Venerdì 14 Dicembre 2018 | 12:50

NEWS DALLA SEZIONE

Da un'auto parcheggiata
Rubarono a Bari chiavi di una casa a Molfetta e la svaligiarono: arrestati

Rubarono a Bari chiavi di una casa a Molfetta e la svaligiarono: arrestati

 
Stop per 32 ore
Ex Ilva, operai annunciano sciopero: contestati criteri assunzioni

Ex Ilva, operai annunciano sciopero: contestati criteri assunzioni

 
Serie B
Foggia, stasera c'è la Cremonese aspettando nuovo mister Padalino

Foggia, stasera c'è la Cremonese aspettando nuovo mister Padalino

 
L'operazione
Brindisi, GdF sequestra al porto 3mila paia di scarpe contraffatte

Brindisi, GdF sequestra al porto 3mila paia di scarpe contraffatte

 
Trasporti in Puglia
Ferrotramviaria, da gennaio riapre la Ruvo-Corato, per Andria servono 2 anni

Ferrotramviaria, da gennaio riapre la Ruvo-Corato

 
A Mesagne (Br)
Viaggi e smartphone per 17mila euro con il bancomat di un'anziana, indagata una coppia

Viaggi e smartphone per 17mila euro con il bancomat di un'anziana, indagata una coppia

 
A S.Ferdinando di Puglia
Sparato al volto mentre guida il suo tir: muore un 48enne campano, forse rapina

Gli sparano in faccia mentre guida: ucciso camionista nella Bat, forse rapina

 
La decisione del Comune
Da Orsara di Puglia un riconoscimento all'ex brigatista Curcio: è polemica

Da Orsara un riconoscimento all'ex brigatista Curcio: dopo polemica evento annullato

 
Università
Intelligenza artificiale e Big Data al Politecnico di Bari: progetto pilota con Microsoft

Intelligenza artificiale e Big Data al Politecnico di Bari: progetto pilota con Microsoft

 
Occupazione
Bari, protesta dei lavoratori Cara: rischio tagli del 50% sulle pulizie

Bari, protesta dei lavoratori Cara: rischio tagli del 50% sulle pulizie

 
SERIE D
Ardito gioca Brescia-Lecce: «Una partita da tripla»

Ardito gioca Brescia-Lecce: «Una partita da tripla»

 

In tarda mattinata

Bari, polizia sgombera FerrHotel occupato abusivamente da immigrati

Al momento dell'operazione c'erano una decina di occupanti, tutti somali. L'immobile verrà restituito alle Ferrovie dello Stato

BARI - Da esempio di centro di accoglienza a tugurio in precarie condizioni igieniche. Le forze dell'ordine sono intervenute in tarda mattinata nel piazzale della stazione ferroviaria, dopo il provvedimento del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza della Prefettura di Bari, per sgomberare l'immobile detto FerrHotel, occupato abusivamente da alcuni nucleo familiari di migranti, e restituirlo al proprietario, Ferrovie dello Stato. Già da tempo era stata denunciata l'occupazione illegale della struttura e l'impossibilità da parte di FS di ritornare in possesso della stessa per eseguire una serie di lavori di ristrutturazione.

Al momento dell'intervento delle forze dell'ordine all'interno del FerrHotel c'erano circa una decina di immigrati, tutti somali: la scelta di eseguire lo 'sgombero' in tarda mattinata è stata motivata dal numero più esiguo di occupanti, che generalmente arrivano fino a quaranta. I poliziotti - circa un centinaio - hanno accompagnato il personale delle Ferrovie per liberare l'immobile da masserizie e bombole di gas, o quant'altro non appartenga all'ente. Non si sono registrati incidenti, tranne qualche timida protesta da parte degli occupanti che tramite il loro portavoce hanno rivendicato il diritto di avere un posto dove riposare. Sul posto intervenuti anche i vigili del fuoco per scongiurare qualsiasi rischio legato all'uso di bombole a gas. Chiusa al traffico via Caduti di Via Fani, nel tratto che porta dalla stazione ferroviaria a via Luigi di Savoia. Le operazioni hanno creato non pochi problemi alla circolazione automobilistica che ha subito forti rallentamenti in tutta l'area circostante la piazza della stazione. Secondo quanto riferito alcuni operai incaricati dalle Ferrovie provvederanno a murare le porte e le finestre del FerrHotel.

IL CENSIMENTO DEL COMUNE - Nei giorni scorsi il Comune aveva già censito gli occupanti grazie ai servizi sociali e l'intervento di oggi era in stato in qualche modo anticipato. «Al momento - informa Palazzo di città - sono complessivamente 19 le persone che, dopo l’interlocuzione con lo sportello comunale, sono state inserite in strutture di accoglienza, tra cui la Casa delle Culture, gli S.P.R.A.R. e le Case di comunità comunali. Altri 10 sono in fase di inserimento nelle strutture residenziali. Tutti coloro che non sono ancora stati intercettati, potranno recarsi nelle prossime ore, presso lo sportello comunale per avviare l’inserimento in struttura. Sono stati inoltre predisposti ulteriori 40 posti di accoglienza straordinari, nel caso in cui dovesse emergere la necessità di ospitare persone non intercettate prima della giornata odierna». 

LA SOLIDARIETA' DELL'ARCI - Arci Bari esprime solidarietà a tutta la Comunità Somala che dal 2009 ha abitato il Ferrhotel, il vecchio albergo lasciato in disuso e di competenza delle Ferrovie dello Stato che è stato, in questi 9 anni l'esempio di un esperienza di autorganizzazione e di solidarietà, che ha coinvolto ed è divenuto punto di riferimento per i migranti di origine somala transitati nella nostra città.

In una nota rende disponibile il suo sportello gratuito per l'orientamento legale e sociale dei migranti, gestito da operatori legali volontari, presente nella sua sede di Via Marchese di Montrone 57, aperto i giorni di mercoledì, giovedì e venerdì pomeriggio per sostenere l'esigenza di riallocazione delle persone sgomberate e facilitare la sinergia con le altre organizzazioni del terzo settore impegnate nell'accoglienza e con l'Ufficio Immigrazione dei Servizi Sociali di Bari e si impegna a promuovere e sostenere azioni di solidarietà alla Comunità Somala.

IL DIRETTORE GENERALE DEL COMUNE

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400