Lunedì 27 Settembre 2021 | 09:35

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Viene da Perugia

Bari dà il benvenuto al nuovo questore, Giuseppe Bisogno

È stato anche direttore del Servizio Polizia Stradale del Dipartimento della Pubblica Sicurezza

Si è insediato oggi il nuovo Questore della Provincia di Bari.

Giuseppe Bisogno, 61 anni, Dirigente Generale di Pubblica Sicurezza, proviene dalla Questura di Perugia che ha condotto a partire dall’ 8 gennaio 2018.

Nel 1983, dopo aver conseguito la Laurea in Giurisprudenza, si è arruolato nella Polizia di Stato ed ha iniziato la sua carriera presso il Reparto Mobile di Milano.

Ha proseguito con esperienze professionali nella Polizia Stradale, dapprima in Lombardia e poi nella città di Avellino.

Nel 1993 è assegnato alla Questura di Avellino con l’incarico di Dirigente della D.I.G.O.S. e, successivamente, diviene  Capo di Gabinetto del Questore.

Nel 2000 viene trasferito alla Questura di Napoli ove assume la dirigenza della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale.

Nel 2001, dopo la promozione a Primo Dirigente, ha l’incarico di Dirigente della D.I.G.O.S., che manterrà fino al 2005, quando viene nominato Vicario del Questore di Benevento.

Nel 2008 assume l’incarico di Vicario presso la Questura di Sassari e, successivamente, Vicario della Questura di Napoli.

Nel 2011 viene promosso Dirigente Superiore e nominato Questore di Agrigento.

Due anni dopo, nel 2013, viene nominato Direttore del Servizio Polizia Stradale del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, incarico che manterrà sino al gennaio 2018.


«Non devo inventare nulla - ha detto incontrando i giornalisti - ma devo provare a essere in continuità con i miei predecessori. Le questure sono macchine complesse. Treni che si fermano il tempo giusto per fare salire il capotreno, ma poi continuano il loro percorso, il loro viaggio, sapendo bene dove devono arrivare».
«Attraverso di voi giornalisti - ha proseguito - voglio fare giungere il mio saluto affettuoso a tutta la gente che dovrò contribuire a servire in sicurezza e tranquillità. E mi auguro di essere all’altezza del compito». «Chiederò a tutto il personale di lavorare per conquistare la fiducia della gente, sempre più diffusa, più ampia. Questo è un punto importante - ha detto - perchè risultare affidabili» agli occhi della cittadinanza è una priorità. «Bisogna ascoltare - ha detto ancora - provare veramente a capire l’esigenza di coloro che ti stanno parlando, di coloro che stanno chiedendo aiuto. E anche se spesso non si può dare una soluzione, quantomeno si dia una risposta rassicurante»

(foto Luca Turi)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie