Sabato 18 Settembre 2021 | 13:01

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

il racconto

Nidi pronti con videocamera
e gli uccelli perdono la privacy

Esultano studiosi e ricercatori perché raccolgono dati importanti

Nidi pronti con videocamera e gli uccelli perdono la privacy

di Ettore Giorgio Potì

La vita in diretta, con Internet. Per falchi pellegrini, gheppi e gabbiani non c’è più... l’intimità del nido. Almeno per quelli che solitamente (e sono tanti, che lo fanno da tempo immemorabile) vivono in un vasto comprensorio tra Terni e Roma.

Ma... che c’è di straordinario in quella zona?

Beh, ci sono tanti e tanti tralicci delle linee dell’alta tensione dell’Enel che solitamente sono scelti, appunto, da falchi (più o meno... pellegrini), gheppi e gabbiani per nidificare.

E per loro, ora, non c’è neanche il fastidio di costruirselo da sè stessi, il nido (cioè, di andare alla ricerca del “materiale” occorrente, e di sistemarlo bene, per farlo il più accogliente possibile).

Già! Perchè è proprio l’Enel che ha pensato di dare loro una mano, posizionando sui tralicci (lungo itinerari e nelle aree adiacenti le diverse centrali operanti nelle varie zone) oltre 200 nidi artificiali.

E si tratta certamente di nidi ben congegnati: ben fatti secondo le esigenze degli ospiti pennuti, se è proprio vero che la «domanda» - stando ai riscontri - supera largamente... l’«offerta»; e le centinaia di nidi risultano così ben utilizzati.

Ecco: ma la cosa... non finisce qui.

Quello dell’Enel - che era già di per sè un fatto di costume, significativo di una sensibilità e di una attenzione certamente da elogiare - è diventato un impegno ancor più avanzato, perchè (d’intesa con alcuni Istituti di ricerca) sono state sistemate nei pressi dei vari tralicci, con i nidi, alcune telecamere... “personalizzate” in grado di riprendere (e trasmettere) ogni fase della vita di quegli uccelli.

Una sorta - come dire? - di ... “Grande fratello” (o di “Isola dei famosi”), che va in onda in diretta su appositi siti Internet: assieme a falchi, gheppi e gabbiani inconsapevoli protagonisti di questa sorta di «eco-reality show» in diretta.

Il segnale, dalle «bird-cam» viene infatti decodificato e reso disponibile, appunto, su Internet in tempo reale a studiosi, ma anche ad appassionati e a... curiosi su due siti Internet.

In effetti, lo scopo dell’iniziativa dell’Enel è apprezzabile, in quanto può fornire utili elementi di conoscenza sulla «vita familiare» di specie avicole che ben difficilmente sono altrimenti raggiungibili (e a gioire sono i ricercatori - non solo italiani - di Istituti di biologia, etologia e ornitologia).

Quindi, ben venga l’iniziativa dell’Enel a favore di studiosi e appassionati. Ma attenti ai... curiosi, i quali spesso si spingono a ... rompere le uova nel paniere (in questo caso, nel nido): il che certamente non è nelle intenzioni, tanto meno nelle aspettative dei più.

Animalia...di qua
e di là...
(Piccole storie)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie