Mercoledì 23 Gennaio 2019 | 10:57

LETTERE ALLA GAZZETTA

Il nome del Ponte? A un barese di qualche secolo fa

Intestare il nuovo ponte ad un personaggio illustre della città di Bari non mi sembra una cosa giusta per un motivo molto semplice: si commetterebbe un atto di ingiustizia verso tutti quegli uomini degni di essere candidati, ma rimasti esclusi, ci vorrebbe almeno una decina di ponti per commemorarli tutti o quasi. È vero: i cittadini decideranno democraticamente chi votare, ma sappiamo benissimo che ci sono influenze e cause che possono avvantaggiare non sempre il migliore. La «Gazzetta» stessa ha pubblicato l’altro giorno una lettera del figlio di un candidato alla nomina, per cui i lettori del giornale ci faranno un pensierino per votare lui rispetto ad altri, magari di pari importanza e questo è già un motivo di parzialità.
Meglio allora intestare il ponte al barese più famoso che abbia mai avuto per non far torto a nessuno, semplicemente perché nato qualche secolo fa.

Giovanni Colonna, Bari

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400