Martedì 04 Agosto 2020 | 22:26

NEWS DALLA SEZIONE

Il Biancorosso

SERIE C

Bari, una panchina per 4: Vivarini in pole position

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa decisione
Roghi nelle campagne di Mola, Colonna: «Droni per scovare i piromani»

Roghi nelle campagne di Mola, Colonna: «Droni per scovare gli incendiari»

 
PotenzaIn Basilicata
Tempa Rossa, domani test sulle valvole di sicurezza

Tempa Rossa, domani test sulle valvole di sicurezza

 
TarantoLa richiesta
Arcelor Mittal, i sindacati: «Magazzini chiusi, difficile reperire Dpi»

Arcelor Mittal, i sindacati: «Magazzini chiusi, difficile reperire Dpi». Aziende lamentano ritardi nei pagamenti

 
MateraLa novità
Rete 5G: a Matera nascerà la Casa delle Tecnologie

Rete 5G: a Matera nascerà la Casa delle Tecnologie

 
LecceIL MISTERO
Caso Orlandi, l'Unisalento studia gli ultimi reperti

Caso Orlandi, l'Unisalento studia gli ultimi reperti

 
Batl'operazione
Spinazzola, braccianti sfruttati a 4 euro l'ora: 60enne arrestato, denunciati 2 imprenditori

Spinazzola, braccianti sfruttati a 4 euro l'ora: 60enne arrestato, denunciati 2 imprenditori

 
Foggianel foggiano
Cerignola, auto fuori strada nella notte: muore 21enne, salvi due amici

Cerignola, auto fuori strada nella notte: muore 21enne, salvi due amici

 
BrindisiVANDALISMO
Brindisi, brucia rifiuti illegalmente: denunciato dai Forestali

Brindisi, brucia rifiuti illegalmente: denunciato dai Forestali

 

i più letti

Ferrovie

Bari, stazione centrale: entro due mesi sarà riaperto il sottopassaggio giallo

Proseguono i lavori, anche la notte, di restyling e collegamento pedonale tra Fs, fal, ferrotramviaria e sud est

BARI - Il cantiere è in piena attività nonostante le ferie estive. Nonostante le torride temperature gli operai sono al lavoro per rispettare il cronoprogramma. Stazione ferroviaria di Bari: procedono i lavori per dare un nuovo look ai sottopassi pedonali che collegano Piazza Moro con l’estramurale Capruzzi. Al termine della realizzazione delle opere, previste per il 2020, non sarà più necessario uscire dalla stazione per spostarsi da un vettore all’altro ma sarà possibile accedere direttamente ai diversi binari anche per le persone con disabilità grazie all’abbattimento delle barriere architettoniche. Il sottopasso principale (giallo) verrà allungato con l’obiettivo di collegare tra loro tutti e quattro i vettori ferroviari, Fal, Ferrotramviaria, Rfi e Sud Est. Oltre a questo sono previsti altri due sottopassi, rosso e verde, che fino al 1° ottobre resteranno chiusi di notte, dalle 1.15 alle 3.30 per consentire a Grandi Stazioni Rail (Gruppo FS Italiane) di demolire l’attuale edificio delle Ferrovie del Sud Est e realizzarne uno nuovo. Per i viaggiatori di Ferrovie del Sud Est allestita in via temporanea una nuova zona di attesa su via Capruzzi.
Il nuovo edificio su via Capruzzi, in corrispondenza dell’innesto dei tre sottopassi si svilupperà su tre piani più uno interrato, sul fronte stradale per circa 140 metri in corrispondenza e ospiterà una biglietteria, una sala d’aspetto, locali commerciali e uffici FS. Il sottopassaggio giallo riaprirà fra due mesi, sarà più largo e avrà 6 ascensori a servizio dei binari e due scale mobili in corrispondenza della palazzina di via Capruzzi e due scale mobili sul marciapiede 1, in prossimità dell’accesso da Piazza Aldo Moro. Entro ottobre 2019 il nuovo sottopasso giallo verrà prolungato fino alle banchine di Ferrotramviaria mediante l’apertura di un varco.

«Il cantiere che sta interessando la Stazione centrale – dichiara il sindaco Antonio Decaro - è un altro tassello importante nella strategia di riqualificazione e ammodernamento della città e di tutte le infrastrutture che rappresentano gli snodi per lo sviluppo presente e futuro della città e dell’area metropolitana. Perché la stazione non è solo il luogo dove ogni giorno arrivano migliaia di pendolari che lavorano e studiano a Bari ma anche un’infrastruttura strategica dal punto di vista turistico e commerciale. Per questo i lavori che ne riqualificheranno completamente sia l’aspetto sia la funzionalità sono particolarmente importanti per la comunità barese e per crescita della nostra città. Senza contare che l’edificio che si affaccerà sull’estramurale Capruzzi sarà bello dal punto di vista architettonico oltre che innovativo, e darà finalmente dignità anche a quella parte di città che si estende oltre i binari. Tra qualche mese, proprio di fronte al nuovo edificio, ci sarà uno degli ingressi principali del parco della ex Caserma Rossani, interfaccia della Public library che stiamo realizzando nell’area. Il prossimo passo sarà quello di migliorare le infrastrutture a servizio del trasporto su gomma. Per questo aspettiamo che l’annuncio di qualche mese fa dell’amministratore Gozi circa l’inizio dei lavori per la realizzazione del terminal bus extraurbani il prossimo anno, nella vicina ex Squadra Rialzo, venga confermato. Parliamo di un’opera molto importante che permetterà di gestire i flussi di tutti gli autobus extraurbani che oggi, purtroppo, continuano ad intasare sull’estramurale Capruzzi, occupando la carreggiata stradale e procurando una serie di problemi sia ai viaggiatori, costretti a portare le valigie su marciapiedi stretti e non più adeguati, sia ai residenti, che da sempre lamentano inquinamento acustico e ambientale». (Foto Luca Turi)

Entro il primo semestre del 2020 è prevista la riqualificazione degli altri due sottopassaggi. I lavori sulla Stazione centrale sono finanziati con 9 milioni di euro dal Ministero delle Infrastrutture mentre 90 milioni di euro sono la cifra destinata da RFI alla razionalizzazione dell’assetto dei binari di Bari Centrale con l’obiettivo di collegare tutti i convogli provenienti da tutte le aziende di trasporto realizzando così una piena interoperabilità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie