Giovedì 22 Agosto 2019 | 21:51

NEWS DALLA SEZIONE

L'intervista
«La Notte della Taranta è un cesto di buone intenzioni che va custodito»: parla Giovanna Marini

«La Notte della Taranta è un cesto di buone intenzioni che va custodito»: parla Giovanna Marini

 
12 e 13 agosto
Crime Fest: Gallipoli per 2 notti capitale della club culture, grande attesa per Ellen Allien

Crime Fest: Gallipoli per 2 notti capitale della club culture, grande attesa per Ellen Allien

 
Musica
Carl Brave, Luché, Izi: il Sottosopra Fest nel Salento entra nel vivo

Carl Brave, Luché, Izi: il Sottosopra Fest nel Salento entra nel vivo

 
Il concerto
Yiruma incanta la Puglia, tra duetti e improvvisazioni. Il 9 agosto bis a Otranto

Yiruma incanta la Puglia, tra duetti e improvvisazioni. Il 9 agosto bis a Otranto

 
Il concerto
La «Stanza singola» di Franco126 approda in Puglia per il Sud Est Indipendente

La «Stanza singola» di Franco126 approda in Puglia per il Sud Est Indipendente

 
L'appuntamento
Meraviglioso Modugno: Premio Città di Polignano a Mare ad Al Bano

Meraviglioso Modugno: Premio Città di Polignano a Mare ad Al Bano

 
L'evento
Dopo il Jova Beach Party il soul di J.P. Bimeni arriva a Lecce per il SEI Festival

Dopo il Jova Beach Party il soul di J.P. Bimeni arriva a Lecce per il SEI Festival

 
Musica
Sottosopra Fest: il festival hip hop tra Gallipoli e Lecce si apre con Tedua

Sottosopra Fest: il festival hip hop tra Gallipoli e Lecce si apre con Tedua

 

Il Biancorosso

IL PUNTO
Il Bari gioca la carta Schiavone ci sarà più qualità a centrocampo

Il Bari gioca la carta Schiavone
ci sarà più qualità a centrocampo

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoInquinamento
Emissioni a Taranto, forse riaperte scuole ai Tamburi. Cisl: camino «fuma» ancora

Emissioni a Taranto, forse riaperte scuole ai Tamburi. Cisl: camino «fuma» ancora

 
PotenzaInquinamento
Maratea, allarme liquami: nuovo stop bagni a Fiumicello

Maratea, allarme liquami: nuovo stop bagni a Fiumicello

 
FoggiaLa condanna
Foggia, 8 chili marijuana in frigo: patteggia due anni

Foggia, 8 chili marijuana in frigo: patteggia due anni

 
BrindisiIl provvedimento
Ostuni, minacciava e picchiava ex: divieto di avvicinamento a stalker

Ostuni, minacciava e picchiava ex: divieto di avvicinamento a stalker
A Massafra in cella 46enne

 
LecceSalento e movida
Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

 
MateraDalla Gdf
Matera, arrestato un uomo sulla 106: aveva 142 gramm di hashish

Matera, arrestato un uomo sulla 106: aveva 142 gramm di hashish

 

i più letti

ad Acquaviva delle Fonti

Cuore di Banda, il festival parte con gli Avion Travel: «Molto legati a quel mondo»

L'appuntamento è per domenica 21 alle 21, ingresso libero

Cuore di Banda, il festival parte con gli Avion Travel: «Molto legati a quel mondo»

Prendere la tradizione e darle una nuova luce. Non per riscriverla, ma anzi per esaltarne il fascino della polvere e delle pieghe del tempo. Perché il folklore, spesso e volentieri, è la spina dorsale di tanta musica, specie quella del nostro Sud. E di tutti i Sud del mondo.

Così, gli Avion Travel, tornati l’anno scorso in sala d’incisione con un nuovo disco - Privè - e un tour, rappresentano alla perfezione la sintesi tra il vecchio e il nuovo. A partire dai loro esordi, in cui la rivisitazione della canzone classica napoletana, occhieggiava al rock progressive e a un jazz raffinato, in una miscela che li ha resi tra i gruppi più originali della scena italiana. Non è un caso, dunque, che la seconda edizione di un festival come «Cuore di Banda - Viaggio dal ‘700 all’immaginario, tra musica e cospirazione» (diretto artisticamente da Daniele Trevisi), riunendo le sinergie dei comuni di Acquaviva delle Fonti, Turi e Sammichele di Bari, e concentrandosi sull’universo immaginifico delle bande e del loro portato tradizionale e musicale, abbia scelto di partire proprio con un concerto della band casertana, capitanata da Peppe Servillo. Assieme a lui Mimì Ciaramella (batteria), Ferruccio Spinetti (basso, contrabbasso), Peppe D’Argenzio (fiati) e Duilio Galioto (tastiere) si esibiranno domenica 21 alle 21, in Piazza dei Martiri 1799 ad Acquaviva (ingresso libero).

«Per noi è un onore partecipare a un festival come questo - spiega Servillo -, anche perché abbiamo già avuto diversi contatti con il mondo della banda. Proprio in Puglia, qualche anno fa, quando a Conversano riarrangiammo il nostro repertorio per un altro festival, suonando con le bande della città. Un’esperienza bellissima, perché il suono della banda è profondamente legato alla canzone popolare, a partire dal contesto in cui opera: la piazza, il gazebo, la cultura melodica, il teatro musicale, l’opera. Tutti ambiti nel quale ci troviamo a nostro agio. Ci piacerebbe tornare a rinverdire quel binomio».

Anche la Campania è una terra di tradizioni bandistiche?
«Certo. Forse non come in Puglia, ma tutto l’universo delle feste patronali, o dell’accompagnamento musicale funebre è patrimonio della nostra terra. Se pensiamo anche alle fanfare dei bersaglieri o delle bande in piazza, il timbro bandistico esprime profondamente tutto il nostro Paese. Penso anche al cinema e alla rappresentazione che ha dato di questo mondo: dal Padrino di Coppola a Otto e mezzo di Fellini».

Il concerto di Acquaviva verterà sul vostro ultimo album. Qual è il senso del titolo «Privè»?
«Riflette il desiderio di recuperare la relazione privata, in un’epoca in cui tutto è in una vuota “condivisione”. Oltre alla necessità di esaltare il potere della parola, troppo spesso usata come celebrazione del sé, e non come espressione dell’anima di una comunità. La banda, da questo punto di vista, è celebrazione di un’identità collettiva, anche di un’intera città. E questo concetto si sposa perfettamente col senso che abbiamo dato al nostro ultimo album».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie