Lunedì 27 Settembre 2021 | 10:18

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Il caso

Taranto, sparatoria allo Yachting Club di San Vito: convalidato fermo 37enne

Dieci i giovani feriti durante la rissa

Taranto, sparatoria allo Yachting Club di San Vito: convalidato fermo 37enne

TARANTO - Il gip di Taranto Rita Romano ha convalidato il fermo e disposto la custodia cautelare in carcere per Umberto Sardiello, il 37enne ritenuto responsabile della sparatoria con dieci giovani feriti (tra i 19 e i 28 anni) avvenuta la notte tra mercoledì e giovedì nello Yacthing club di San Vito. Nella struttura, dotata di stabilimento balenare e discopub, era anche in corso una festa universitaria. Sardiello ha sparato in tutto sei colpi di pistola calibro 9x21: prima contro due pregiudicati di Grottaglie (Taranto) con i quali aveva avuto un diverbio per un presunto approccio di uno dei due con una donna che era in sua compagnia, poi contro alcuni avventori mentre fuggiva, per farsi spazio e guadagnare l'uscita. Un 28enne di Grottaglie, tra i principali obiettivi, è stato colpito alle gambe ed è in prognosi riservata nel reparto di Chirurgia vascolare. Le indagini proseguono per fare piena luce sul movente e la dinamica dell’accaduto. Al momento della sparatoria nella struttura erano presenti circa 300 persone. Sardiello, che ha risposto alle domande del gip riferendo, a quanto si è appreso, di essere stato provocato e spintonato dai due grottagliesi, è accusato di duplice tentato omicidio pluriaggravato, detenzione e porto illegale di arma da fuoco, lesioni volontarie aggravate, ricettazione e spari in luogo pubblico. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie