Venerdì 18 Gennaio 2019 | 15:00

LETTERE ALLA GAZZETTA

Fratelli o fratellastri d’Italia

Fratelli d’Italia o fratellastri? Ricostruire nelle zone terremotate, più che doveroso è obbligatorio. Ma obbligatorio è anche non aumentare il debito pubblico per non “terremotare” le generazioni future, quindi la flessibilità se la tenesse Bruxelles. Allora, come fare? Una tassa una tantum su tutti i fratelli d’Italia, di importo progressivo in base al reddito ed aumento progressivo dell’Imu sulle seconde case con aumenti crescenti in base al numero delle case di proprietà. Così, ciascuno in base alle proprie possibilità, faremo tutti il nostro dovere verso i fratelli terremotati e all’Europa grazie lo stesso.

Francesco Berardino, Foggia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400