Martedì 07 Luglio 2020 | 21:17

NEWS DALLA SEZIONE

Preso dai Cc
Taranto, spacciatore tradito da un incidente: aveva droga in auto

Taranto, spacciatore tradito da un incidente: aveva droga in auto

 
ambiente
Taranto, nube di polveri in area ex Ilva: depositato esposto Comune

Taranto, nube di polveri in area ex Ilva: depositato esposto Comune

 
nel Tarantino
Grottaglie, maltrattamenti e minacce ai familiari per 10 anni: 22enne in carcere

Grottaglie, maltrattamenti e minacce ai familiari per 10 anni: 22enne in carcere

 
nel Tarantino
Palagiano, crolla solaio a scuola, famiglie preoccupate: «Tragedia sfiorata»

Palagiano, crolla solaio a scuola, famiglie: «Tragedia sfiorata». La replica del sindaco

 
la città
Taranto, si costituisce Comitato cittadino per la salute e l'ambiente

Taranto, si costituisce Comitato cittadino per la salute e l'ambiente

 
Ambiente
Taranto, boom di pm 10 ai Tamburi: il sabato nero dell'ex Ilva

Taranto, boom di pm10 ai Tamburi: il sabato nero dell'ex Ilva

 
nel Tarantino
Martina Franca, picchia infermiere del pronto soccorso: arrestato 50enne

Martina Franca, picchia infermiere del pronto soccorso: arrestato 50enne

 
nel Tarantino
Castellaneta, sequestrato intero terreno coltivato con 70mila piante di cannabis: 4 arresti

Castellaneta, sequestrato intero terreno coltivato con 70mila piante di cannabis: 4 arresti

 
In via Leonida
Taranto, entro metà agosto sarà ultimato il parcheggio nell'ex artiglieria

Taranto, entro metà agosto sarà ultimato il parcheggio nell'ex Artiglieria

 
Il siderurgico
ArcelorMittal, sindaco di Taranto: «Valutiamo esposto su emissioni»

ArcelorMittal, sindaco di Taranto: «Valutiamo esposto su emissioni»

 

Il Biancorosso

Serie C
Gautieri: «Bari, se devo affrontarti spero sia nella partita della finale»

Gautieri: «Bari, se devo affrontarti spero sia nella partita della finale»

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoPreso dai Cc
Taranto, spacciatore tradito da un incidente: aveva droga in auto

Taranto, spacciatore tradito da un incidente: aveva droga in auto

 
Potenzaper 24 tifosi
Tifoso Vultur Rionero investito: gup Potenza accoglie istanze per messa alla prova

Tifoso Vultur Rionero investito: gup Potenza accoglie istanze per messa alla prova

 
Batper i dipendenti
Asl-Bat, ecco le «ferie solidali», da cedere a colleghi in difficoltà

Asl-Bat, ecco le «ferie solidali», da cedere a colleghi in difficoltà

 
Foggial'episodio a giugno
Foggia, dà un pugno a un minore e gli ruba la minicar: arrestato sorvegliato speciale

Foggia, dà un pugno a un minore e gli ruba la minicar: arrestato sorvegliato speciale

 
Brindisitra carovigno e brindisi
In casa ha una serra di marijuana: un arresto nel Brindisino

In casa ha una serra di marijuana: un arresto nel Brindisino

 
MateraIl caso
Matera, pulizia nei Sassi: il progetto resta nel cassetto

Matera, pulizia nei Sassi: il progetto resta nel cassetto

 

i più letti

L'inchiesta

Taranto, truffe milionarie: ben 94 indagati

Chiusa l’inchiesta inchiesta «Scammer’s Paradise», un anno fa le 26 ordinanze della procura jonica

Taranto, Truffe milionarie, 94 indagati

TARANTO - Chiuse le indagini della procura ionica sull’inchiesta «Scammer’s Paradise», cioè paradiso dei truffatori, del nucleo di polizia economico-finanziaria della guardia di finanza.

A quasi un anno dalle 26 ordinanze di custodia cautelare (14 in carcere e 12 ai domiciliari) sorrette anche da un sequestro di circa 13,5 milioni di euro a carico di indagati e una sessantina di società coinvolte in un presunto maxi raggiro, sono 94 ora gli indagati a cui la procura ionica contesta a vario titolo circa 130 capi d’accusa, tra cui associazione a delinquere e truffa aggravata, usura, estorsione, riciclaggio, autoriciclaggio, trasferimento fraudolento di valori e false comunicazioni sociali.
Secondo gli investigatori delle fiamme gialle, era Grottaglie il centro nevralgico dove venivano studiate e messe in atto ingegnose truffe milionarie messe a segno in tutta Italia ai danni di colossi della telefonia e dell’informatica. Sono due le presunte associazioni per delinquere individuate dagli investigatori. La mente della geniale operazione illecita, secondo gli investigatori, era Diego Vestita, grottagliese di 48 anni con precedenti arresti per truffa e droga e coinvolto anche nell’operazione “Dirty money”. A lui sono contestate circa 90 truffe.

Le indagini dei finanzieri sono partite a marzo del 2017 dai controlli a carico di un condannato per mafia, ritenuto vicino a Vestita.

Dalle intercettazioni sono emerse numerose truffe messe a segno dal grottagliese ai danni di multinazionali come Fastweb, Xerox e Hp che operano nella vendita e nel noleggio di beni tecnologici e sistemi informatici.
A Grottaglie poi c’era una seconda presunta associazione per delinquere, guidata da Enrico Urgesi, anch’egli gravato da precedenti specifici. Operava nel settore dei prodotti informatici ed elettronici. Attraverso annunci online e finte sedi sparse in tutta Italia, il gruppo contattava altre aziende del settore per acquistare materiale, poi rivenduto a nero, pagando solo le prime rate e facendo perdere le proprie tracce grazie a un sistema di società fantasma o inattive.

Nel novero degli indagati, infatti c’è uno stuolo di soggetti accusati di aver fatto da prestanome quali titolari di società create ad arte per mettere a segno le truffe, con la complicità di un commercialista che falsificava i bilanci e li depositava in Camera di Commercio. I prestanome erano ricercati e assoldati da due soggetti con precedenti per associazione per delinquere di stampo mafioso, uno legato al clan D’Amore, l’altro al clan D’Oronzo.

Secondo l’accusa i proventi delle truffe, svariati milioni di euro, erano reinvestiti in attività usuraia ma anche in attività lecite finite sotto sequestro come autolavaggi, un supermercato di Altamura, rivendite di auto, distributori di carburanti e centri benessere.

Per non essere intercettati, gli associati usavano telefoni cellulari di vecchia generazione e cambiavano continuamente schede Sim, intestate anche queste a prestanome.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie