Lunedì 25 Marzo 2019 | 02:08

NEWS DALLA SEZIONE

La regionali
Basilicata, centrodestra verso la vittoria. Exit poll: Bardi avanti (38-42%), tonfo del M5S

Basilicata, centrodestra verso la vittoria: Bardi 42%, centrosinistra al 33%, tonfo del M5S (20%). Berlusconi esulta: evviva

 
Le compensazioni
Tap, Conte su rifiuto 30 mln sindaco Meledugno. «Schiaffo a comunità». «Non voglio quei soldi»

Tap, Conte su rifiuto 30 mln sindaco Meledugno. «Schiaffo a comunità». «Non voglio quei soldi»

 
La storia
Andria, sfrattata la bancarella dei Mansi, la famiglia della bimba uccisa

Andria, sfrattata la bancarella dei Mansi, la famiglia della bimba uccisa

 
Leuca, intercettata da Gdf barca a vela con 25 migranti

Leuca, intercettata da Gdf barca a vela con 25 migranti

 
Agricoltura in protesta
Lecce, Coldiretti e Gilet arancioni a Conte: «Bisogna fermare disastro Xylella»

Lecce, Coldiretti e Gilet arancioni a Conte: «Bisogna fermare disastro Xylella»
Lui replica: «Andava fatto prima»

 
SERIE D
Palmese - Bari: segui la diretta

Palmese - Bari termina 0-0, biancorossi sempre più vicini alla C 
Rivedi la diretta

 
Droga
Coltivava marijuana in casa: arrestato 40enne nel Materano

Coltivava marijuana in casa: arrestato 40enne nel Materano

 
Il siderurgico
Ex Ilva, Fim a Regione Puglia: «Avviare corsi per lavoratori in cassa integrazione»

Ex Ilva, Fim a Regione Puglia: «Avviare corsi per lavoratori in cassa integrazione»

 
L'annuncio
Contrasto alla Xylella, Lezzi: «per il 2020 e il 2021 in arrivo 300 mln»

Lotta alla Xylella, Lezzi: «per il 2020 e il 2021 in arrivo 300 mln»
Emiliano: «Nostre richieste ascoltate»

 
La visita
Patto Cnr-Eni sulla ricerca: il premier Conte in visita a Lecce

Lecce, firmato da Premier patto Cnr-Eni sulla ricerca
«Governo? Questa ultima esperienza» VD

 
Si vota dalle 7 alle 23
Elezioni regionali in Basilicata, urne aperte: si vota dalle 7 alle 23

Regionali, le elezioni in Basilicata
Alle 19 affluenza circa 40% FOTO

 

Il Biancorosso

DOPO I 5 ANNI DI DASPO
La difesa dello steward della Turris"False accuse e tanta cattiveria"

La difesa dello steward della Turris
"False accuse e tanta cattiveria"

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatLa storia
Andria, sfrattata la bancarella dei Mansi, la famiglia della bimba uccisa

Andria, sfrattata la bancarella dei Mansi, la famiglia della bimba uccisa

 
Lecce
Leuca, intercettata da Gdf barca a vela con 25 migranti

Leuca, intercettata da Gdf barca a vela con 25 migranti

 
TarantoAmbiente
Ex Ilva, Conte : «Sappiamo che il problema di Taranto è serio»

Ex Ilva, Conte : «Sappiamo che il problema di Taranto è serio»

 
FoggiaAnche lei premiata da Mattarella
È Rebecca, 10 anni da Lucera, l'Alfiere della Repubblica più giovane d'Italia

È Rebecca, 10 anni da Lucera, l'Alfiere della Repubblica più giovane d'Italia

 
MateraDroga
Coltivava marijuana in casa: arrestato 40enne nel Materano

Coltivava marijuana in casa: arrestato 40enne nel Materano

 
BrindisiIl caso
Cimitero privatizzato a Ceglie Messapica, la Lega: «È una cosa sospetta»

Cimitero privatizzato a Ceglie Messapica, la Lega: «È una cosa sospetta»

 
Altre notizie HomeTra sacro e profano
Sannicandro di Bari, ecco i pentoloni di ceci per festeggiare San Giuseppe

Sannicandro di Bari, ecco i pentoloni di ceci per festeggiare San Giuseppe

 

In tarda mattinata

Bari, polizia sgombera FerrHotel occupato abusivamente da immigrati

Al momento dell'operazione c'erano una decina di occupanti, tutti somali. L'immobile verrà restituito alle Ferrovie dello Stato

BARI - Da esempio di centro di accoglienza a tugurio in precarie condizioni igieniche. Le forze dell'ordine sono intervenute in tarda mattinata nel piazzale della stazione ferroviaria, dopo il provvedimento del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza della Prefettura di Bari, per sgomberare l'immobile detto FerrHotel, occupato abusivamente da alcuni nucleo familiari di migranti, e restituirlo al proprietario, Ferrovie dello Stato. Già da tempo era stata denunciata l'occupazione illegale della struttura e l'impossibilità da parte di FS di ritornare in possesso della stessa per eseguire una serie di lavori di ristrutturazione.

Al momento dell'intervento delle forze dell'ordine all'interno del FerrHotel c'erano circa una decina di immigrati, tutti somali: la scelta di eseguire lo 'sgombero' in tarda mattinata è stata motivata dal numero più esiguo di occupanti, che generalmente arrivano fino a quaranta. I poliziotti - circa un centinaio - hanno accompagnato il personale delle Ferrovie per liberare l'immobile da masserizie e bombole di gas, o quant'altro non appartenga all'ente. Non si sono registrati incidenti, tranne qualche timida protesta da parte degli occupanti che tramite il loro portavoce hanno rivendicato il diritto di avere un posto dove riposare. Sul posto intervenuti anche i vigili del fuoco per scongiurare qualsiasi rischio legato all'uso di bombole a gas. Chiusa al traffico via Caduti di Via Fani, nel tratto che porta dalla stazione ferroviaria a via Luigi di Savoia. Le operazioni hanno creato non pochi problemi alla circolazione automobilistica che ha subito forti rallentamenti in tutta l'area circostante la piazza della stazione. Secondo quanto riferito alcuni operai incaricati dalle Ferrovie provvederanno a murare le porte e le finestre del FerrHotel.

IL CENSIMENTO DEL COMUNE - Nei giorni scorsi il Comune aveva già censito gli occupanti grazie ai servizi sociali e l'intervento di oggi era in stato in qualche modo anticipato. «Al momento - informa Palazzo di città - sono complessivamente 19 le persone che, dopo l’interlocuzione con lo sportello comunale, sono state inserite in strutture di accoglienza, tra cui la Casa delle Culture, gli S.P.R.A.R. e le Case di comunità comunali. Altri 10 sono in fase di inserimento nelle strutture residenziali. Tutti coloro che non sono ancora stati intercettati, potranno recarsi nelle prossime ore, presso lo sportello comunale per avviare l’inserimento in struttura. Sono stati inoltre predisposti ulteriori 40 posti di accoglienza straordinari, nel caso in cui dovesse emergere la necessità di ospitare persone non intercettate prima della giornata odierna». 

LA SOLIDARIETA' DELL'ARCI - Arci Bari esprime solidarietà a tutta la Comunità Somala che dal 2009 ha abitato il Ferrhotel, il vecchio albergo lasciato in disuso e di competenza delle Ferrovie dello Stato che è stato, in questi 9 anni l'esempio di un esperienza di autorganizzazione e di solidarietà, che ha coinvolto ed è divenuto punto di riferimento per i migranti di origine somala transitati nella nostra città.

In una nota rende disponibile il suo sportello gratuito per l'orientamento legale e sociale dei migranti, gestito da operatori legali volontari, presente nella sua sede di Via Marchese di Montrone 57, aperto i giorni di mercoledì, giovedì e venerdì pomeriggio per sostenere l'esigenza di riallocazione delle persone sgomberate e facilitare la sinergia con le altre organizzazioni del terzo settore impegnate nell'accoglienza e con l'Ufficio Immigrazione dei Servizi Sociali di Bari e si impegna a promuovere e sostenere azioni di solidarietà alla Comunità Somala.

IL DIRETTORE GENERALE DEL COMUNE

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400