Martedì 24 Novembre 2020 | 02:43

NEWS DALLA SEZIONE

L'evento
Vela, sarà Taranto a ospitare la prima tappa europea della SailGP 2021

Vela, sarà Taranto a ospitare la prima tappa europea della SailGP 2021

 
Il caso
Processo ex Ilva, uno dei pm è positivo al Covid ma si avanti

Processo ex Ilva, uno dei pm è positivo al Covid ma si avanti

 
maltrattamenti in famiglia
Grottaglie, picchia anziano genitore in preda ai fumi dell'alcol: arrestato 50enne

Grottaglie, picchia anziano genitore in preda ai fumi dell'alcol: arrestato 50enne

 
La gara
Nuoto, Pilato arriva quinta a Budapest: lo spettacolo è Dressel

Nuoto, Pilato arriva quinta a Budapest: lo spettacolo è Dressel

 
Per Santa Cecilia
Covid 19 Taranto, mons. Santoro: «Fermare pandemia e distruzione ambiente»

Covid 19 Taranto, mons. Santoro: «Fermare pandemia e distruzione ambiente»

 
Il virus
Taranto, positivo al Covid anche il presidente della Provincia Gugliotti

Taranto, positivo al Covid anche il presidente della Provincia Gugliotti

 
nel Tarantino
Torre Ovo, donna trovata impiccata: indagato il marito

Torre Ovo, donna trovata impiccata: indagato il marito

 
Il provvedimento
Taranto, notte di Santa Cecilia «vietata» alle bande

Taranto, notte di Santa Cecilia «vietata» alle bande

 
la tragedia
Taranto, scontro frontale tra due auto sulla SS100: due morti di 57 e 35 anni

Taranto, scontro frontale tra due auto sulla SS100: due morti di 57 e 35 anni

 
la sentenza
Taranto, abusi sui figli disabili: madre, convivente e due uomini condannati a 60 anni di carcere

Taranto, abusi sui figli disabili: madre, convivente e due uomini condannati a 60 anni di carcere

 
La lettera
Genitori Taranto scrivono a Mattarella in Giornata Diritti nel Fanciullo: «Qui nulla da festeggiare»

Genitori Taranto scrivono a Mattarella in Giornata Diritti nel Fanciullo: «Qui nulla da festeggiare»

 

Il Biancorosso

SERIE C
Casertana-Bari 0-2: i biancorossi si rialzano dopo il ko con la Ternana

Casertana-Bari 0-2: i biancorossi si rialzano dopo il ko con la Ternana

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Covid 19, positiva addetta ai pasti: chiusa scuola dell'infanzia a Lecce

Covid 19, positiva addetta ai pasti: chiusa scuola dell'infanzia a Lecce

 
BariIl caso
Covid, rientra l'allarme in casa di riposo ad Alberobello: ora solo 1 positivo

Covid, rientra l'allarme in casa di riposo ad Alberobello: ora solo 1 positivo

 
FoggiaIl caso
Sparatoria in un quartiere popolare di Foggia: un ferito

Sparatoria in un quartiere popolare di Foggia: un ferito FOTO

 
TarantoL'evento
Vela, sarà Taranto a ospitare la prima tappa europea della SailGP 2021

Vela, sarà Taranto a ospitare la prima tappa europea della SailGP 2021

 
BatA Barletta
Natale al tempo del Covid 19, Boccia: «Con 700 morti al giorno è fuori luogo parlare di cenoni»

Natale col Covid, Boccia: «Con 700 morti al giorno fuori luogo parlare di cenoni. Aree provinciali? Non cambia»

 
PotenzaIl caso
Potenza, i pilomat «vandalizzati» costano cari al Comune

Potenza, i pilomat «vandalizzati» costano cari al Comune

 
BrindisiVita amministrativa
Brindisi, bufera al Comune: sul bilancio Forza Itala e il Pd ai ferri corti

Brindisi, bufera al Comune: sul bilancio Forza Itala e il Pd ai ferri corti

 
Potenzadati regionali
Covid in Basilicata, 281 nuovi positivi su circa 2mila test durante il week end e altri 4 decessiA Matera tamponi drive in con la Marina

Covid Basilicata, + 281 positivi su circa 2mila test durante week end e + 4 decessi. A Matera tamponi drive in con la Marina

 

i più letti

il siderurgico

ArcelorMittal, il 25 novembre sciopero e presidi

Le sigle metalmeccaniche hanno avviato anche una richiesta di audizione urgente alle Commissioni Parlamentari competenti di Camera e Senato e richiesta di incontro alle segreterie nazionali dei Partiti

Conte: «Mittal chiede 5000 esuberi, inaccettabile». Governo disponibile a discutere immunità

Le segreterie nazionali di Fim, Fiom e Uilm hanno proclamato per mercoledì 25 novembre a sostegno delle proposte e delle priorità rivendicative delineate ieri nel coordinamento nazionale che si è svolto in videoconferenza, una giornata di mobilitazione nazionale nei siti del gruppo ArcerlorMittal, con sciopero di 2 ore, presidi, iniziative e collegamenti dagli stabilimenti con conferenza stampa in videoconferenza dei segretari generali.

Le sigle metalmeccaniche hanno avviato anche una richiesta di audizione urgente alle Commissioni Parlamentari competenti di Camera e Senato e richiesta di incontro alle segreterie nazionali dei Partiti. Nel verbale del coordinamento nazionale Fim, Fiom e Uilm del gruppo ArcelorMittal, si rileva che la gestione degli impianti «a partire dalla firma dell’accordo del 6 settembre 2018 è andata via via peggiorando fino a diventare insostenibile».
Il coordinamento denuncia «l'improcrastinabile necessità di un serio piano di manutenzioni ordinarie e straordinarie degli impianti di tutti i siti"; «il ripristino immediato di corrette relazioni industriali oramai inesistenti e che spesso vedono atteggiamenti vessatori nei confronti dei lavoratori"; «la necessità di un utilizzo appropriato degli ammortizzatori sociali». Fim, Fiom e Uilm chiedono inoltre all’azienda e al Governo, "alla luce dell’annunciato ingresso dello Stato tramite Invitalia nel capitale sociale di AM InvestCo, la presentazione del piano ambientale, sui tempi di realizzazione delle opere di messa a norma degli impianti; la presentazione del piano industriale, stabilendo in maniera definitiva quale sarà il destino del gruppo, quale il modello produttivo, tempi certi sul rilancio degli impianti fermi da anni; la definizione di un percorso certo di reintegro in ArcelorMittal dei lavoratori in Amministrazione Straordinaria, loro eventuale impiego, per il tempo di permanenza in As, nelle opere di bonifica e garanzie stabili, da subito, sul loro futuro; chiarezza sulla gestione del mondo degli appalti».

«Le continue dichiarazioni di politica, istituzioni e partiti territoriali, in particolare di quelli pugliesi sul superamento dell’area a caldo, sono discordanti da quelle del Governo, e va quindi chiarito in maniera definitiva la necessità, per uno stabilimento come quello di Taranto, del mantenimento dell’area a caldo resa ecocompatibile con l’utilizzo delle migliori tecnologie disponibili. Il governo chiarisca con dichiarazioni univoche ed esca fuori dall’ambiguità sul futuro del più grande gruppo siderurgico italiano». Lo affermano le segreterie nazionale Fim, Fiom e Uilm nel verbale del coordinamento nazionale in cui annunciano per il 25 novembre dure ore di sciopero e presidi in tutti i siti del gruppo.
Per Fim Fiom Uilm, «l'Ilva non è tutta la siderurgia ma è l'asset strategico della siderurgia italiana. Alla luce di quanto emerso anche nell’incontro dello scorso 13 novembre con i Ministri Patuanelli, Gaultieri e Catalfo, chiediamo che venga subito convocato un nuovo incontro, come già anticipato dagli stessi ministri e quanto prima si apra un confronto 'vero e seriò con i sindacati per una discussione complessiva sul futuro dell’ex Ilva confermando la strategicità del gruppo ArcelorMittal e del settore siderurgico nel Paese ma garantendo - concludono le organizzazioni sindacali - un percorso di produzione ecosostenibile e di salvaguardia di tutta l'occupazione».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie