Domenica 21 Ottobre 2018 | 22:37

NEWS DALLA SEZIONE

Lavoro
Formazione professionale, Puglia verso l'emergenza: scadono 280 contratti

Formazione professionale, Puglia verso l'emergenza: sca...

 
Protesta a Bari
Disabili, addio palestra: la squadra di basket in carrozzina in strada:«Comune Bari accontenta gli amici»

Disabili, squadra  di basket in carrozzina per strada. ...

 
In via Brigata Regina
Bari, scontro tra moto e auto: muore un ragazzo di 17 anni

Bari, terribile scontro tra moto e auto: muore un ragaz...

 
Ad Acquaviva delle Fonti (Ba)
Ruba al mercato due carte di credito con relativi pin, arrestata

Ruba al mercato due carte di credito con relativi pin, ...

 
Divisa in 50 panetti
In auto con 26kg di droga, arrestato pregiudicato a Mola di Bari

In auto con 26kg di droga, arrestato pregiudicato a Mol...

 
A Sammichele
Cede finestra a scuola, ferita ausiliaria

Cede finestra a scuola, ferita ausiliaria

 
E' ai domiciliari
Bari, a spasso con 50 grammi di cocaina nei boxer: in manette

Bari, a spasso con 50 grammi di cocaina nei boxer: in m...

 
Commercio
Bari, dopo 66 anni chiudestorica salumeria De Carne«Il marchio lo porto con me»

Bari, dopo 66 anni chiude storica salumeria De Carne «I...

 
Il nodo intramoenia
Ospedali, il giallo visite a pagamentodei medici: le Asl non forniscono i dati

Ospedali, il giallo visite a pagamento dei medici: le A...

 
Svolta nelle indagini
Pizzaiolo di Gravina uccisoa Ravenna: fermato straniero

Pizzaiolo di Gravina ucciso a Ravenna: fermato stranier...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

Tre arresti a Casamassima

Tossicodipendente non paga la droga e lo lanciano dalla finestra

Non paga la cocaina e lo lanciano dalla finestra. Arrestati dai Carabinieri tre pusher per spaccio di droga, tentata estorsione e lesioni aggravate. A finire in manette di G.D., 32enne, D.D.M., 53enne, e V.A,. 20enne, tutti di Casamassima

Tossicodipendente non paga la droga e lo lanciano dalla finestra

BARI - Un tossicodipendente che non pagava le dosi di droga che acquistava è stato lanciato nel vuoto da una finestra interna al primo piano di un’abitazione da tre pusher arrestati oggi dai carabinieri. Nella caduta il tossicodipendente ha riportato ferite giudicate guaribili in 40 giorni. I fatti risalgono a circa un mese fa e si sono svolti a Casamassima (Bari). Gli arrestati hanno 32, 53 e 20 anni e sono accusati di spaccio di sostanze stupefacenti, tentata estorsione e lesioni personali aggravate.

Le indagini sono partite dal ricovero nell’ospedale di Acquaviva delle Fonti (Bari) del tossicodipendente. I carabinieri ritengono di aver accertato che i tre indagati, da circa un anno, cedevano quotidianamente dosi di cocaina al giovane, il quale però non riusciva a pagarle. Da qui la reazione violenta dei fornitori di droga che hanno cominciato a minacciare il giovane per costringerlo a consegnare 2000 euro, ben oltre l’importo della droga acquistata. La somma è stata chiesta invano anche alla madre del giovane.

La mancata consegna del denaro ha portato quindi all’epilogo drammatico: due dei tre pusher, assieme ad un complice, si sono presentati a casa del giovane e, dopo aver forzato la porta d’ingresso, lo hanno raggiunto sul pianerottolo. Ne è nata un’aggressione durante la quale lo hanno spinto nel vuoto dalla finestra della rampa delle scale, facendolo precipitare dal primo piano. Il volo è stato per caso attutito da una pensilina in policarbonato. Per le lesioni riportate il giovane è stato sottoposto ad un intervento chirurgico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400