestione del rischio associato alle fioriture di Ostreopsis ovatanelle coste italiane», segnala la fioritura di questa alga sul tratto a sud di Mola, la cui postazione di prelievo è stata fissata nei pressi della ditta Iom-ex Sansolive. I parametri microbiologici rilevati sono tuttavia rassicuranti: «298 le cellule per litro presenti sul fondale (presenza considerata al di sotto del limite) e 0 in superficie» il responso degli ispettori dell’Agenzia. Sotto controllo la situazione anche nell’altro punto di monitoraggio sul litorale a Sud di Bari: a Monopoli, nello specchio di mare su cui si affaccia il castello di Santo Stefano, i dati Arpa parlano di «10.741 cellule per litro sul fondale» (concentrazione considerata di «modesta entità») e 481 cellule per litro in superficie («scarsa presenza» la valutazione dell’Arpa).

Non sono mancati, tuttavia, «casi di malessere transitorio, riniti, faringiti, laringiti, bronchiti, febbre, dermatiti, congiuntiviti» nel giorno di Ferragosto quando, in concomitanza di elevate concentrazioni di Ostreopsis nelle acque e sui fondali, e soprattutto dopo le mareggiate (favoriscono la formazione di aerosol marino, che può diffondere la tossina nell’aria) provocate dal forte vento di maestrale, molti vacanzieri presenti sulle spiagge di Mola, Polignano e Monopoli hanno dovuto far ricorso alle cure dei sanitari in servizio ai pronto soccorso e alle guardie mediche della zona. «Nel caso di certificata fioritura di Ostreopsis, evitare lo stazionamento lungo le coste rocciose durante le mareggiate – comunica Arpa Puglia nella sua nota - e limitare il consumo a scopo alimentare di organismi quali, ad esempio, i ricci di mare. Infatti i ricci, a causa della loro eco-biologia (brucano sulle alghe) potrebbero potenzialmente accumulare la tossina».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie