Domenica 09 Agosto 2020 | 04:10

NEWS DALLA SEZIONE

Verso il voto
Regionali 2020, Laricchia (M5s) a Taranto: «Se vinco chiude area a caldo ex Ilva»

Regionali 2020, Laricchia (M5s) a Taranto: «Se vinco chiude area a caldo ex Ilva»

 
l'iniziativa
Taranto, chiusura ex Ilva: oltre 5mila cittadini sottoscrivono lettera inviata al premier Conte

Taranto, chiusura ex Ilva: oltre 5mila cittadini sottoscrivono lettera inviata al premier Conte

 
nel Tarantino
Grottaglie, polizia scopre enorme discarica abusiva: 8 denunce

Grottaglie, polizia scopre enorme discarica abusiva: 8 denunce

 
IL PROGETTO
Massafra, nell’ex hotel un centro di ricerca

Massafra, nell’ex hotel un centro di ricerca

 
L'INCONTRO

Ex Ilva Taranto, vertice sull’indotto convocato dal Governo

 
L'appello
Taranto, Confindustria scrive a Turco: «Tessile, rilanciare Made in Italy»

Taranto, Confindustria scrive a Turco: «Tessile, rilanciare Made in Italy»

 
La decisione
Mittal Taranto, concessa muova proroga facoltà d'so per altoforno 2

Mittal Taranto, concessa nuova proroga della facoltà d'uso per Altoforno 2

 
Nel centro storico
Martina Franca, imbrattato comitato elettorale FdI

Martina Franca, imbrattato comitato elettorale FdI

 
la denuncia
Mittal Taranto, Al Bano: ««L'Ilva ha assicurato posti di lavoro e posti al cimitero»

Mittal Taranto, Al Bano: «L'Ilva ha assicurato posti di lavoro e posti al cimitero»

 
controlli dei CC
Taranto, nascondeva in casa oltre un chilo e mezzi di cocaina: arrestato trafficante 35enne

Taranto, nascondeva in casa oltre 1 kg e mezzo di cocaina: arrestato trafficante 35enne

 
i contagi
Positivo a Taranto dopo tre mesi

Coronavirus, un positivo a Taranto dopo tre mesi

 

Il Biancorosso

SERIE C
Bari, scattato il conto alla rovescia presto un summit fra i De Laurentiis

Bari, scattato il conto alla rovescia: presto un summit fra i De Laurentiis

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaTragedia sfiorata
Foggia, travolto ciclista sulla pista ciclabile: finisce in ospedale

Foggia, travolto ciclista sulla pista ciclabile: finisce in ospedale

 
Brindisil'appuntamento
Ceglie Messapica, domani sera il premier Conte ospite de «La Piazza»

Ceglie Messapica, domani sera il premier Conte ospite de «La Piazza»

 
TarantoVerso il voto
Regionali 2020, Laricchia (M5s) a Taranto: «Se vinco chiude area a caldo ex Ilva»

Regionali 2020, Laricchia (M5s) a Taranto: «Se vinco chiude area a caldo ex Ilva»

 
Barifase 3
Bari, 20mila rinnovi carte identità elettroniche: approvato progetto per smaltire arretrati Covid

Bari, 20mila rinnovi carte identità elettroniche: approvato progetto per smaltire arretrati Covid

 
Hometrasporti
Lecce-Roma, ad agosto Trenitalia aumenta i «Frecciargento»

Lecce-Roma, ad agosto Trenitalia aumenta i «Frecciargento»

 
PotenzaSERIE C
Potenza, sarà rivoluzione. Squadra da rifondare per aprire un nuovo ciclo

Potenza, sarà rivoluzione. Squadra da rifondare per aprire un nuovo ciclo

 
MateraL'INTERVISTA
Matera, la rinuncia di Vespe alla candidatura

Matera, la rinuncia di Vespe alla candidatura

 
BatIL PROGETTO
Trani, nuovi uffici giudiziari con vista sulla storia

Trani, nuovi uffici giudiziari con vista sulla storia

 

i più letti

La decisione

Sava, anziano maltrattato e minacciato: in 5 a processo

Gli imputati sono accusati di aver maltrattato e minacciato un 61enne disabile per estorcergli piccole somme di denaro

Sava, anziano perseguitato. In cinque a processo

SAVA -Niente confronto tra imputati e vittima. Sarà un processo con rito ordinario a stabilire le eventuali responsabilità per cinque imputati maggiorenni coinvolti nell’inchiesta «Bad boys» e accusati di aver maltrattato e minacciato un 61enne disabile di Sava per estorcergli piccole somme di denaro.

 
Ieri il giudice Pompeo Carriere ha respinto la richiesta di processo con rito abbreviato condizionato, presentata dai difensori, che si fondava su un confronto tra gli imputati e la persona offesa e ha mandato a giudizio i cinque, difesi dall'avvocato Fabio Falco, davanti ai magistrati della prima sezione penale. Il processo, per reati come estorsione e stalking, inizierà il 7 ottobre. Sarà invece processo con rito abbreviato, a partire dal 22 ottobre, che prevede lo sconto di un terzo della pena, per altri due imputati, Cosimo Vozza, difeso dall’avvocato Antonio Liagi e Pasquale Russo, difeso dall’avvocato Franz Pesare. Sei imputati hanno già chiuso il conto con la giustizia patteggiando per ipotesi di estorsione, furto, atti persecutori e in un caso anche possesso di arma da fuoco a pene da un anno a tre anni e mezzo di reclusione.

Nel caso furono coinvolti anche alcuni minori: tre di loro finirono nell’istituto penitenziario di Bari e tre affidati in comunità. Fu grazie a un caso fortuito, l’incendio di alcuni rifiuti accatastati nell’abitazione del 61enne, che i carabinieri scoprirono la sua storia di disagio. «Molti in paese mi insultano perché sono omosessuale», raccontò ai militari l’uomo, affetto da problemi psichici. «Da un po’ di tempo a questa parte subisco continue richieste di denaro da parte di alcuni ragazzi del luogo, circa una ventina.

Sono una persona molto fragile e quindi questi giovani si approfittano di me. Vengono a trovarmi a casa, anche in gruppi e mi chiedono continuamente soldi». Piccole somme di denaro, cinque, dieci, venti euro alla volta, che l’uomo era costretto ad elargire a vicini di casa e conoscenti che lo spaventavano. Ai militari raccontò di essere terrorizzato, anche per via dei precedenti di alcuni dei suoi aguzzini, al punto che bastava incontrarli per strada per cedere alle richieste.

Alcuni ragazzini, riferì l’uomo ai carabinieri, prendevano a calci la porta di casa, insultavano e minacciavano di fargli del male e dare fuoco all’Ape, il mezzo usato dalla vittima per raccogliere rifiuti in giro per il paese da portare all’isola ecologica ottenendo in cambio piccoli compensi da qualche commerciante. Un racconto che, secondo i legali degli imputati, andrà valutato e riscontrato con estrema attenzione nel corso del processo. Nel collegio difensivo sono impegnati gli avvocati Antonio Liagi, Armando Pasanisi, Franz Pesare, Salvatore Maggio e Rosario Frascella. Dopo gli arresti, interrogati dal giudice, gli indagati spiegarono i rapporto di conoscenza con la vittima e si difesero sostenendo di aver ricevuto piccole somme in regalo, senza aver mai fatto pressioni o minacce. In alcuni casi, dissero, era la stessa vittima a fermarli per strada e dargli spontaneamente banconote da cinque euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie