Sabato 11 Luglio 2020 | 13:49

NEWS DALLA SEZIONE

Opera pubblica
San Foca, Tap, lavori ultimati. Presto il collaudo

Tap a San Foca, lavori ultimati: presto il collaudo

 
Il giallo
Racale, caccia ai complici del rapitore di Mauro

Racale, caccia ai complici del rapitore di Mauro

 
Il Caso
«Nessun focolaio a Copertino. La famiglia ha seguito i protocolli»

Coronavirus, nessun focolaio a Copertino: famiglia contagiata ha seguito i protocolli

 
nel leccese
Lido Marini, tartaruga deposita uova in mezzo alla musica assordante: è il terzo nido salentino

Lido Marini, tartaruga deposita uova in mezzo alla musica assordante: è il terzo nido salentino

 
sport
Ciclocross, sarà Lecce ad ospitare il campionato italiano nel 2021

Ciclocross, sarà Lecce ad ospitare il campionato italiano nel 2021

 
da domani
Lecce, spiaggia attrezzata per la fisioterapia in mare: al via «Il mare di tutti»

Lecce, spiaggia attrezzata per la fisioterapia in mare: al via «Il mare di tutti»

 
Vip in Puglia
Lecce, tra jogging e cenette nel cuore della città: Matt Dillon torna in vacanza nel Salento

Lecce, tra jogging e cenette nel cuore della città: Matt Dillon torna in vacanza nel Salento

 
Società
Otranto, violata la privacy dei bimbi: multata una scuola

Otranto, violata la privacy dei bimbi: multata una scuola

 
Università
Lecce, una forma di riscatto sociale: fra i neolaureati due detenuti

Lecce, una forma di riscatto sociale: fra i neolaureati due detenuti

 
la tragedia
Gagliano del Capo, recuperato in mare cadavere imprenditore disperso da 48 ore

Gagliano del Capo, recuperato in mare cadavere imprenditore disperso da 48 ore

 
ennesimo episodio
Otranto, torna in azione lupo solitario: aggredita turista mentre fa jogging

Otranto, torna in azione lupo solitario: aggredita turista mentre fa jogging. Enpa: «Non è un lupo, ma cane randagio»

 

Il Biancorosso

calcio
Bari 13 luglio contro Ternana, ds Scala: «Sorteggio non molto favorevole»

Bari 13 luglio contro Ternana, ds Scala: «Sorteggio non molto favorevole»

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaSanità
Manfredonia, mammografie liste interminabili al San Camillo

Manfredonia, mammografie liste interminabili al San Camillo

 
BrindisiCriminalità
Fasano, presto le ronde contro i furti nelle abitazioni

Fasano, presto le ronde contro i furti nelle abitazioni

 
BatComunali
Andria, il M5s punta su Coratella

Andria, il Movimento 5 Stelle punta su Coratella

 
MateraIl ritrovamento
Trafugata nel 2008 la scultura del cane di San Rocco torna in chiesa a Gorgoglione

Trafugata nel 2008 la scultura del cane di San Rocco torna in chiesa a Gorgoglione

 
TarantoOpere pubbliche
Taranto accelera sui parcheggi: operativo il piano del Comune

Taranto accelera sui parcheggi: operativo il piano del Comune

 
HomeIl virus
Coronavirus in Basilicata, un nuovo caso positivo di rientro

Coronavirus in Basilicata, un nuovo caso positivo di rientro

 
LecceOpera pubblica
San Foca, Tap, lavori ultimati. Presto il collaudo

Tap a San Foca, lavori ultimati: presto il collaudo

 

i più letti

Il video

San Cataldo, sulla spiaggia di Frigole ecco che spunta una foca monaca

E c'è chi ha immortalato con il cellulare i movimenti dell'animale sull'arenile. Il sindaco di Melendugno: «Tutelare ambiente, fermiamo il TAP»

SAN CATALDO - Una foca monaca sulle spiagge di San Cataldo e di Frigole. Gli avvistamenti - eccezionali se si pensa che da diversi anni il mammifero non faceva capolino sulle coste salentine - sono avvenuti nei giorni scorsi. L'ultimo ieri. E c'è chi ha immortalato con il cellulare i movimenti dell'animale sull'arenile.

Non appena la notizia della presenza dell'esemplare di «Monachus monachus» sulle spiagge delle marine leccesi si è diffusa, arrivando al Ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare, è scattato il sistema di protezione previsto dalla normativa. La foca monaca mediterranea, infatti, è una specie in via di estinzione: in natura se ne contano solo 700 esemplari, sparsi tra l'Egeo, lo Ionio, l'Adriatico, il Mediterraneo centrale e occidentale e l'Atlantico. Il Centro recupero fauna di Calimera, in collaborazione con i carabinieri forestali di Lecce e il Nucleo biodiversità di San Cataldo, sta monitorando la situazione.

L'invito è di mantenere la massima discrezione per non disturbare l'animale, rimanendo ad almeno 50 metri di distanza e allertando il 1515 o il 1530 in caso di avvistamento.

Spetterà agli esperti, ora, capire in che modo l'animale sia arrivato sulla costa salentina e, soprattutto, se si tratta di un cucciolo o di un adulto. Sembra, infatti, che i cuccioli non siano in grado di attraversare il Canale d'Otranto: se quello visto a San Cataldo e a Frigole è un giovane esemplare, dunque, potrebbe essere nato nel Salento. Un'eventualità, questa, che lascerebbe ben sperare circa la presenza di più esemplari in loco.

L'ultimo avvistamento in provincia di Lecce risale al 2017, quando una foca monaca è stata notata da un gruppo di diportisti al largo di Tricase Porto. Prima di allora, del mammifero non si erano avute notizie per una quarantina d'anni. Attualmente gli esemplari in vita sono circa 700: questo dato rende la foca monaca una delle specie più minacciate del pianeta e il mammifero marino più a rischio in Europa. In Italia, l'animale è specie protetta dal 1992. Tuttavia, stando a quanto rilevato di recente dalla onlus «Marevivo», la popolazione di «Monachus monachus» è risultata essere in crescita nel Mediterraneo negli ultimi anni, tanto da far ipotizzare all'Unione internazionale per la conservazione della natura una rivalutazione del grado di minaccia per la specie nel corso del 2020.

L'avvistamento sulle nostre coste apre nuovi scenari, non solo per la tutela della foca monaca, ma anche per la salvaguardia dell'habitat marino dell'intero territorio.

L'ATTACCO CONTRO TAP DEL SINDACO MARCO POTì - «Massimo rispetto, attenzione e tutela per le foche monache bentornate nel mare del Salento. Ora bisogna fermare immediatamente i devastanti lavori del gasdotto Tap nel mare di San Foca: è un dovere morale oltre che un obbligo». Con queste parole scritte su Facebook il sindaco di Melendugno Marco Potì ha commentato l'avvistamento della foca monaca in spiaggia. «Il centro recupero fauna di Calimera, in collaborazione con i carabinieri forestali gruppo provinciale Lecce e il nucleo biodiversità di San Cataldo, sta monitorando l'esemplare di foca monaca, avvistato in questi giorni sulle coste salentine. La popolazione è invitata a mantenere la massima discrezione per non arrecare disturbo all'animale e alle forze dell'ordine». E poi avverte la cittadinanza: «Se doveste avvistarla, non cercate di avvicinarla. Rimanete almeno a 50m di distanza. Contattate i carabinieri forestali al 1515 e non prendete alcuna iniziativa».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie