Lunedì 23 Luglio 2018 | 00:15

taranto

Ilva, Fondo antidiossina
diffonde video emissioni notturne

Ilva

TARANTO - «I nostri ministri ed anche il nostro presidente della Repubblica vedano questo video e si rendano conto che sotto quei fumi ci sono tantissime famiglie e tantissimi bambini che sono destinati ad ammalarsi». Lo scrive Fabio Matacchiera, presidente del Fondo Antidiossina onlus nella nota che accompagna un video - diffuso su youtube - delle emissioni notturne dello stabilimento Ilva di Taranto, realizzato con videocamere 4K Ultra Hd di ultima generazione.

«Il maggior numero di pixel, di cui sono dotate, consente di ottenere - osserva l’ambientalista - delle riprese con un dettaglio ed una luminosità sorprendenti e mai viste prima, di gran lunga superiori a quelle effettuate in precedenza. Inoltre, se a tutto questo si aggiunge la metodologia del time lapse, allora diventa ancora più efficace immortalare i mirabolanti giochi pirotecnici dell’Ilva di Taranto». Il video time lapse è costituito da 2.554 scatti fotografici effettuati in 2 ore e 10 minuti le notti del 27, 28 e 29 giugno.

Con questa tecnica, spiega Matacchiera, «vengono effettuati scatti fotografici temporizzati e accelerati, in modo da far vedere, in pochi minuti, la realtà che si articola in spazi temporali molto lunghi (anche di ore e di giorni). Questo è sicuramente un metodo molto efficace per distinguere facilmente i vapori che si dissolvono in pochi secondi, dai fumi che, invece, persistono e si spostano in atmosfera anche per chilometri con i loro carichi inquinanti».

Il presidente del Fondo antidiossina, che in passato ha realizzato altri video sulle emissioni ed è autore del cortometraggio «Oltre le nubi», parla di «reiterato e vergognoso modus operandi di fare acciaio che va a danneggiare l’ambiente e la salute dei cittadini jonici. Come si può ben vedere dal video, si aggiunge la beffa della immunità penale che è stata data ai commissari straordinari dell’Ilva di Taranto e, successivamente, anche ed espressamente ai nuovi acquirenti con il decreto legge 98/2016. Una immunità penale per violazioni (sulla attuazione del piano ambientale) delle norme ambientali e della salute. E’ evidente - conclude - che vengono, di conseguenza, anche violati i principi fondamentali della nostra costituzione».


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Ilva, Procura Taranto: rispettate40 prescrizione su 42: archiviareaccuse per commissari e tecnici

Ilva, Procura Taranto: rispettate
40 prescrizioni su 42: archiviare
accuse per commissari e tecnici

 
Gara Ilva, bufera su Di Maio«Annullamento è una follia»Cantone (Anac) frena sul parere

Gara Ilva, bufera su Di Maio. Cantone (Anac) frena. Ministro: «Verifichiamo»

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Muore mentre cambia la ruota al suo tir: malore per un autista tarantino

Muore mentre cambia la ruota al suo tir: malore per un autista tarantino

 
Spaccio di droga19 arresti a Taranto

Spaccio di droga
19 arresti a Taranto

 
Ilva, Codacons esclusi da Misepresenta ricorso a Consiglio Stato

Ilva, Codacons esclusi da Mise
presenta ricorso a Consiglio Stato

 
Emissioni di nubi maleodoranti Eni e Hidrochemical a giudizio

Emissioni di nubi maleodoranti
Eni e Hidrochemical a giudizio

 
Ilva, Anac «Criticità in gara, ma stop spetta a governo» e Di Maio informa Conte

Ilva, Di Maio: «Hanno fatto un pasticcio. Al via indagine»
Emiliano: Anac ci ha dato ragione

 

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS