Lunedì 20 Gennaio 2020 | 15:19

NEWS DALLA SEZIONE

riciclaggio
Ecco come la criminalità cinese «lava» il denaro sporco

Ecco come la criminalità cinese «lava» il denaro sporco nel Barese

 
L'operazione
Monopoli, droga dalla Spagna in Puglia: arrestato giovane «corriere»

Monopoli, droga dalla Spagna in Puglia: arrestato giovane «corriere»

 
Il 22 gennaio
Bari, al via il convegno «Il senso delle parole» con FNSI e Martella

Bari, al via il convegno «Il senso delle parole» con FNSI e Martella

 
Il riconoscimento
Bari, dal Taekwondo alla maratona di New York: il Comune premia 4 sportivi

Bari, dal Taekwondo alla maratona di New York: il Comune premia 4 sportivi

 
La protesta
Bai, un presidio per dire no agli animali nel circo

Bai, un presidio per dire no agli animali nel circo

 
l'evento
Bari, Nunzia delle orecchiette vola a New York con il sindaco

Bari, Nunzia delle orecchiette vola a New York con il sindaco

 
i dati
Bari, quattro furti al giorno, ma il trend è in calo

Bari, quattro furti al giorno, ma il trend è in calo

 
le dichiarazioni
Capitale della Cultura: prove tecniche di candidatura unica, il forum a Bari

Capitale della Cultura: prove tecniche di candidatura unica, il forum a Bari

 
Per Sant'Antonio Abate
Cani e gatti domestici sfilano a Putignano per la benedizione

Cani e gatti domestici sfilano a Putignano per la benedizione

 

Il Biancorosso

Serie C
Goleada del Bari contro il fanalino di coda Rieti: il videocommento

Goleada del Bari contro il fanalino di coda Rieti: il videocommento

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl processo
Ex Ilva, in serata il deposito delle repliche dei commissari ex Ilva

Ex Ilva, in serata il deposito delle repliche dei commissari ex Ilva

 
Baririciclaggio
Ecco come la criminalità cinese «lava» il denaro sporco

Ecco come la criminalità cinese «lava» il denaro sporco nel Barese

 
MateraLa consegna
Matera, l'altorilievo raffigurante l’Eterno Padre torna in cattedrale

Matera, l'altorilievo raffigurante l’Eterno Padre torna in cattedrale

 
LecceGiustizia
Lecce, distretto Corte d'Appello: in arrivo 12 magistrati

Lecce, distretto Corte d'Appello: in arrivo 12 magistrati

 
HomeLa decisione
Lite tra tifoserie, muore un 33enne: 25 persone in carcere

Lite tra tifoserie, muore un 33enne: 25 persone in carcere

 
HomeMaxi operazione
Foggia al «setaccio»: fermi e perquisizioni in città

Foggia al «setaccio»: tre persone fermate e perquisizioni in città

 
BrindisiNel Brindisino
Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

 
Batl'ultimo saluto
Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

 

i più letti

Quartiere Japigia

Bari, in 7 pestarono due adolescenti: denunciati, tra loro il nipote di un boss

L’aggressione scattò ad aprile scorso, dopo che i due ragazzi uscirono da una scuola del rione Madonnella

I carabinieri hanno individuato e denunciato a piede libero, per lesioni personali aggravate in concorso, tutti i presunti componenti di una baby gang accusata di avere aggredito due loro coetanei all’imbocco del sottopasso Marconi, a Bari. L’episodio risale al 30 aprile scorso quando un 16enne e un 15enne furono picchiati brutalmente da un gruppo di sette ragazzi, di età compresa tra i 16 e i 13 anni, di cui uno nipote del boss del quartiere Japigia.

L’aggressione scattò dopo che i due ragazzi uscirono da una scuola del rione Madonnella. Uno dei due si accorse che dei giovani stavano inseguendo, con intenti tutt'altro che pacifici, un suo compagno di classe e decise di pedinarli a distanza. Giunto all’imbocco del sottopasso, si accorse che l’amico stava subendo una violenta aggressione fisica. Terminato il pestaggio, gli aggressori si accorsero della sua presenza, lo raggiunsero e gli sferrarono un pugno al volto costringendo entrambi gli adolescenti a ricorrere alle cure dei medici del Pronto soccorso.
Le indagini condotte dai Carabinieri, oltre a fare luce su quanto accaduto, hanno permesso anche di identificare tutti gli autori del pestaggio. Fondamentale per l’identificazione della gang è stata la comparazione dei filmati estrapolati dai sistemi di videosorveglianza con le immagini di profilo utilizzate sui social network dai ragazzi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie