Domenica 21 Ottobre 2018 | 21:04

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

a bari

Ospedaletto, tanto colore
nelle stanze del dolore

Una disegnatrice Disney firma l'iniziativa del Rotary finanziata da Masmec

colori al pediatrico

di ANNADELIA TURI

BARI - Stelline bianche, personaggi dei cartoni disegnati intorno al macchinario, luci che variano dal rosso fuoco all’azzurro cielo. Colori e immagini che ricoprono pareti e macchinario per rendere meno traumatico per i piccoli l’esame della risonanza magnetica. È il nuovo volto del reparto di risonanza magnetica dell’ospedale pediatrico Giovanni XXIII.

Il progetto nasce dall’iniziativa «Coloriamo la gioia», voluto dal Rotary Club Bari Sud, interamente finanziato da Masmec, azienda barese di automazione, per un importo complessivo di 70mila euro. L’iniziativa, realizzata per la prima volta al Sud, è unica in tutt’Italia anche sotto il profilo scientifico. «Abbiamo colto quest’occasione perché avevamo già deciso di fare qualcosa per il sociale – ha spiegato l’ingegner Michele Vinci, presidente di Masmec - così come lo stiamo facendo per la cultura. Abbiamo analizzato questo progetto, su presentazione del Rotary Club Bari Sud. È piaciuto molto a livello aziendale e quindi l’abbiamo sostenuto. Sappiamo che la Regione ha intenzione di fare del pediatrico una struttura d’eccellenza: senza dubbio questa iniziativa costituisce un importante tassello».

A realizzare il lavoro, la designer internazionale Sally Galotti, già disegnatrice disney. «Da anni desideravo fare un intervento di questo genere soprattutto in una risonanza magnetica – spiega la disegnatrice - dove spesso i bambini hanno bisogno di essere sedati per fare l’esame. Abbiamo invitato in questi giorni alcuni bambini sani ad entrare. Il primo patto è stato traumatico poi hanno iniziato a fare a gara per entrare nel macchinario. Una realizzazione di questo genere senza dubbio facilita il lavoro tra operatori, bambini e genitori. Abbiamo quindi ideato due ambienti diversi: uno esterno e uno interno. Per l’interno ci siamo concentrati al massimo per soddisfare le esigenze di tutte le fasce d’età. La risonanza è stata ispirata al giocattolo di un bimbo ingrandito mentre nell’ambiente sono state realizzate costellazioni, con nomi in latino in uno stile più pittorico rivolto ai più grandi».

Soddisfatto dell’iniziativa il responsabile unità operativa semplice dipartimentale di radiodiagnostica ospedale Giovanni XXIII Giandomenico Stellacci. «È la prima realtà al sud Italia ed è una delle migliori in Europa che consente di far accedere tutti i bambini in un ambiente medico, a misura di piccoli – spiega Stellacci - cercheremo di ottimizzare questa struttura dando la possibilità anche ai bambini che non sono ricoverati di utilizzare questa attrezzatura. È nostra intenzione avviare anche un progetto di ricerca in cui si debba migliorare l’intervento psicologico sui bambini che potranno venire qui e sentirsi in un ambiente familiare. Questo progetto di ricerca, già avviato, è stato consegnato al ministero della sanità affinché possa diffondersi in tutt’Italia».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Pizzica da record: il Canzoniere Grecanico Salentino vince l'Oscar della world music

Pizzica da record: il Canzoniere Grecanico Salentino vince l'Oscar della world music

 
Le bellezze di Matera nel nuovo video di Marco Ligabue

Le bellezze di Matera nel nuovo video di Marco Ligabue

 
Il salentino Carmine Tundo tra Marco Mengoni e Irama: le novità della settimana

Il salentino Carmine Tundo tra Marco Mengoni e Irama: le novità della settimana

 
La Voce Biancorossa presenta Marsala-Bari

La Voce Biancorossa presenta Marsala-Bari

 
Cerignola, la violenza di un gruppo di rapinatori su un tabaccaio

Cerignola, la violenza dei rapinatori su un anziano tabaccaio

 
Bari, blitz nella notte contro clan di usurai a San Girolamo

Bari, blitz nella notte contro clan di usurai a San Girolamo

 
Matera, gente in fila per stradaper prendere acqua dalle autobotti

Matera, gente in fila per strada
per prendere acqua dalle autobotti

 
Santeramo, ecco la prima rage cage del Sud Italia: paghi e spacchi tutto

Santeramo, la prima stanza della rabbia del Sud: «paghi e spacchi tutto»

 
Debutta il duo «Shine»: un cd e un tourFornarelli e Cherillo canzoni per l’anima

Debutta il duo «Shine»: un cd e un tour. Fornarelli e Cherillo canzoni per l’anima

 
Bari, video choc: ecco il baby boss di Japigia

Bari, il bimbo boss: «La madama mi fa un...». Identificato dai vigili

1commento