Giovedì 24 Gennaio 2019 | 07:09

Lettere alla Gazzetta

Tracciabilità per i soldi della beneficenza

Dare i soldi per beneficenza va bene, benissimo però se si scopre che i soldi sono serviti per altri scopi che non aiutare i disagiati ci si resta malissimo e si chi ma truffa e ogni tanto la cronaca porta alla ribalta qualche caso. E siccome le richieste di danaro sono aumentate: i terremotati, gli alluvionati, i bambini in Africa, gli orfani di guerra e innumerevoli sigle a questo punto è necessario sapere con certezza dove vanno a finire questi soldi. I sistemi vigenti non sono molto sicuri. Certe associazioni che si dicono trasparenti consigliano di seguire l'iter del danaro sul web, ma se spinge un tasto, il tasto rimanda ad un altro tasto, per cui è una trasparenza sospetta. La vera trasparenza sarebbe dire la località precisa dove si raccolgono i soldi e il nome della persona che li amministra.

Lilli Maria Trizio, Bari

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400