Sabato 08 Maggio 2021 | 13:25

NEWS DALLA SEZIONE

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, tempo di casting: serve un big del mercato

Bari, tempo di casting: serve un big del mercato

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceAnimali
Salento, tartaruga in difficoltà: salvataggio del Centro Recupero

Salento, tartaruga in difficoltà: salvataggio del Centro Recupero

 
MateraTra le polemiche
Matera, stasera «Astranight», Bardi: «Vaccino finirà in poche ore»

Matera, stasera «Astranight», Bardi: «Vaccino finirà in poche ore»

 
BatLa festa dell'Europa
Barletta, l'Unione europea opportunità per tutti

Barletta, l'Unione europea opportunità per tutti

 
BariLa decisione
Bari, ok dal Comune a tavolini in strada per bar e ristorante

Bari, ok dal Comune a tavolini in strada per bar e ristoranti

 
Foggianel foggiano
San Nicandro Garganico, decine di ragazzi al parco dopo le 22, militari intervengono: spintonati e insultati

San Nicandro Garganico, decine di ragazzi al parco dopo le 22, militari intervengono: spintonati e insultati

 
TarantoL'iniziativa
Patrick Zaki cittadino onorario di Taranto

Patrick Zaki cittadino onorario di Taranto

 

i più letti

La polemica

Bufera sul Foggia calcio, calciatori cantano «Onoriamo i diffidati». Questura analizza filmato

Felleca: Coro non bello ma intonato per entusiasmo della vittoria

FOGGIA - «Un comportamento sicuramente non bello da vedere ma involontario. Nel senso che i ragazzi della squadra, tutti tra i 18 e i 20 anni, colti anche dal grande entusiasmo per la vittoria, hanno intonato quel coro ma senza malafede». È quanto afferma il presidente del Foggia calcio, Roberto Felleca, dopo le polemiche suscitate dai calciatori del Foggia che si sono uniti ai cori intonati dai tifosi della curva Nord, cantando «onoriamo i diffidati».

L’episodio è avvenuto al termine della partita di Coppa Italia serie D, che la squadra ha vinto contro la Turris, disputata mercoledì sera allo stadio Pino Zaccheria. Il video dei cori è stato pubblicato sulla pagina Facebook 'Foggia Calcio Movie' ed è diventato virale sul web.

«Noi con la questura - ha precisato Felleca - abbiamo avviato un percorso di avvicinamento e buon comportamento da tenere allo stadio, sugli spalti o sul rettangolo di gioco». «Dalla questura - aggiunge il presidente - ci hanno anche rassicurato che non ci sono i presupposti per prendere provvedimenti di qualunque natura nei confronti dei calciatori rossoneri». «Il nostro compito - conclude - è quello di essere in primis educatori».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie