Sabato 17 Aprile 2021 | 07:42

NEWS DALLA SEZIONE

Il commento
Strano silenzio sul Recovery: il Sud reagisca o sarà tardi

Strano silenzio sul Recovery: il Sud reagisca o sarà tardi

 
L'ANALISI
Dalla didattica a distanza alla copiatura a distanza

Dalla didattica a distanza alla copiatura a distanza

 
La riflessione
«Impresa enciclopedia» per l’eco-territorio

«Impresa enciclopedia» per l’eco-territorio

 
L'analisi
Il grande e infinito caos tra le dosi e i potenti

Il grande e infinito caos tra le dosi e i potenti

 
Il punto
Al banco delle dosi così fragili così forti

Al banco delle dosi così fragili così forti

 
L'analisi
Se il mercato «cattivo» produce fiali salvavita

Se il mercato «cattivo» produce fiali salvavita

 
La relazione
Inps, tra Puglia e Basilicata si accumulano le pratiche: è emergenza invalidi civili

Inps, tra Puglia e Basilicata si accumulano le pratiche: è emergenza invalidi civili

 
L'ANALISI
Il vaccino del futuro che serve all’Europa

Il vaccino del futuro che serve all’Europa

 
IL PUNTO
Pandemia, gli interventi dell’Università di Bari

Pandemia, gli interventi dell’Università di Bari

 
Il punto di vista
Ma quali furbetti, sono soltanto mascalzoni!

Ma quali furbetti, sono soltanto mascalzoni!

 
L'editoriale
Prigionieri di timbri, moduli, ordinanze e circolari

Prigionieri di timbri, moduli, ordinanze e circolari

 

Il Biancorosso

Serie C
Gli ex di Bari-Palermo: Floriano, il "re" della serie D

Gli ex di Bari-Palermo: Floriano, il «re» della serie D

 

NEWS DALLE PROVINCE

Newsweekl'iniziativa
Bari, infermieri del Di Venere su tute Covid: «DDL ZAN» contro discriminazioni di genere

Bari, infermieri del Di Venere su tute Covid: «DDL ZAN» contro discriminazioni di genere

 
Tarantola protesta
Mittal Taranto, presidio al Mise il 22 aprile per operaio licenziato

Mittal Taranto, sciopero e presidio al Mise il 22 aprile per operaio licenziato

 
Leccel'esposto
Galatina, donna incinta abortisce dopo essere andata in ospedale per controllo e rimandata a casa

Galatina, donna incinta abortisce dopo essere andata in ospedale per controllo e rimandata a casa

 
PotenzaL'intervento
Stellantis di Melfi, il sottosegretario Moles: «No si perda neanche un posto di lavoro»

Stellantis di Melfi, il sottosegretario Moles: «Non si perda neanche un posto di lavoro»

 
Foggiala denuncia
Foggia, assistenza psichiatrica insufficiente nel carcere: uno specialista per poche ore al giorno

Foggia, assistenza psichiatrica insufficiente nel carcere: uno specialista per poche ore al giorno

 
Batla decisione
Popolare Bari, truffa su polizze vita: assolti dipendenti filiale di Barletta

Popolare Bari, truffa su polizze vita: assolti dipendenti filiale di Barletta

 
BasilicataEconomia
Bardi: «Con Recovery Fund ridurre divario fra Nord e Sud»

Bardi: «Con Recovery Fund ridurre divario fra Nord e Sud»

 
Brindisial Perrino
Brindisi, muore povero e solo: la città gli paga il funerale

Brindisi, muore povero e solo: la città gli paga il funerale

 

i più letti

La riflessione

Le polemiche e il lavoro a tempo di record

Non sappiamo se qualcosa dell’esperienza lombarda verrà trasfuso nell’ospedale di Bari

Le polemiche e il lavoro a tempo di record

Tra una decina di giorni l’ospedale prefabbricato costruito nella Fiera del Levante di Bari dovrebbe cominciare ad accogliere i primi pazienti covid. È costato alle casse pubbliche 17,5 milioni di euro più Iva, poco più di quello costruito dalla Regione Lombardia nella Fiera di Milano, che però prevede 221 posti letto di sola Terapia intensiva (a Bari 152 totali di cui 106 attivati). Ma quello milanese ha anche un’altra caratteristica, non secondaria in tempi di polemiche: l’elenco delle spese, aggiornato alla virgola, è pubblicato su Internet.

Certo, se gli atti di spesa relativi all’ospedale in Fiera del Levante stessero sul sito della Regione Puglia sarebbe meglio. Eppure la pubblicazione dei provvedimenti della Protezione civile (che è un ufficio della Regione) sarebbe un obbligo di legge. Non lo è - va detto - la pubblicazione degli atti di contabilità degli appalti, per quanto almeno l’aggiudicazione dovrebbe essere resa pubblica. La «Gazzetta» l’ha ottenuta semplicemente chiedendola, ma non è questo il punto. Perché nella tanto vituperata Lombardia, dove l’ospedale in Fiera (su cui c’è stata una polemica o due) è finanziato anche con i soldi delle offerte dei cittadini, hanno fatto una scelta di massima trasparenza: hanno aperto un sito dedicato che riporta il budget con tutte le macrovoci, l’avanzamento a consuntivo, la situazione dei pagamenti.
In Puglia la decisione di aprire un nuovo ospedale per i pazienti covid non è stata presa a cuor leggero ed è anzi stata motivo di aspro confronto all’interno della giunta regionale. Anche la scelta di costruirlo in Fiera, che si fa risalire direttamente al presidente Michele Emiliano, era previdibilmente foriera di critiche. Era immaginabile, infatti, che avrebbe innescato una valanga di polemiche perché nonostante sia stato effettivamente un lavoro fatto a tempo di record, nessuno è ancora dotato di bacchetta magica e aprire un ospedale è appena più complesso che aprire una nuova pizzeria.
Però bisogna provare ad essere obiettivi. L’ospedale in Fiera del Levante è, allo stesso tempo, una valvola di sicurezza e un azzardo. È una valvola di sicurezza perché in una eventuale nuova ondata fornirà al sistema sanitario pugliese quel cuscinetto di posti letto necessario a non andare in tilt, e perché dovrebbe consentire al Policlinico di Bari di far ripartire una parte della normale attività sanitaria. Ma è un azzardo perché, progettato e finanziato a novembre quando l’emergenza era in fase acuta, rischia di andare a regime a cavallo della primavera, quando la curva si sarà appiattita anche per effetto della campagna vaccinale. Se ci saranno pochi ricoveri, quello che tutti auspicano, le polemiche riprenderanno: non serviva, è costato troppo...

In una situazione di emergenza dovrebbe valere il «whatever it takes» di Mario Draghi: bisogna fare tutto il necessario per superare i problemi, senza pensare ai costi. Le norme prevedono deroghe particolari per le urgenze, quelle che rendono possibile (appunto) costruire un ospedale lì dove le regole urbanistiche prevedono un quartiere fieristico (per inciso: Fiera di Milano ha messo a disposizione i padiglioni gratuitamente, Fiera del Levante ha costretto il prefetto a emettere una ordinanza di requisizione), e fare in 10 giorni un appalto che di norma richiederebbe due anni. Nelle settimane a cavallo di Natale, la Puglia ha mandato alla Fiera di Milano una task force di medici per visitare la struttura e capire come viene utilizzata: un bell’esempio di collaborazione istituzionale (che dovrebbe essere la normalità) passato ingiustamente sotto silenzio. Non sappiamo se qualcosa dell’esperienza lombarda verrà trasfuso nell’ospedale di Bari, dove è stata fatta una scelta completamente diversa sul piano dell’assistenza sanitaria. Sappiamo però che rendere tutto trasparente sul piano dei costi contribuirebbe a svelenire il clima. Concentrandosi così, finalmente, sulle cose più importanti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie