Venerdì 18 Giugno 2021 | 23:10

NEWS DALLA SEZIONE

L'editoriale
Con o senza mascherina, il tempo libero è tornato

Con o senza mascherina, il tempo libero è tornato

 
La curiosità
Se i candidati alla maturità sbagliano... mascherina

Se i candidati alla maturità sbagliano... mascherina

 
il punto
Il ritorno del tricolore per gli azzurri e per tutti noi

Il ritorno del tricolore per gli azzurri e per tutti noi

 
L'analisi
Guelfi bianchi e guelfi neri quella lezione dimenticata

Guelfi bianchi e guelfi neri quella lezione dimenticata

 
L'analisi
Coprifuoco finito, riecco tutti i mali del sabato sera

Coprifuoco finito, riecco tutti i mali del sabato sera

 
il punto
Il patriottismo «dolce» e l’amara odissea di due pugliesi

Il patriottismo «dolce» e l’amara odissea di due pugliesi

 
L'analisi
Gigi Riva, l’omaggio

Gigi Riva, l’omaggio

 
la riflessione
Se l’Italia chiude il corridoio della Cina verso l’Europa

Se l’Italia chiude il corridoio della Cina verso l’Europa

 
Dopo i fatti di Melfi
Dal linguaggio violento alla violenza politica

Dal linguaggio violento alla violenza politica

 
Taranto in C
La rinascita di una città ha a che fare con lo sport

La rinascita di una città ha a che fare con lo sport

 
L'editoriale
Una riforma della giustizia per ridare fiducia ai cittadini

Una riforma della giustizia per ridare fiducia ai cittadini

 

Il Biancorosso

verso il futuro
Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeCovid
Puglia, riunione d'urgenza per fronteggiare la variante indiana

Puglia, riunione d'urgenza per fronteggiare la variante indiana

 
LecceIl blitz
Carmiano, Faider fiuta la droga e scattano due arresti

Carmiano, Faider fiuta la droga e scattano due arresti

 
PotenzaMobilità
Potenza, verifiche sul Ponte Musmeci, traffico deviato

Potenza, verifiche sul Ponte Musmeci, traffico deviato

 
BariL'iniziativa
Bari, al via i lavori per il parchetto dei cani

Bari, al via i lavori per il parchetto dei cani

 
PotenzaL'emergenza
Basilicata zona bianca: Speranza telefona a Bardi

Basilicata zona bianca: Speranza telefona a Bardi

 
Foggiail processo
Ucciso durante una rapina: Regione Puglia e associazione Panunzio parti civili

Ucciso durante una rapina: Regione Puglia e associazione Panunzio parti civili - Il 17enne confessa: «Non volevo ucciderlo»

 
BatGiustizia svenduta
Lecce, l'imprenditore Flavio D’Introno condannato a due anni e sei mesi di reclusione.

Lecce, l'imprenditore Flavio D’Introno condannato a due anni e sei mesi di reclusione

 
TarantoMonitoraggio
Taranto, in carcere 34 positivi ma uno solo è ricoverato

Taranto, in carcere 34 positivi ma uno solo è ricoverato

 

i più letti

L'analisi

La speranza dopo la paura la lezione della pandemia

Esercizio di memoria che abbiamo condiviso nella redazione della Gazzetta

La speranza dopo la paura la lezione della pandemia

Foto Luca Turi

Vivere per raccontarla. Prendiamo in prestito le parole di Garcia Marquez per spiegare il senso di un incontro. Forse per la prima volta, dall'inizio di questo incubo chiamato Covid, gli uomini incaricati di fronteggiare l'emergenza ognuno dal suo avamposto, si sono seduti accanto. Per raccontare, appunto.

Questo esercizio di memoria lo abbiamo condiviso nella redazione della Gazzetta, nel corso di un forum che abbiamo voluto ma non solo per ricordare, piuttosto per affrontare quell'ombra che abbiamo dentro e che ancora non ci abbandona: siamo usciti dall'emergenza? L'abbiamo vinta questa lotta? O il Covid continua a far paura?

Alla fine, del passato si è parlato relativamente e il racconto dei 15 mesi di apnea i direttori generali delle Asl pugliesi lo hanno dedicato all'aiuto reciproco, alla straordinaria esperienza solidale tra istituzioni, amministrazioni, cittadini e operatori sanitari. Lo abbiamo affrontato a mani nude, questo virus, lentamente, ondata dopo ondata, si sono costruiti un modello, un approccio, una strategia. Errori? Inevitabili davanti a un nemico inedito. Ora è tempo di futuro. E di speranza.

La speranza comincia da un fondamentale giro di boa chiamato campagna vaccinale. «Dalla fase pre a quella post vaccinale è cambiato tutto», dicono i direttori generali delle Asl: contagi in calo, numeri in flessione, il mostro che smette di mordere.

Siamo cambiati anche tutti noi, dalla genuina reazione della primavera 2020, gli arcobaleni ai balconi, l'inno d'Italia, l'andràtuttobene, alla disperata voglia di tornare alla vita di sempre. Ma nulla sarà più come prima, il che potrebbe essere l'unica cosa buona che ci lascia in eredità il maledetto virus perché ci ha obbligati ad anticipare il futuro, ad impossessarci nella quotidianità di tecnologie di nicchia, a ripensare i nostri spazi urbani di coabitazione, a sperimentare nuove forme di socialità. Forse anche a rinunciare a cose inutili.

E la speranza, che abbiamo tentato di rintracciare nel dialogo tra chi ha contribuito a fronteggiare l'emergenza, non è soltanto sconfiggere il virus, liberarci delle mascherine, tornare ad abbracciarci. È piuttosto la ribellione a un sistema deformato e suicida che ha affidato la Sanità italiana al pensiero e alla scrittura degli economisti. L'assessore Pier Luigi Lopalco lo dice con passione come un manifesto di disobbedienza: «Il virus ci ha fatto scoprire che tagliare la sanità significa tagliare l'economia».

E c'è ancora spazio per denunciare quanto quegli stessi economisti siano sempre fin troppo benevoli con le regioni del Nord, a fronte di un Mezzogiorno di cuori e cervelli volutamente lasciato in affanno. «Abbattiamo gli ostacoli, le barricate, le rendite di posizione», dice ancora Lopalco. Così il nostro incontro sullo spavento, sullo smarrimento diventa invece una promessa di rivoluzione.

Rifondare la sanità e la mentalità, rifondare la coscienza del Sud, comprendere i bisogni, assecondare il cambiamento. Questo il virus della speranza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie