Venerdì 14 Dicembre 2018 | 03:40

NEWS DALLA SEZIONE

Gravidanze fantasma e figli miracolo dopo il cancro

 

Nuovi anziani, nuova medicina, nuovo medico: rivoluzione epocale

 

Rischio ospedale: due volte su cento per farmaco improprio

 

Over 55, hikikomori (in disparte)? No!

 

Matera si illumina per «spegnere» l'artrite psoriasica

 

Il Parkinson, malattia che provoca disabilità motoria

 

i più visti della sezione

«Silver Generation» over 65: internet è il mio mestiere, ma l'udito no

Salute & Benessere

Nicola Simonetti

Nicola Simonetti

Vivere in salute: suggerimenti, risposte, piccoli accorgimenti per gestire la propria giornata, l’umore, l’alimentazione, il ricorso a farmaci, come affrontare al meglio gli impegni di lavoro, di responsabilità, il riposo ed il diporto, l’attività fisica. Inoltre, una finestra aperta sulla ricerca, sulle novità che la medicina ci offre ora e ci riserva e promette per il prossimo futuro.

2 ottobre: Festa dei nonni. Sempre più numerosi. Si stimano 2.847.814 nonni (“esercito silenzioso”) a livello mondiale. Contrariamente ad ogni aspettativa, a qualsiasi età, gli anziani non demordono: smartphone alla mano e connessione internet sempre attiva per condividere all'istante le proprie esperienze su Facebook, Twitter e Instagram. È il ritratto di una nuova generazione, quella della "silver generation", messa in luce dalla ricerca "Smart ageing.

La tecnologia non ha età" Una ricerca internazionale ("Smart ageing. La tecnologia non ha età"), promossa da Amplifon e condotta da Ipsos, ha esaminato il rapporto con la tecnologia dei senior di Italia, Australia, Francia, Germania e Stati Uniti. Gli over 55 italiani (risulta dalla ricerca) sono - insieme con i coetanei americani - i più connessi: il 75% confessa di collegarsi a internet più volte al giorno contro il 55% dei tedeschi e il 65% degli australiani.

Gli italiani usano maggiormente i social rispetto agli altri Paesi: il 76% dichiara di avere almeno un account contro il 75% degli statunitensi, il 69% degli australiani, il 59% dei francesi e il 52% dei tedeschi. Primi per l'uso di Twitter (22% vs l'8% dei tedeschi e l'11% degli australiani e dei francesi) e di Instagram (18% vs il 6% dei tedeschi e dei francesi), gli italiani sono secondi solo agli americani per la navigazione su Facebook (67% vs 71%).

Comune, per tutti, la difficoltà dell’udito. Per rispondere alle esigenze tecnologiche della nuova generazione e semplificare la vita di coloro che convivono con un disturbo dell'udito è stata sviluppata l'Amplifon App, un dispositivo medico che permette alle persone di gestire in autonomia il proprio apparecchio acustico e di connetterlo a TV e smartphone. L'app - gratuita su Apple Store e Google Play - contiene inoltre il "companion", un vero trainer virtuale per analizzare l'uso dell'apparecchio acustico e fornire consigli personalizzati alle persone. Nel mondo - commenta Andrea Fagnoni, Senior Client Officer di Ipsos - si sta affacciando questa nuova generazione di "giovani anziani", individui che si sono ritrovati in mezzo alla rivoluzione tecnologica di cui non hanno paura, ma che anzi vogliono imparare a conoscere, mettendosi in gioco e scoprendo sempre di più i potenziali i benefici delle ultime innovazioni. Gli over 55 italiani si inseriscono a pieno in questo trend".

"La ricerca di Ipsos ci mette di fronte a una generazione di over 55 con nuove abitudini digitali e un forte interesse per la tecnologia. Due tendenze a cui, come azienda, siamo molto attenti: cerchiamo costantemente di rispondere ai bisogni dei nostri clienti attraverso strumenti all'avanguardia capaci di semplificare la loro vita, con ricadute positive sulla salute. L'udito è unico e personale, come la nostra impronta digitale e il nostro DNA. Per questo motivo - spiega Alessandro Bonacina, Chief Marketing Officer del gruppo Amplifon - per migliorare la vita delle persone abbiamo pensato ad una customer experience totalmente personalizzata, una rivoluzione nell'hearing care. Abbiamo sviluppato un nuovo ecosistema multicanale, che aiuterà il cliente in ogni momento, in negozio e fuori dal negozio. Il lancio dell'Amplifon APP costituisce il primo importante tassello, l'applicazione è un vero e proprio dispositivo medico, che permette di controllare il proprio device acustico, connetterlo a TV e Smartphone, e tramite il 'Companion' permette di analizzarne l'utilizzo ed essere guidato giorno per giorno per sfruttare al massimo i prodotti Amplifon. Inoltre consente di restare sempre più facilmente in contatto con lo specialista. E' un ecosistema in continuo sviluppo che permetterà di offrire innovativi servizi ai nostri clienti, per continuare a migliorare la loro vita. Questo è il nostro contributo innovativo alla semplificazione della vita delle persone".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400