Martedì 22 Gennaio 2019 | 15:38

LETTERE ALLA GAZZETTA

Votare «sì» per arginare la corruzione

Che le cose vanno male in Italia lo sappiamo tutti. Forse votando al referendum costituzionale il «sì» potremmo vedere ridotto il numero dei deputati, capire perché in Rai c’è un tripudio di poltrone... Siamo alle pezze, però ci sono stipendi che vanno da un minimo di 240.000 euro a 650.000 euro annui. Abbiamo avuto casi persino di tangentopoli tra le gerarchie militari.
C’è una sola speranza, che la maggioranza degli italiani votando «sì» potrebbe far cambiare il marciume della corruzione che ha investito il nostro Paese.

Silvio Panaro, Bari

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400