Martedì 11 Agosto 2020 | 23:36

NEWS DALLA SEZIONE

L'INTERVISTA
Diodato, canto un'altra estate

Diodato, canto «Un'altra estate» per dare senso a ciò che vale

 
nel Tarantino
«Combustioni Sonore»: a Manduria la musica non si ferma

«Combustioni Sonore»: a Manduria la musica non si ferma

 
l'intervista
Fatoumata Diawara al Locus Festival: «Nella mia musica l'invito a non dimenticare le minoranze»

Fatoumata Diawara al Locus Festival: «Nella mia musica l'invito a non dimenticare le minoranze»

 
nuove uscite
«Luce»: la band salentina Il Purgatorio di Tom e il loro messaggio di speranza in musica

«Luce»: la band salentina Il Purgatorio di Tom e il loro messaggio di speranza in musica

 
MUSICA
L’anima della musica dalla Scala a Molfetta

L’anima della musica dalla Scala a Molfetta

 
musica
«Vieni via con me», il nuovo singolo del pugliese 21 Graffi, scritto durante il lockdown

«Vieni via con me», il nuovo singolo del pugliese 21 Graffi, scritto durante il lockdown

 
MUSICA
Il Bari Piano Festival

Il Bari Piano Festival tra virtuosi, talenti e sinergie col Bif&st

 
nuove uscite
«Anche l'ozio vuole la sua partner»: l'amore cantato dal tarantino Gregucci

«Anche l'ozio vuole la sua partner»: l'amore cantato dal tarantino Gregucci

 
6 e 9 agosto
Daniela Mastandrea porta in tour i suoi «Mondi Paralleli»: appuntamento a Fasano e Martina Franca

Daniela Mastandrea porta in tour i suoi «Mondi Paralleli»: appuntamento a Fasano e Martina Franca

 
MUSICA
A Bari in jazz il pianoforte di Omar Sosa

A Bari in Jazz il pianoforte di Omar Sosa

 
solidarietà
«Purple Rain the Rainbow Project»: il progetto benefico a sostegno dell'ospedale di Forlì

«Purple Rain the Rainbow Project»: il progetto benefico a sostegno dell'ospedale di Forlì

 

Il Biancorosso

LEGA PRO
Fatti il Napoli, tocca al Bari. Vivarini più fuori che dentro

Fatto il Napoli, tocca al Bari. Vivarini più fuori che dentro

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeVerso il voto
Regionali 2020, Elena Gentile probabile candidata a Lecce

Regionali 2020, Elena Gentile probabile candidata a Lecce

 
TarantoIn ospedale
Sanità, Asl Taranto potenzia il Cup: ridotti i tempi d'attesa

Sanità, Asl Taranto potenzia il Cup: ridotti i tempi d'attesa

 
MateraLa scoperta
Montescaglioso, uomo trovato morto in un uliveto dopo un incendio

Montescaglioso, uomo trovato morto in un uliveto dopo un incendio

 
BariLa denuncia
Regionali 2020, candidato Lega a Bari: «Un balordo mi ha devastato sede del comitato»

Regionali 2020, candidato Lega a Bari: «Un balordo mi ha devastato sede del comitato»

 
FoggiaLe misure anticontagio
Covid 19, troppi focolai a Cerignola: scatta obbligo di mascherina anche all'aperto

Covid 19, troppi focolai a Cerignola: scatta obbligo di mascherina anche all'aperto

 
Batnella Bat
Spinazzola, braccianti sfruttati a 3,80 euro all'ora: 3 arresti in un'azienda

Spinazzola, braccianti sfruttati a 3,80 euro all'ora: 3 arresti in un'azienda

 
PotenzaPOLITICA
Basilicata, si spacca la Lega: chiesta espulsione di Zullino

Basilicata, si spacca la Lega: chiesta espulsione di Zullino

 

i più letti

L'intervista

Davide De Marinis: «20 anni di carriera? Vissuti in modo... "Naturale"»

Il cantautore si racconta prima di partire per il Naturale Tour, dopo la partecipazione a Ora o Mai Più, guidato da Fausto Leali

Davide De Marinis: «20 anni di carriera? Vissuti in modo... "Naturale"»

È stato uno dei protagonisti dell'ultima edizione di "Ora o mai più" su Rai 1 e sta spopolando nelle radio e sul web con il nuovo singolo "Naturale", fresco ed estivo, con la stessa attitudine positiva e spensierata che vent'anni fa lo portò sui tetti di tutte le classifiche italiane con il tormentone "Troppo bella": è il cantautore Davide De Marinis, che ha sfornato in maniera del tutto "naturale" questo pezzo che si candida a essere una delle hit dell'estate 2019. Abbiamo fatto due chiacchiere con lui a pochi giorni dalla partenza per il ricco tour estivo, che lo porterà su e giù per l'Italia.

Che feedback stai ricevendo da "Naturale"?

«Molto positivi. È molto bello soprattutto quando mi fermano in mezzo alla strada, anche tante famiglie, bambini. Sono sceso da un treno Milano-Roma e una signora mi ha riconosciuto, non ricordava il mio nome, ma canticchiava un pezzo del ritornello di "Naturale". È stata una gag improvvisata, un piccolo segnale del fatto che la canzone si sta facendo ascoltare e piace molto, anche su YouTube, dove di solito si fa fatica ad andare bene»

Nel video poi c'è il cameo di Fausto Leali, con cui hai condiviso l'esperienza di "Ora o mai più". Sta continuando questo sodalizio?

«Abbiamo partecipato a diversi programmi insieme, si è creato fin da subito uno splendido rapporto. In realtà noi ci conoscevamo già, da bambino andavo a casa sua, perché mio papà era cugino della sua prima moglie, e giocavo con le figlie. Poi le strade si sono divise. Ritrovarsi a "Ora o mai più" è stato come fare due programmi in uno, un po' anche "Carramba che sorpresa"»

Da Fausto e dall'esperienza in Rai qual è stato l'insegnamento più grande che hai avuto?

«L'esperienza in sé è stata molto forte, sei prime serate consecutive, di sabato, su Rai 1, non le ho fatte neanche ai tempi di "Troppo bella". Non sono facili da affrontare, emotivamente, ma sono una grande prova, che sono riuscito a sostenere. È stata una bella trasmissione, una splendida opportunità, condotta da un padrone di casa eccellente (Amadeus, ndr.), semplice, umile, generoso. Sono stato felice di partecipare»

In vent'anni non hai mai abbandonato la musica: c'è stato un momento in cui hai pensato di dire "basta"?

«Sinceramente no. Ho avuto periodi grigi e grigissimi, la vita è fatta di alti e bassi. È vero che ci sono artisti che non sbagliano mai un colpo, ma non ho mai pensato di smettere, fa parte della mia quotidianità. Anche "Naturale" è venuta fuori perché racconta la mia vita. Sicuramente ho ancora tanto da imparare, ma qualcosa riesco a tirarla fuori, spero non ogni 20 anni (ride, ndr.). Quando mi hanno chiamato per partecipare a "Ora o mai più", avevo proposto un inedito. Poi la mattina del 29 dicembre 2018 rinunciai a una gita a Torino, rimasi a casa, mi svegliai con calma, e senza un motivo preciso ho cominciato a scrivere su un foglio tutte le azioni che compio ogni mattina: "Mi alzo dal letto/Giro in mutande/Acqua e limone/Caffè sul balcone", che hanno poi composto il testo di "Naturale". Ho preso la chitarra, poco dopo ho proposto il pezzo al mio produttore Andrea Fresu e alla fine è stato scelto come inedito per "Ora o mai più". È accaduto tutto in modo molto... "Naturale"»

Ma Davide De Marinis non invecchia mai? Sembri più giovane oggi di 20 anni fa, anche come atteggiamento musicale, in un mondo in cui tutto ciò che è "cupo" sembra "figo"..

«Cerco semplicemente di tenermi in forma. Non fumo, non mi sono mai drogato, vado a correre, combatto la guerra con un po' di pancetta, ma ce la teniamo. Come atteggiamento mi considero una persona ironica e autoironica. Io vogllio che la gente che viene ad ascoltarmi si diverta, durante le serate a volte cambio la scaletta in corsa, per catturare il pubblico, farlo divertire»

Tra poco parte il tuo "Naturale Tour". Sarà un'estate di musica?

«Certamente. La prima data sarà il 15 giugno a Gessopalena (Ch), poi sarò impegnato per tutta l'estate, tra date, ospitate, anche qualcosa per beneficenza»

E come ascolti? Chi ti piace dei tuoi colleghi?

«Sento principalmente tanta radio. Mi piacciono le nuove cose italiane, i TheGiornalisti, anche Calcutta scrive bene»

Cosa è rimasto allora, in definitiva, del Davide De Marinis di vent'anni fa, e cosa ti porterai dietro per gli anni a venire?

«Vent'anni mi sembrano volati. Quel Davide era molto simile a ciò che sono oggi, forse più ingenuo, ma alla fine sono rimasto sempre io. Azzardo a dire di essere migliore oggi, prima ero più chiuso, intimidito da un certo tipo di esperienze, in fondo sono stato catapultato dalla mia cameretta di Quarto Oggiaro (Mi) direttamente sul palco del Festivalbar. È vero che ho fatto concorsi ed esperienze, scrivo da quando avevo 15 anni, ma il grande successo è arrivato tutto insieme. Poi ha avuto alti e bassi, ma in fondo sono rimasto sempre io»

Per info "Naturale tour" Angelo Blundo - 3483471854 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie