Sabato 19 Gennaio 2019 | 23:17

Lettere alla Gazzetta

La Raggi abusa della pazienza dei romani

Fino a quando Virginia Raggi abuserà della pazienza dei romani? Mesi e mesi di turbolenta e contestata amministrazione, con i guai endemici di Roma ancora irrisolti e con le porte del Campidoglio che sembrano quelle di un Grand Hotel, gente che va gente che viene, assessori e dirigenti dimissionari, indagati o ripescati dall'entourage di Alemanno. E infine il botto finale con l'arresto di un alto funzionario fortissimamente voluto nonostante fosse molto contestato. Per la sindaca di Roma, che tante speranze aveva suscitato all'indomani della sua elezione, siamo al capolinea di un'esperienza politica? Oltretutto la mossa del sindaco di Milano Beppe Sala, che si è autosospeso dopo esser finito nel registro degli indagati per un reato molto minore, quello di «falso materiale e ideologico», rende per contrasto il suo atteggiamento ancora più stridente.

Lorenzo Grande, Polignano a Mare (Bari)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400