Giovedì 26 Maggio 2022 | 04:15

In Puglia e Basilicata

al medimex

Giuliano Sangiorgi: da Taranto un messaggio di accoglienza

08 Giugno 2018

foto Todaro

«Non mi preoccupano i governi, ma basta con discriminazioni Sud-Nord del mondo». Per il fondatore e leader dei Negramaro, Giuliano Sangiorgi, il messaggio che deve partire dal Medimex in corso a Taranto, è «accoglienza», sopratutto in questo momento in cui «mi spaventa il punto di partenza politico che non è più umano». Sangiorgi ne ha parlato oggi a margine del suo incontro col pubblico che lo attendeva da ore sotto il sole cocente.
«Accoglienza - ha spiegato il cantautore - nel 2018 vuol dire tutto, non solo accoglienza dei poveri migranti. Ma riguarda tutto, dalla cultura, all’arte, alla vita e all’umanità. Secondo me è questo il simbolo di Taranto, della Puglia, del Medimex, di tutto quello che si fa intorno all’arte. Non è solo estetica ma sostanza». «Vuol dire - ha precisato - accogliere tutti i concetti del mondo e quindi tutta l’umanità del mondo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725