Sabato 25 Settembre 2021 | 20:52

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

nel barese

La notte delle stelle
ecco i 5 luoghi magici

stelle cadenti

di ANTONIO GALIZIA

Nella tradizione popolare, agosto è il mese più legato al cielo. In molti, infatti, si concedono un po’ di tempo con lo sguardo rivolto alle stelle. Le «lacrime di San Lorenzo», ovvero le meteore Perseidi, sono sicuramente la principale attrattiva, ma non l’unica che riesce a catalizzare l’attenzione di astrofili esperti ed aspiranti, gente che da qualche anno sceglie alcune località strategiche del barese per scrutare il cielo. Si trovano infatti a Sud di Bari e sulle Murge i punti di osservazione privilegiati ed i centri che in vista della notte di San Lorenzo e in particolare del 12 agosto (previsto quel giorno un evento astronomico straordinario: nella notte piena di stelle saranno visibili la sonda Exomars in viaggio verso Marte, la stella Assassn-15lh, la supernova dei record e poi il picco di piovosità delle Perseidi, le stelle cadenti di agosto) sono pronte ad accogliere migliaia di appassionati, provenienti da ogni parte d’Italia.

Si trovano nel barese i luoghi incontaminati dalla luce eccessiva delle città, dove il cielo appare in tutto il suo splendore, scopriamoli insieme. Il primo a Conversano, sulla collina di Castiglione, in direzione Putignano, dove da domenica 7 al 15 agosto si raduneranno astrofili provenienti da tutta la Puglia. In pochi giorni, gli organizzatori hanno completato la lista dei 25 partecipanti che nell’occasione potranno visitare l’oasi protetta e percorrere i sentieri dell’antico sito medievale.

Gettonatissimi anche l’Osservatorio «Sirio» alle Grotte di Castellana, dove è possibile effettuare le visite serali solo su prenotazione (080 4998213, numero verde 800 213976) e Bosco Selva ad Alberobello (prenotazione obbligatoria al 3207829848).

Il 12 agosto, al Cea (Centro di educazione ambientale) Solinio di Cassano Murge, un gruppo di divulgatori guidato dall’astrofisico del «Planetario» di Roma, Gianluca Masi, renderà indimenticabile la notte delle Perseidi. Si comincerà alle 20,30 con l’«Introduzione alla spettroscopia» di Carlo Muccini (membro della Commissione Divulgazione e Spettroscopia dell’Unione Astrofili Italiani). Guiderà l’osservazione di «Exomars», la sonda europea in viaggio verso Marte a caccia di forme di vita, il giornalista scientifico Antonio lo Campo. L’astrofisico Gianluca Masi, delegato in Italia dell’Asteroid Day International e direttore del Virtual telescope e dell’Osservatorio di Acquaviva delle Fonti, parlerà invece di «Assassn-15lh, la più brillante supernova delle storia dell’umanità». L’evento è organizzato dalla Società Astrologica Pugliese.

«Nasi all’insù in attesa delle Perseidi» anche ad Acquaviva, sede della più importante struttura astronomica pugliese che fino al 12 agosto ospiterà il IV Campus estivo di astronomia nel Parco dell’Alta Murgia caratterizzato da un basso inquinamento luminoso. Domenica 7, 21 e 28 agosto aperture straordinarie al pubblico dell’Osservatorio (info al 339 2929524 anche con sms e whatsApp). La visita si svolgerà con una presentazione, osservazioni al telescopio in cupola e, all’esterno, guida all’orientamento astronomico e riconoscimento costellazioni con puntatori laser. Dall’8 al 12 agosto, in programma seminari di astrofotografia, spettroscopia, esplorazione spaziale e supernovae (info@astropuglia.it, info@osservatorioacquaviva.org, 339-2929524).

Non solo Perseidi. Diversi, da agosto a ottobre gli eventi astronomici di grande interesse per chi è appassionato di astronomia (e non solo!). Ecco il calendario elaborato dalla Società Astrologica Pugliese. Martedì 16 agosto Mercurio alla massima elongazione orientale sarà visibile alla sera dopo il tramonto; sabato 27 sarà visibile la congiunzione stretta Giove-Venere, subito dopo il tramonto. Il 2 settembre sarà la sera migliore per osservare Nettuno. Il 16 previste Luna piena e l’eclisse di Luna di penombra parzialmente visibile nel barese dalle 18,54 alle 22,53. Il 12 ottobre, l’asteroide 9 Metis occulterà una stella di magnitudine +7.4 per una ristretta fascia d’Italia, mentre il 15 sarà il giorno migliore per osservare Urano e il 22 sarà caratterizzato dal picco dello sciame meteorico delle Orionidi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie